sabato, 31 Luglio, 2021

Baschirotto salva la Viterbese: pareggio allo scadere con il Potenza (2-2)

Viterbese-Potenza 2-2

VITERBESE: Daga; Baschirotto, Mbende, Camilleri, Urso; Adopo (34’st Bezziccheri), Salandria (42’st Sibilia), Palermo; Simonelli (34’st Rossi), Tounkara, Murilo. A disposizione: Bisogno, Bianchi, Ricci, De Santis, Falbo, Ammari, Menghi M., Besea, PorruAllenatore: Taurino

POTENZA: Marcone; Coccia (28’pt Bruzzo), Conson, Gigli, Nigro; Zampa, Coppola, Bucolo; Ricci (45’st Noce); Mazzeo (28’st Salvemini), Romero. A disposizione: Santopadre, Brescia, Panico, Sandri, Lauro, Fontana, Di Livio, Volpe, Di Somma. Allenatore: Gallo

Arbitro: Sig. Enrico Maggio di Lodi
Assistente 1: Sig. Stefano Montagnani di Salerno
Assistente 2: Sig. Michele Somma di Castellammare di Stabia
Quarto ufficiale: Sig. Giuseppe Collu di Cagliari

Marcatori: 1’pt Murilo (V), 1’st Romero (P), 32’st Salvemini (P), 49’st Baschirotto (V) 

Note: espulso al 43’st Nigro (P) per doppia ammonizione. Ammoniti: Murilo (V), Zampa (P).  Recupero: 3′ pt, 4’st

 

La Viterbese recupera in zona Cesarini una partita che sembrava aver buttato via, grazie a un gol di Baschirotto allo scadere che sigla il 2-2 finale contro un Potenza non certo irresistibile. Un buon primo tempo e un secondo da dimenticare, con anche la cronica incapacità di sfruttare adeguatamente i calci piazzati. Alla fine i gialloblu mettono nel carniere un punto, e per come si era messa va bene, ma la squadra di Taurino se avesse gestito meglio la gara avrebbe potuto portarsi a quota 38, a un passo dalla salvezza matematica.

La cronaca – Parte di slancio la Viterbese col solito Baschirotto, che dopo appena 2’ ruba palla all’avversario e pennella un cross delizioso per Murilo: il brasiliano arriva in velocità e la butta dentro. Viterbese in vantaggio 1-0, ma il Potenza non demorde e 4’ dopo sfiora il pareggio con Gigli, che colpisce il palo.

Al 9’ occasione per Tounkara, che da dentro l’area aggancia il pallone ma non trova la girata. Grandissimo lavoro di sacrificio di Murilo, che anche in copertura oltre che davanti fa sentire la sua presenza. Ma è sempre Baschirotto al 22’ ad avere sui piedi la palla del raddoppio: la sua potente conclusione di sinistro viene deviata in corner da Marcone. Sempre più decisivo il centrale gialloblu, reinventato terzino grazie all’ottima intuizione di mister Taurino.

Al 33’ la difesa gialloblu ha una momentanea amnesia e permette a Romero di girarsi in area, ma Daga fa buona guardia e spedisce in corner. Un minuto dopo in contropiede l’occasione più nitida dei gialloblu per allungare il vantaggio: Tounkara si lancia in avanti come un fulmine, serve Murilo una palla deliziosa ma a portiere battuto il brasiliano colpisce clamorosamente il palo interno.

Bel primo tempo, bella Viterbese.

Nel secondo tempo la musica però cambia. Dopo 2 minuti fotocopia dell’avvio della prima frazione, ma al contrario: al 47’ il Potenza raggiunge il pareggio con Romero, che beffa il difensore della Viterbese che doveva marcarlo e segna un grande gol con una bella girata di sinistra.

Gli ospiti spingono forte dopo aver raggiunto la Viterbese e guadagnano un paio di corner. È soprattutto a centrocampo che la Viterbese sembra aver perso smalto. Buone occasioni per Murilo e Simonelli, che però non trovano la via della porta.

La Viterbese sembra un’altra rispetto a quella pimpante del primo tempo, in alcuni reparti qualche giocatore appare in debito d’ossigeno. E al 77’ il Potenza ribalta il risultato, complice un errore di Daga e una dormita generale dei difensori: su tiro potente di Ricci il portiere della Viterbese non trattiene e di rapina Salvemini porta in vantaggio i lucani.

Inutili i cambi di Taurino nel finale, con l’inserimento di Rossi e Bezziccheri al posto di Simonelli e Adopo: la Viterbese tenta di trovare la via della porta, ma non la trova. Il 2-2 arriva quando ormai sembrava tutto perduto: al 94’ l’eroe di giornata, Federico Baschirotto, trova la zuccata vincente che beffa la retroguardia del Potenza ed evita la disfatta ai gialloblu. 

DI Eleonora Celestini

“Giornalisti si nasce e io modestamente lo nacqui”: passione e vocazione hanno scelto per me il mio mestiere, io ho solo assecondato il tutto con una laurea in Scienze della comunicazione e tanta gavetta sul campo, specie in ambito sportivo. Ho collaborato per anni al Corriere di Viterbo e sono stata dal 2010 al 2015 responsabile dell’ufficio stampa della Provincia di Viterbo. Mi sono occupata della comunicazione della As Viterbese Castrense e ho lavorato come redattore a ViterboNews24. Oggi mi occupo dell'area comunicazione di Confartigianato Imprese di Viterbo. Approdo nella redazione e di CuoriGialloblu perché no, al cuor proprio non si comanda

Leggi anche

Serie C, la Figc rinvia al dopo TAR la composizione del format

In quanto a ripescaggi e riammissioni il Consiglio federale che si è tenuto ieri non …