Biden sta cercando di concentrarsi sul vertice di Città del Messico dopo che nel suo ufficio personale sono stati trovati documenti riservati



Cnn

Il presidente Joe Biden affronta nuove domande taglienti su La sua gestione di documenti segreti Si sta preparando per un vertice con i leader dei vicini dell’America.

La notizia che dozzine di documenti riservati del periodo in cui Biden era vicepresidente erano stati trovati nel suo ufficio personale a Washington lo scorso autunno è emersa pochi minuti dopo l’ingresso del corteo del presidente. Palazzo Nazionale a Città del MessicoIn una visita che segna la prima visita in Messico di un presidente degli Stati Uniti dal 2014.

Gli avvocati di Biden affermano di aver scoperto i materiali del governo a novembre durante la chiusura di un ufficio con sede a Washington, DC che Biden ha utilizzato come parte del suo rapporto con l’Università della Pennsylvania, dove è stato professore emerito dal 2017 al 2019.

Nell’ufficio sono stati trovati meno di una dozzina di documenti riservati, ha detto un’altra fonte alla CNN. Non è chiaro di cosa trattassero i documenti o perché siano stati portati nell’ufficio privato di Biden. Il materiale classificato include alcuni file top-secret con la designazione “Informazioni compartimentate sensibili”, noto anche come SCI, che viene utilizzato per informazioni altamente sensibili ottenute da fonti di intelligence.

I titolari di cariche federali devono scartare i documenti ufficiali e i documenti classificati al termine del loro servizio governativo.

Mentre la notizia dei documenti riservati tornava rapidamente a casa, Biden era impegnato ad avviare un incontro bilaterale tanto atteso con il presidente messicano Andres Manuel Lopez Obrador. Lì ci si aspettava l’immigrazione dovrebbe essere una delle principali questioni discusse.

Mentre il momento si svolgeva, un alto funzionario dell’amministrazione in viaggio con il presidente ha detto alla CNN che Biden era stato in riunione tutto il pomeriggio prima di un lungo incontro bilaterale con il suo avversario.

“Nulla è cambiato nel suo programma”, ha detto il funzionario. “È concentrato sul vertice e sull’incontro con i nostri vicini più prossimi”.

Alla domanda se i consiglieri abbiano discusso finora la questione dei documenti riservati durante la visita di Biden in Messico, il funzionario ha detto che, per quanto ne sanno, non è venuto fuori.

Nel frattempo, quando i giornalisti nella stanza prima della riunione a due parti hanno chiesto risposte a documenti riservati, Biden è rimasto in silenzio, a un certo punto sorridendo mentre i giornalisti si precipitavano fuori dalla stanza. Seduto alla sinistra di Biden durante l’incontro con il presidente messicano: il procuratore generale Merrick Garland ha chiesto al procuratore degli Stati Uniti a Chicago di riesaminare la questione, ha detto alla CNN una fonte a conoscenza della questione, che è ancora nelle sue fasi iniziali.

READ  I repubblicani dalla linea dura si oppongono alla candidatura di McCarthy a presidente della Camera

John Lash Jr., procuratore degli Stati Uniti a Chicago, è stato nominato nel 2017 dall’ex presidente Donald Trump.

Una fonte a conoscenza della questione ha detto alla CNN che Biden non sa ancora cosa contengano i documenti effettivi. È probabile che i funzionari della Casa Bianca, che hanno fatto di tutto per evitare qualsiasi tentativo reale o presunto di influenzare la magistratura, mantengano quella posizione durante questa particolare revisione.

Biden non sapeva che i documenti riservati fossero in ufficio e non ne venne a conoscenza fino a quando i suoi avvocati personali non informarono l’ufficio del consiglio della Casa Bianca, ha detto alla CNN una persona che ha familiarità con la questione.

La Casa Bianca sta collaborando con gli Archivi Nazionali e il Dipartimento di Giustizia, ha dichiarato in una nota il consigliere speciale di Biden, Richard Saber.

“Questi documenti sono stati scoperti mentre gli avvocati personali del presidente stavano impacchettando i file che erano stati tenuti in un armadietto chiuso a chiave in preparazione per lo sgombero degli uffici presso il Ben Biden Center di Washington, DC”, ha detto Sauber in una nota. “Dalla metà del 2017 fino all’inizio della campagna elettorale del 2020, il presidente ha usato sporadicamente questo spazio. Il giorno della scoperta, il 2 novembre 2022, l’ufficio del consiglio della Casa Bianca ha notificato agli archivi nazionali. La mattina dopo gli archivi hanno sequestrato il materiale.

“La scoperta di questi documenti è stata fatta dagli avvocati del presidente”, ha aggiunto Saber. “I documenti non sono stati oggetto di una precedente richiesta o indagine da parte degli Archivi. Da quella scoperta, gli avvocati personali del Presidente hanno collaborato con gli Archivi e il Dipartimento di Giustizia nel processo per garantire che i documenti dell’amministrazione Obama-Biden rimangano negli Archivi ‘possesso.

L’episodio ha echi di corruzione Trump ha chiuso alla fine del 2021 Una ricerca dell’FBI ha scoperto diversi documenti riservati nella sua casa di Mar-a-Lago in Florida. Tuttavia, il team di Biden afferma che ci sono alcune differenze fondamentali tra i due scenari.

READ  Mega Millions: nessun biglietto dell'estrazione di venerdì ha vinto il jackpot da 560 milioni di dollari

Saber ha affermato che gli avvocati personali di Biden hanno rapidamente consegnato un piccolo numero di documenti riservati una volta scoperti in un luogo chiuso. Con Trump, gli archivi nazionali sono stati costretti a negoziare con Trump per mesi sulla restituzione dei documenti governativi quando si sono resi conto che mancavano documenti chiave.

I documenti trovati nell’ufficio di Biden non sono stati richiesti o sollecitati dalla NARA o da qualsiasi altra agenzia governativa.

Trump alla fine ha dato 15 scatole di roba alla NARA. Ma in seguito gli investigatori federali sospettarono giustamente che fosse in possesso di dozzine di ulteriori file riservati. Quindi, gli avvocati del Dipartimento di Giustizia hanno ottenuto un mandato di comparizione da parte del gran giurì e poi hanno ottenuto il permesso di un giudice di perquisire Mar-a-Lago per trovare i documenti. Attualmente è indagato Cattiva gestione di documenti riservati da parte del consigliere speciale Jack Smith.

Dalla perquisizione dell’FBI a Mar-a-Lago in agosto – una ricerca che ha rivelato dozzine di ulteriori file classificati – Trump ha incoraggiato accuse selvagge e prive di fondamento sulla cattiva gestione dei documenti governativi da parte del suo predecessore. La notizia di registrazioni segrete nell’ufficio privato di Biden fornirà sicuramente nuovo foraggio a Trump, che ha già annunciato la sua candidatura presidenziale per il 2024.

È diventato rapidamente un punto critico a Capitol Hill per i repubblicani della Camera desiderosi di esercitare i loro nuovi poteri di supervisione sull’amministrazione Biden.

Il rappresentante James Comer, presidente del comitato di supervisione della Camera, ha in programma di sollecitare gli archivi nazionali per informazioni sui documenti classificati che sono stati rimossi durante il mandato di Joe Biden come vicepresidente, ha riferito la CNN. Ha detto che avrebbe inviato una lettera all’archivio – che il suo team supervisiona – entro le prossime 48 ore.

“Il presidente Biden è stato molto critico nei confronti del presidente Trump che portava impropriamente documenti riservati a casa o ovunque, e ora sembra che possa aver fatto lo stesso”, ha detto Comer. “Che ironia.”

Il presidente della Camera Kevin McCarthy non ha detto se riteneva che i repubblicani della Camera dovessero indagare sul possesso di documenti classificati da parte di Biden, ma ha affermato che la reazione al possesso di documenti classificati da parte di Trump era politicamente motivata.

READ  Jamie Foxx è in via di guarigione dopo "complicazioni mediche", dicono i familiari

“Penso che questo dimostri quello che hanno cercato di fare al presidente Trump”, ha detto McCarthy.

McCarthy ha detto della squadra di Biden: “Sono in giro da molto tempo. “Il presidente Trump non è mai stato in carica prima ed è appena uscito e uscito. Qui un individuo ha trascorso i suoi ultimi 40 anni in carica.

McCarthy ha aggiunto: “Mostra che stanno cercando di fare politica con il presidente Trump”.

Il rappresentante Jamie Raskin, il massimo democratico nel comitato di supervisione della Camera, ha indicato quelle che Biden ha descritto come differenze fondamentali tra i due casi, affermando che gli avvocati di Biden “sembravano aver intrapreso un’azione immediata e appropriata per notificare agli archivi nazionali la loro scoperta. Un piccolo numero di documenti classificati sono stati trovati in un armadietto chiuso a chiave presso il Ben Biden Center, che possono quindi essere restituiti alla custodia del governo centrale.

Ruskin, del Maryland, ha affermato di essere fiducioso che Garland abbia adottato le misure appropriate per “prendere una decisione imparziale su qualsiasi azione che potrebbe essere richiesta”.

Tuttavia, alcuni membri dello stesso partito di Biden hanno anche espresso preoccupazione per il ritrovamento di documenti classificati in un luogo improprio.

I due alti democratici della House Intelligence Committee – i rappresentanti Adam Schiff e Jim Himes – hanno entrambi detto alla CNN che i documenti classificati devono essere gestiti in modo sicuro, dando la loro prima reazione alla notizia che il presidente Biden potrebbe aver gestito male documenti classificati dal suo tempo come vice presidente.

Mentre i due uomini hanno affermato di non aver ancora letto i fatti delle storie sull’argomento, Schiff ha detto: “Ovviamente se ci sono documenti riservati da qualche parte, non dovrebbe essere un problema e una profonda preoccupazione”.

Alla domanda se il Congresso dovrebbe occuparsi della questione, Schiff ha detto: “Non voglio ancora dirlo fino a quando non avrò avuto la possibilità di leggere l’articolo. Ma se le informazioni riservate non sono dove dovrebbero essere, non credo che dovrebbero interessare nessuno.

Himes ha detto alla CNN: “Guarda, le informazioni riservate devono essere in luoghi sicuri. Quindi, aspetteremo di vedere i fatti, ma sai, le informazioni riservate dovrebbero essere in un posto sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *