mercoledì, 28 Luglio, 2021

Feralpisalò e fair play

Un premio per i valori nel calcio. C’è un club di Lega Pro, il Feralpisalò, che ha fatto del fair play uno degli elementi fondanti del proprio progetto societario per un calcio inclusivo e che da anni fa scendere in campo ragazzi con disabilità grazie al progetto ‘Senza di me che gioco è?’.

La squadra lombarda è stata la prima società professionistica ad adottare tale modello nel proprio settore giovanile e per questo si è meritata la terza edizione del Premio ‘Sport e Legalità‘.

La cerimonia di consegna si è tenuta presso la sala Giunta del Coni, dove il presidente del club, Giuseppe Pasini, ha poi tenuto una lectio magistralis sul tema ‘Giovani e territorio: i valori della Feralpisalò per uno sport migliore’. A premiare il patron lombardo è stato il presidente del premio e Segretario della Lega Pro, Francesco Ghirelli.

A premiare il club lombardo sono stati il dott. Cataldo, Procuratore generale CONI e il Prefetto Cirillo, Presidente Comitato Etico. La consegna del Premio a Giuseppe Pasini, numero uno della Feralpisalò è stata effettuata dal Presidente Gravina.

www.lega-pro.com

DI Sergio Mutolo

Innamorato da una vita della Viterbese, prova a tenere viva in rete la 'grande 'storia del club'. Direttore responsabile di Calciopress su Cuori Gialloblu si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare riferimento alla Serie C, sempre dal punto di vista dei tifosi.

Leggi anche

Serie C, il Coni esclude quattro club. Solo la Paganese resta in Lega Pro

Il Collegio di Garanzia del Coni (nella foto) ha bocciato il ricorso del Chievo Verona, …