Dan Snyder ha venduto i Washington Commanders a Josh Harris

Dan e Tanya Snyder hanno concordato venerdì di vendere i Washington Commanders a un gruppo di investimento guidato da Josh Harris, lasciando che la NFL firmi una vendita da 6 miliardi di dollari.

Le due parti hanno raggiunto un accordo provvisorio un mese fa, ma l’accordo non esclusivo ha dato a Snyder la possibilità di continuare a cercare altri offerenti o di andarsene.

Venerdì, Harris e il suo team hanno dichiarato di aver stipulato un accordo di compravendita che, se approvato dal comitato finanziario della NFL e da almeno tre quarti degli altri 31 proprietari della squadra della lega, fisserebbe un prezzo record per la franchigia sportiva.

“Siamo molto lieti di aver raggiunto un accordo con Josh Harris, un nativo della zona, e i suoi straordinari partner per vendere il franchise di Commanders”, hanno dichiarato Tanya e Dan Snyder in una dichiarazione congiunta. “Non vediamo l’ora di chiudere rapidamente questa transazione e fare il tifo per Josh e il team per gli anni a venire”.

In una dichiarazione a nome del suo team in franchising, che include Magic Johnson, Harris ha dichiarato: “Non vediamo l’ora di ricevere l’approvazione formale del nostro franchise nei prossimi mesi da parte della NFL e di fungere da steward responsabili e affidabili. Il franchise di Commanders va avanti.

L’annuncio è arrivato due giorni dopo che il comitato finanziario della lega si è riunito a New York per valutare i termini dell’accordo. L’intero consiglio dei proprietari della NFL potrebbe essere informato sull’accordo proposto quando si riunirà a Minneapolis il 22 e 23 maggio e voterà l’accordo nei prossimi mesi.

“Lo staff della lega e il comitato finanziario esamineranno i dettagli della transazione proposta a Washington”, ha dichiarato il portavoce della lega Brian McCarthy in una nota.

READ  Aggiornamenti live sulla guerra Russia-Ucraina: il bombardamento russo uccide 2 persone a Kherson

Ma non è stata data alcuna approvazione.

I membri del comitato finanziario che mercoledì ha esaminato l’accordo proposto hanno espresso la preoccupazione che l’offerta di Harris abbia superato i limiti di debito della lega, secondo due persone che hanno partecipato alla riunione.

Secondo le regole della NFL, le squadre non possono avere più di $ 1,1 miliardi di debiti per i buyout. Il gruppo Harris ha accettato di pagare $ 6 miliardi, $ 1,4 miliardi in più rispetto al precedente record di $ 4,65 miliardi dello scorso anno, quando le famiglie Walton-Benner hanno accumulato la loro ricchezza attraverso la loro partecipazione in Walmart.

Harris era tenuto a rinunciare alle regole finanziarie della lega se avesse superato il limite di debito incluso nel contratto della squadra. Possono anche cambiare la struttura dell’arrangiamento.

Nelle ultime settimane, gli Snyders hanno cercato protezione da un’indagine della major league condotta da Mary Jo White, assunta dalla NFL per indagare sulle accuse di cattiva condotta finanziaria e molestie sessuali al club. La NFL non ha annunciato un lasso di tempo per il rilascio di tale dichiarazione.

Ma Harris non ha accettato di proteggere Snyders da eventuali sanzioni della lega che potrebbero derivare dalle indagini della NFL sulle accuse di molestie sessuali, una persona a conoscenza dell’accordo non era autorizzata a parlare pubblicamente dei suoi dettagli. La lega non ha accettato di risarcire Snyder, secondo un’altra persona a conoscenza dell’accordo.

Anche i pubblici ministeri del Distretto di Columbia e della Virginia hanno udienze aperte nel panel.

Se la vendita verrà approvata, il team di Harris potrebbe presto sviluppare FedEx Field, aperto nel 1997. Il tubo soffre di perdite e altri Cedimenti strutturali, o costruire un nuovo stadio nell’area di Washington. Entrambe le opzioni richiederebbero miliardi di dollari di finanziamenti aggiuntivi.

READ  I Cowboys segnano ai Buccaneers: l'attacco di Dallas esplode alla vittoria, Tampa Bay fallisce

Harris, che possiede già i Philadelphia 76ers della NBA, i New Jersey Devils della NHL e una parte del Crystal Palace della Premier League inglese, ha riunito investitori ancora più grandi per acquistare i Commander, che sono molto apprezzati. Si sono uniti anche altri tre club.

La sua squadra comprende Johnson, NBA Hall of Famer e comproprietario dei Los Angeles Dodgers; David Blitzer, responsabile delle opportunità strategiche, Blackstone; l’investitore immobiliare dell’area di Washington Mitchell Rales; Eric Schmidt, ex amministratore delegato di Google.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *