Apple, Meta e Google sono state prese di mira dall'UE in un'indagine per non conformità DMA

La Commissione europea sta aprendo cinque indagini di non conformità sul modo in cui Apple, Google e Meta si stanno conformando alle nuove norme antitrust del Digital Markets Act. Lo ha annunciato oggi il regolatore. “Sospettiamo che le soluzioni proposte dalle tre società non siano pienamente conformi alla DMA”, ha affermato in una nota la responsabile antitrust dell'UE Margrethe Vestager. “Esamineremo ora la conformità delle aziende alla DMA per garantire mercati digitali aperti e competitivi in ​​Europa.”

Nello specifico, la commissione prevede di indagare sulle regole anti-sterzo di Google e Apple nei loro app store e se Google sia colpevole di servire autonomamente i propri servizi all'interno del suo motore di ricerca. Sono in fase di studio la schermata di selezione del browser di Apple per iOS e il “modello di pagamento o consenso” di Meta per il targeting degli annunci. La commissione ha dichiarato in una conferenza stampa che prevede di completare le indagini entro i prossimi 12 mesi.

Inoltre, il regolamento UE esamina la struttura di pagamento annunciata da Apple per la distribuzione di app al di fuori dell'App Store e se Amazon preferisce i propri prodotti nel proprio negozio. La commissione ha inoltre annunciato che a Meta sono stati concessi altri sei mesi per eseguire Messenger insieme ad altri servizi di messaggistica.

“Non crediamo che le soluzioni di Alphabet, Apple e Meta rispettino i loro impegni per uno spazio digitale migliore e più aperto per i cittadini e le imprese europei”, ha affermato in una nota il commissario UE Thierry Breton. “Se la nostra indagine concludesse che vi è una mancanza di piena conformità con la DMA, i guardiani dovranno affrontare gravi sanzioni.”

READ  Abbonati streaming Paramount, crescono le perdite nel primo trimestre - The Hollywood Reporter

Al termine dell’indagine, la Commissione informerà ciascun gatekeeper di ciò che deve fare per affrontare le preoccupazioni, nonché di quali azioni il regolatore intende intraprendere. Se ritenuta non conforme, la commissione può multare ciascuna azienda del 10% delle entrate globali annuali ai sensi della DMA, o anche del 20% nei casi di “violazione ripetuta”.

All’inizio di questo mese, sei importanti aziende tecnologiche designate come guardiani ai sensi della DMA devono iniziare a conformarsi alle sue regole. Questi includono la modifica delle app predefinite per i clienti e la disinstallazione delle app preinstallate di Gatekeeper, il divieto di classificare i servizi proprietari di Gatekeeper più in alto rispetto alla concorrenza e l'autorizzazione di app store di terze parti.

Margaret Vestager è la leader della sfiducia dell’Unione Europea Come sottolineato in precedenza Reuters La Commissione monitorerà da vicino il modo in cui Apple rispetta le normative per timore che “non sarebbe in alcun modo interessante sfruttare i vantaggi del DMA”.

Il “modello di pagamento o consenso” di Meta è stato oggetto di denunce da parte di vari organi di vigilanza dell'UE. L'anno scorso ha lanciato un nuovo livello di pagamento per Facebook e Instagram nell'Unione Europea, consentendo agli utenti di pagare 9,99 euro al mese per utilizzare ciascun servizio senza pubblicità. Progettato come abbonamento Un modo per ottenere il consenso dell'utente di raccogliere i propri dati se decidono di non pagare, ma la commissione è preoccupata per la “scelta binaria” offerta da Meta. La settimana scorsa, Meta ha dichiarato di essersi offerta di abbassare il prezzo mensile per l'accesso senza pubblicità a 5,99 euro al mese per soddisfare le autorità di regolamentazione.

READ  Daniel Cameron, alleato di Mitch McConnell, vince le primarie del GOP per il governatore del Kentucky

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *