DeSantis risponde alle accuse di Trump: “Perché così zelante per inseguire Trump?”

È stata una dichiarazione straordinaria del secondo candidato del GOP che è visto come l’alternativa più praticabile a Trump, ma ha lottato su come sfidare l’ex presidente senza alienare i suoi più fedeli sostenitori.

Ha mostrato chiaramente i limiti di quanto DeSantis affronterà Trump. Mentre sottolinea con entusiasmo le differenze nella gestione del Covid-19 e prende colpi coerenti, spesso velati, sull’eleggibilità di Trump, DeSantis fa uno sforzo calcolato per non far arrabbiare una base politica in crescita che ha incoraggiato Trump a sostenerlo su ogni questione legislativa. .

Trump ha dichiarato giovedì che sarebbe stato accusato di gestione di documenti riservati, 10 mesi dopo che gli agenti federali hanno fatto irruzione nella sua tenuta di Mar-a-Lago a Palm Beach e recuperato i documenti conservati lì. Trump ha dichiarato di essere stato convocato martedì alla corte federale di Miami.

DeSantis è stato precedentemente molto critico nei confronti della ricerca dell’FBI di Mar-a-Lago. All’epoca DeSantis la definì “l’armamento del sistema federale”. Subito dopo essere saltato nella corsa presidenziale, DeSantis ha detto che sarebbe stato “aggressivo” nel concedere la grazia quando gli è stato chiesto se avrebbe perdonato Trump o coloro che si sono ribellati al Campidoglio degli Stati Uniti il ​​6 gennaio.

Molti repubblicani della Florida hanno reagito in modo simile a DeSantis, suggerendo senza prove che la tempistica dell’accusa fosse progettata per distogliere l’attenzione dalle accuse secondo cui il presidente Joe Biden era coinvolto in un piano di corruzione quando era vicepresidente. Biden ha definito le accuse contenute in un documento non verificato mostrato giovedì ai legislatori “malarkey”.

“Abbiamo completamente perso la fiducia nel Dipartimento di Giustizia”, ​​ha dichiarato il Sen. Rick Scott (R-Fla.) detto sui social. “Il DOJ deve uscire stasera e spiegare che questo è in qualche modo diverso da quello che ha fatto Hillary (Clinton). Cosa ha fatto Biden. Tutto questo sta accadendo lo stesso giorno in cui viene fuori la tangente da 5 milioni di dollari di Biden. Questa è l’America e sicuramente sembra una repubblica delle banane.

READ  L'eroicità di Russell Westbrook solleva Clippers oltre Kevin Durant, Suns in Gara 1

Il presidente del Partito Repubblicano della Florida, Christian Ziegler, ha fatto eco a Scott in un messaggio di testo.

Non vedo l’ora che l’indagine e l’accusa di Joe Biden dicano: “Documenti segreti trovati nel garage di Joe Biden e un pagamento di 5 milioni di dollari a Joe Biden da parte di un cittadino straniero… divertente”. “Non abbiamo un’eguale applicazione del sistema giudiziario in America”.

Almeno 12 dei 20 repubblicani della Florida alla Camera degli Stati Uniti hanno appoggiato Trump per un altro mandato, mentre DeSantis ha raccolto solo l’approvazione del delegato. Laurel Lee. I due senatori della Florida non hanno approvato la gara.

“Non c’è limite a ciò che queste persone faranno per proteggere il loro potere e distruggere coloro che lo minacciano, anche se ciò significa fare a pezzi il nostro Paese e la fiducia del pubblico nelle istituzioni che tengono unita la nostra repubblica”, ha detto il Sen. Marco Rubino Ha scritto su Twitter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *