domenica, 5 Luglio, 2020

È morto Angelo Menghini, presidente della Viterbese di metà anni ‘90

È morto oggi Angelo Menghini, imprenditore 75enne ed ex presidente della Viterbese dal 1996 al 1998. FI lui a cedere la società a Luciano Gaucci, nell’autunno del 1998.

Menghini aveva rilevato la Viterbese da Angelo Deodati e le aveva assicurato due anni sereni in serie C2. Due campionati importanti che videro i gialloblu – protagonisti della prima parte della stagione – finire in entrambi i casi a un passo dall’aggancio ai play off. Tra gli altri, militarono nella Viterbese di Menghini giocatori del calibro di Valentini, Fimiani, Liverani, Trotta, Fermanelli, Borneo, Parlato, Nardecchia, Pellegrino.

Con la Securpol, la ditta che aveva fondato e di cui era amministratore, Menghini aveva creato un colosso nel settore della vigilanza privata, prima del declino e di diversi guai finanziari e giudiziari (la società è fallita alla fine de 2019, ndr). A Viterbo il Menghini presidente della Viterbese ha lasciato un ottimo ricordo e la notizia della sua morte oggi è stata accolta con grande dispiacere dal popolo gialloblu.

Alla famiglia Menghini le condoglianze della redazione di Cuori Gialloblu.

DI Redazione

Avatar
La Redazione di Cuorigialloblu si occupa della gestione degli articoli pubblicati dai propri Redattori, e presta attenzione a tutto quanto ruota attorno ai colori gialloblu

Leggi anche

Viterbese tra passato e futuro: nasce il primo club ufficiale gialloblu

Il nome della storia, lo stemma della storia. La Viterbese ritorna alle origini – recuperando …