martedì, 21 Settembre, 2021

Altri tre gol e una sconfitta: la Viterbese perde anche a Olbia (3-2)

OLBIA (4-3-1-2): Ciocci; Arboleda, Brignanii, Emerson, Travaglini; Lella, Giandonato (43′ st Pisano), Chierico (29′ st Occhioni); Biancu; Mancini (29′ st Demarcus), Udoh. A disposizione: Van Der Want, Barone, Lapia, Renault, Boccia, Glino, Scanu, Pinna. Allenatore: Canzi.

VITERBESE (4-3-1-2): Daga; Pavlev, D’Ambrosio, Martinelli, Urso; Calcagni, Megelaitis (13′ st Foglia), Adopo (13′ st Alberico); Errico (9′ st Van Der Velden); Volpicelli, Murilo (38′ st Capanni). A disposizione: Bisogno, Fracassini, Ricchi, Tassi, Simonelli. Allenatore: Dal Canto.

Arbitro: Signor Abdoulaye Diop della sezione di Treviglio; assistenti Sigg. Gilberto Laghezza e Andrea Sprezzola di Mestre; Quarto Uomo Sig. Andrea Rizzello della sezione di Casarano.

Marcatori: 9′ pt Volpicelli, 37′ pt e 5′ st Udoh, 25′ st’ D’Ambrosio, 41′ st Biancu.

Note: angoli: 7-1 per l’Olbia; ammoniti: Brignani, Martinelli, D’Ambrosio, Udoh; Espulsi: Martinelli; recuperi: 1’ pt; 5’ st.

La Viterbese più brutta vista da quando è iniziato il campionato perde 2-3 in casa dell’Olbia, portando così a nove i gol subiti nelle prime tre partite di campionato. Al di là del giudizio sui singoli, nessuno vicino alla sufficienza, la sensazione è che la squadra di Dal Canto sia entrata in un pericoloso vortice negativo, da cui non riesce a tirarsi fuori. Un blocco psicologico (ma anche fisico, perché al “Nespoli” la Viterbese ha girato troppo lenta) di cui è difficile trovare le cause, ma che sta segnando in maniera preoccupante l’avvio horror di campionato dei gialloblu, sempre secondi a centrocampo ed evanescenti in difesa. Una squadra poco lucida, che ha certamente tempo per rimettersi in sesto ma che anche a Olbia ha lasciato punti preziosi e l’amaro in bocca ai tifosi. 

La cronaca – La partita, dopo i primi soporiferi minuti, si sblocca al 9’, quando Volpicelli su punizione scavalca la barriera e confeziona un pallonetto che va a sorprendere un non incolpevole Ciocci. La Viterbese passa subito in vantaggio ma l’Olbia poco dopo manca di un soffio il pareggio con un colpo di testa di Lella che però termina sopra la traversa.

Al 17’ ci prova anche Brignani: lasciato tutto solo in area intercetta una palla messa in area da Emerson e sfiora il pari, ma Daga fa buona guardia. L’Olbia è sotto di un gol ma sembra più aggressiva dei gialloblu, e mostra una maggiore padronanza sul campo, specie sulla mediana dove i tre centrocampisti della Viterbese appaiono un po’ fumosi.

Il ritmo della gara è blando, poco da annotare fino al 34’ quando un difensore gialloblu a portiere battuto salva il vantaggio su tiro di Udoh, che qualche secondo dopo segnerà un gol annullato per evidente fuorigioco. Al 37’ buona occasione per la Viterbese per raddoppiare: Murilo parte in percussione solitaria ma esita un secondo di troppo per tirare e non centra lo specchio della porta, con la palla che finisce sul fondo. Al 39’ arriva il pareggio dell’Olbia con Udoh: un errore clamoroso in disimpegno di Megelaitis a centrocampo regala la palla all’Olbia che stavolta non sbaglia e segna l’1-1.

La Viterbese è lunga e sulle corsie laterali subisce il pressing dei sardi, privi peraltro di alcuni dei loro uomini migliori. Il primo tempo si chiude sull’1-1, con una Viterbese che ha dato l’impressione di essere più lenta e macchinosa dell’Olbia e di andare in difficoltà a centrocampo e in difesa quando gli avversari ripartivano.

Nella ripresa subito un brivido per i gialloblu per l’ennesima palla persa a centrocampo da Megelaitis. La Viterbese ci prova a proporsi in attacco, ma la squadra è lunga e slegata e fa fatica a manovrare con velocità. Al 50’ Travaglini viene lasciato solo a fare come gli pare, liberamente serve Udoh che sigla la doppietta e il vantaggio dell’Olbia. Un minuto dopo Martinelli combina il patatrac facendosi espellere per doppia ammonizione dopo aver steso Udoh al limite, e Daga deve compiere un miracolo sulla punizione di Biancu per non incassare la terza rete.

La Viterbese resta in 10, Dal Canto prova a raddrizzarla togliendo Errico e mettendo Van Der Velden. Poco dopo fanno in loro ingresso in campo anche Foglia e Alberico a rilevare i disastrosi Megelaitis e Adopo, non certo in giornata positiva. L’Olbia ci continua a provare, complici le praterie lasciate da una Viterbese che sembra senza ritmo, senza idee e senza anima.

Tuttavia l’ingresso di Foglia e Alberico sembra dare un po’ più dinamismo al centrocampo: la squadra mostra un minima reazione cerca di rientrare in partita. E proprio quando l’Olbia sembra avere il controllo della gara i sardi commettono l’errore di lasciare da solo D’Ambrosio davanti alla porta: al 69’ il capitano della Viterbese insacca di testa e riporta la gara in parità. La squadra di Dal Canto, rinvigorita dal pari, nonostante l’uomo in meno dopo il pari ha più ritmo e più gamba e prova a creare qualche difficoltà agli avversari.

Negli ultimi minuti l’allenatore della Viterbese inserisce Capanni al posto di Murilo, nell’estremo tentativo di tentare il colpaccio, ma a gioire è l’Olbia: al 85’ Arboleda dà una palla in all’indietro per Biancu che in scioltezza salta il difensore e mette una palla che Daga non vede neanche arrivare. Inutili i timidi tentativi finali della Viterbese di ripetere il miracolo di Fermo. E ora è già allarme per la classifica. 

DI Eleonora Celestini

“Giornalisti si nasce e io modestamente lo nacqui”: passione e vocazione hanno scelto per me il mio mestiere, io ho solo assecondato il tutto con una laurea in Scienze della comunicazione e tanta gavetta sul campo, specie in ambito sportivo. Ho collaborato per anni al Corriere di Viterbo e sono stata dal 2010 al 2015 responsabile dell’ufficio stampa della Provincia di Viterbo. Mi sono occupata della comunicazione della As Viterbese Castrense e ho lavorato come redattore a ViterboNews24. Oggi mi occupo dell'area comunicazione di Confartigianato Imprese di Viterbo. Approdo nella redazione e di CuoriGialloblu perché no, al cuor proprio non si comanda

Leggi anche

Viterbese – Cesena, l’elenco dei gialloblu convocati

Sono 22 i calciatori convocati da mister Dal Canto per Viterbese – Cesena, gara valida …