Gli avvocati di Trump chiedono al giudice di considerare i tempi della campagna nel caso dei documenti

FORT PIERCE, Florida, 18 luglio (Reuters) – Martedì gli avvocati di Donald Trump hanno chiesto a un giudice federale degli Stati Uniti di non trattare l’ex presidente come qualsiasi altro imputato penale con l’accusa di maltrattamento di documenti riservati.

Trump, il favorito per la nomination repubblicana per affrontare il presidente democratico Joe Biden nelle elezioni del 2024, si è dichiarato non colpevole delle accuse di possesso illegale di documenti di sicurezza nazionale dopo aver lasciato l’incarico nel 2021 e aver cospirato per contrastare gli sforzi del governo per recuperarli.

L’avvocato di Trump Christopher Kiss ha chiesto al giudice distrettuale degli Stati Uniti Eileen Cannon, nominato da Trump al banco, di considerare i tempi della campagna presidenziale degli Stati Uniti nel decidere quando programmare un’udienza.

Cannon non ha fissato una data del processo durante il processo, a cui Trump non ha partecipato, ma ha messo in dubbio la richiesta dei pubblici ministeri di iniziare a dicembre. Ha chiesto all’avvocato Jay Pratt se ci fosse mai stato un caso riguardante informazioni riservate che è stato processato entro sei mesi. Pratt ha detto che non poteva indicare un caso specifico.

Ma Cannon ha anche rifiutato di accettare la richiesta di Trump di un ritardo indefinito, dicendo: “Dobbiamo fissare un programma”.

Il caso dei documenti è uno dei tanti che Trump deve affrontare durante la sua permanenza alla Casa Bianca. Trump ha detto martedì che il consigliere speciale degli Stati Uniti Jack Smith, che ha portato il caso dei documenti, aveva inviato una lettera a Trump dicendo che era l’obiettivo di un’indagine del gran giurì sui suoi sforzi per ribaltare la sua sconfitta elettorale del 2020.

READ  Arrestato il fondatore di Crypto Lending Celsius Network, accusato di frode

Durante l’udienza di martedì nel caso dei documenti, l’avvocato di Trump Kiss ha affermato che il caso potrebbe vedere “i due principali contendenti alla presidenza degli Stati Uniti confrontarsi in tribunale” mentre il Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti ha presentato accuse contro Biden.

L’avvocato David Harbaugh ha definito “falsi” i suggerimenti di interferenza politica. Ha notato che il procuratore generale degli Stati Uniti Merrick Garland ha nominato Smith come consigliere speciale per tenere le indagini fuori dalla politica.

Ha detto che gli avvocati di carriera assegnati al caso non funzioneranno “se pensiamo di occuparci dell’agenda politica di qualcuno”.

Le accuse contro Trump includono violazioni dell’Espionage Act, che rende reato il possesso non autorizzato di informazioni sulla sicurezza. Trump, 77 anni, rischia fino a 20 anni di carcere se condannato.

Cannon aveva inizialmente programmato di aprire il processo il 14 agosto, una data osteggiata sia dalla difesa che dall’accusa perché hanno affermato di aver bisogno di più tempo per prepararsi.

Cannon si è pronunciato a favore di Trump in una sfida che ha presentato a un’inchiesta giudiziaria mesi prima che venissero depositate accuse penali dopo la perquisizione dell’FBI dell’anno scorso della tenuta di Trump a Mar-a-Lago a Palm Beach, in Florida, e la restituzione di documenti riservati centrali per il procedimento penale. La sentenza di Cannon è stata successivamente ribaltata in appello.

Rapporto di Andrew Goudsward; Montaggio di Will Dunham, David Barrio, Nolene Walter e Daniel Wallis

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *