sabato, 19 Giugno, 2021

Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

La Viterbese, il Rocchi e il ‘fil rouge’ con i tifosi

Sono giorni difficili per il calcio italiano e per i suoi tifosi. C’è da studiare e trovare il modo di uscire dal tunnel della pandemia. Le partite a porte chiuse sono state e sono un paradosso. Non si può procrastinarlo troppo oltre nel tempo. Gli stadi devono tornare a essere riempiti dalla gente. È solo grazie all’entusiasmo delle persone che …

Continua a leggere »

Magico calcio, per Di Masi la maglia dell’Alessandria è una “pelle grigia”

Il calcio è sempre più uno sport precario. In Lega Pro serve qualcosa di molto simile al Fattore C, per sperare di restare a galla. Il numero di società della terza serie nazionale fallite negli ultimi lustri è imponente. Non si contano le scorrerie di avventurieri e millantatori di ogni genere che, come ci raccontano le cronache, si aggirano come …

Continua a leggere »

La serie C dei “cento campanili”, la formazione dei gironi e la Juventus Under 23

Nel 2018 la Federcalcio decise di intraprendere un percorso discutibile per risolvere i fallimenti seriali che da lustri falcidiavano (e hanno continuato a falcidiare) la terza serie nazionale, vero anello debole di un calcio professionistico pletorico e lasciato andare sempre più alla deriva. Il coniglio che fu tirato fuori dal cilindro della “guida” del sistema calcio italiano? Le squadre B …

Continua a leggere »

Calcio moderno, business e sogni sognati dei sognatori

Il calcio ha sempre avuto (ha) bisogno di mercanti di sogni (nella foto Costantino Rozzi, storico presidente dell’Ascoli, il “presidentissimo” per antonomasia, un “bianconero dentro”). Parliamo di uno sport trainato dalla passione. L’attaccamento alle maglie e il senso di appartenenza si sviluppano nel corso del tempo. Finiscono per diventare una parte immutabile e intoccabile della vita di ogni tifoso. Questo …

Continua a leggere »

Si è tifosi della Viterbese perchè si è tifosi della propria vita

“Si è tifosi della propria squadra perché si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. È un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica …

Continua a leggere »

Viterbese, a Potenza i tifosi ritrovano i loro 11 Leoni

Quella ottenuta a Potenza è una vittoria in rimonta che fa bene al morale della squadra e tonifica l’ambiente gialloblù. Una partita ricca di emozioni. Risolta in un finale incandescente che rimanda ad altre partite di altri tempi, quando è stato necessario mettere cuore e determinazione per centrare l’obiettivo. In campo si è visto finalmente un gruppo granitico e coeso. …

Continua a leggere »

Viterbese, salire sulle spalle di un gigante

Bernardo di Chartres ha scritto che “noi siamo come nani sulle spalle di giganti, così che possiamo vedere più cose di loro e più lontane, non certo per l’acume della vista o l’altezza del nostro corpo, ma perché siamo sollevati e portati in alto dalla statura dei giganti”. Un concetto che riflette l’idea di cultura, anche calcistica, come frutto della …

Continua a leggere »

Anche il calcio tornerà a ballare

Molti anni fa (era il 2009) mi capitò di assistere allo spettacolo di Marco Paolini, “Miserabili. Io e Margaret Thatcher”. Un racconto in forma di ballata. L’attore, accompagnato in scena dal trio Mercanti di Liquore, narrava la metamorfosi dell’Inghilterra al tempo della Lady di Ferro. L’ex premier – che, per quanti non lo ricordano, fu l’artefice negli anni ’80 della …

Continua a leggere »

Viterbese, il futuro non è più quello di una volta?

C’è stato un tempo in cui i tifosi sapevano guardare avanti, sostenuti da un inguaribile ottimismo. Erano consapevoli che la “grande storia del club” sarebbe comunque proseguita, anche se in categorie e contesti non sempre consoni.   C’è stato un tempo in cui tutti gli innamorati pazzi di questo sport bellissimo hanno creduto che il calcio non sarebbe mai cambiato, …

Continua a leggere »

Viterbese, la magia delle maglie gialloblu

È stato e continua a essere un periodo tremendamente difficile. I giorni si inanellano sempre uguali. Le aspettative sul futuro che attende gli italiani, e gli umani in genere, sono confuse e contraddittorie. Mancano tante cose della nostra vecchia vita, che pure a volte sembrava così insopportabilmente pesante. Nelle asprezze del presente, è di grande aiuto la ricerca delle proprie …

Continua a leggere »