Finora sono stati spesi 9 milioni di dollari per le indagini del consigliere speciale di Trump, Jack Smith

Il rapporto evidenzia anche la natura insolita delle indagini di Smith e le forti reazioni che hanno generato. Degli oltre 3,8 milioni di dollari di costi preventivati, più della metà – 1,93 milioni di dollari – sono stati spesi dal servizio dei marescialli degli Stati Uniti, ha detto un portavoce del Dipartimento di Giustizia. L’agenzia fornisce un dettaglio di sicurezza per il consigliere speciale, che è stato affiancato da vice marescialli nel suo viaggio da e verso l’ufficio di Washington.

Le varie indagini che Smith sovrintende erano ben avviate quando è subentrato, e ha in gran parte mantenuto il suo staff esistente, sebbene negli ultimi mesi abbia aggiunto alcuni pubblici ministeri. Il nuovo rapporto non ha specificato quanto ha speso il Dipartimento di Giustizia nei mesi prima che Smith, l’ex capo della divisione per l’integrità pubblica del DOJ, lasciasse il suo lavoro come procuratore per crimini di guerra in Europa e tornasse a Washington. Prendi le sonde Trump politicamente sensibili.

Anche una prima istantanea dell’operazione di Smith, tuttavia, suggerisce un’indagine intensa e attiva agli occhi di un tribunale federale di Washington, DC, dove una parata di testimoni – tra cui l’ex vicepresidente Mike Pence – è apparsa davanti a un gran giurì.

Al contrario, un consulente speciale nominato a gennaio per sovrintendere alla gestione dei documenti riservati trovati nella casa del presidente Joe Biden nel Delaware ha speso $ 615.000 fino a marzo e ha portato altre parti del Dipartimento di Giustizia a spendere $ 572.000. Un’altra dichiarazione L’esterno rappresenta l’argento. Tuttavia, il consigliere speciale Robert Hurr non ha assunto ufficialmente il suo incarico fino a gennaio, dandogli una finestra limitata per l’azione iniziale prima dei rapporti di spesa semestrali.

READ  Adani ritorna dal capodanno cinese, CSI 300, commercio neozelandese

Il terzo consigliere speciale, John Durham, 1,1 milioni di dollari spesi Ha concluso il suo rapporto sulla gestione da parte dell’FBI dell’indagine Trump-Russia nei sei mesi precedenti il ​​31 marzo, che ha sempre più pesato sull’amministrazione Trump durante il suo mandato. Poiché lo studio di Durham è fallito, il DOJ ha sostenuto pochi costi per il suo studio durante quel periodo, per un totale di soli $ 59.000.

Durham, che ha pubblicato il suo rapporto finale a maggio dopo che gli sforzi del tribunale per perseguire le accuse penali relative all’indagine erano in gran parte falliti, ha speso circa 9,4 milioni di dollari per l’indagine di 3 anni e mezzo, secondo i dati del Dipartimento di Giustizia. L’indagine di Durham in realtà è iniziata nel 2019 su istigazione del procuratore generale William Barr, ma Barr non l’ha designata formalmente come indagine del consulente speciale fino all’ottobre 2020. Le spese di Durham durante quell’indagine preliminare non sono state incluse nei rapporti pubblicati.

Il consigliere speciale Robert Mueller, nominato nel 2017 per indagare sulle accuse di influenza russa sulla campagna presidenziale di Trump del 2016 e questioni correlate, ha speso circa 31,45 milioni di dollari, compresi i costi diretti e indiretti, durante tale indagine. Un conteggio finale del Dipartimento di Giustizia. Il suo processo è durato circa due anni, ma alcuni membri dello staff hanno chiuso l’ufficio per un altro anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *