Aereo della Eti Airlines precipita a Pokhara, in Nepal; Almeno 68 persone sono morte

Commento

KATHMANDU, Nepal – Almeno 68 persone sono morte quando un volo Eti Airlines con 72 persone a bordo si è schiantato nel nuovo aeroporto di Pokhara del paese, ha detto domenica l’autorità per l’aviazione civile del Nepal.

Le squadre di soccorso hanno finora recuperato i corpi di 68 persone, ha dichiarato Premnath Thakur, portavoce dell’aeroporto internazionale Tribhuvan di Kathmandu. “Stiamo cercando i restanti quattro”, ha detto domenica. “L’identità del defunto è ancora sconosciuta”.

L’aereo è decollato da Kathmandu alle 10:30 ora locale di domenica e ha trasportato a bordo 68 passeggeri e quattro membri dell’equipaggio per un volo di 25 minuti verso Pokhara, 125 miglia a ovest di Kathmandu. La città è nota per il suo tranquillo lago ai piedi delle colline boscose ed è popolare tra i turisti.

Il portavoce di Eti Airlines, Sudarsan Bardaula, ha dichiarato che l’aereo si è schiantato durante l’atterraggio. Non sono state fornite ulteriori informazioni sulla causa.

Le fotografie della scena sembravano mostrare l’aereo smembrato. Pezzi frantumati della fusoliera dell’aereo – con i suoi riconoscibili colori dell’aereo visibili – giacevano disintegrati sul fondo di una valle piena di fumo circondata da una massiccia operazione di salvataggio.

Secondo una dichiarazione della compagnia aereaA bordo c’erano 53 nepalesi e 15 stranieri, di cui cinque dall’India, quattro dalla Russia, due dalla Corea del Sud, uno dall’Argentina, uno dall’Australia, uno dalla Francia e uno dall’Irlanda. La nazionalità del defunto non è stata immediatamente nota.

Sul luogo dell’incidente sono presenti polizia, esercito, vigili del fuoco e soccorsi aeroportuali Dichiarazione di Eti AirlinesL’aereo abbattuto è stato identificato come ATR 72.

READ  Mercato azionario oggi: aggiornamenti in tempo reale

Il Ministero della Cultura, del Turismo e dell’Aviazione Civile del Nepal ha annunciato la formazione di una commissione per indagare sull’incidente. L’autorità per l’aviazione civile del Nepal ha dichiarato in un comunicato che due elicotteri sono stati inviati sul luogo dell’incidente.

ATR è un produttore francese di velivoli a turboelica. Lo ha twittato L’incidente ha coinvolto un ATR 72-500 ei suoi esperti sono stati “pienamente impegnati” nel supportare le indagini sull’incidente. “I nostri primi pensieri sono con tutte le persone colpite”, ha twittato la società. Secondo il sito Web di ATR, il modello 72-500 del produttore può ospitare 68 passeggeri e ha un’autonomia di 888 miglia. ATR non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento all’inizio di domenica.

Questo è il secondo incidente aereo in Nepal nell’ultimo anno e il primo da quando l’aeroporto di Pokhra è stato aperto il 1° gennaio.

Dopo la sua riunione di gabinetto, il primo ministro Pushpa Kamal Dahal ha annunciato che lunedì sarà celebrato come festa nazionale per piangere le vittime.

A maggio, 22 persone, un volo della Tara Air decollato dal vecchio aeroporto di Pokhara si è schiantato contro le pendici dell’Himalaya, tra cui sei stranieri, spingendo il governo ad avviare un’indagine. Il volo si è diretto verso la località turistica di Jomsom, che avrebbe dovuto essere a circa 20 minuti di auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *