Hong Kong condanna 14 attivisti pro-democrazia per aver sovvertito la democrazia

Kelly Ng e Loke Lee,A Singapore e Hong Kong

BBC Hong Kong 47 tre anni fa in quella che fu vista come la più grande repressione ai sensi della legge sulla sicurezza nazionale.BBC

Hong Kong 47 è stata accusata tre anni fa di aver tentato di “rovesciare” il governo organizzando le primarie non ufficiali nel 2020.

Hong Kong ha giudicato 14 attivisti pro-democrazia colpevoli del massiccio utilizzo delle leggi sulla sicurezza nazionale imposte dalla Cina.

Tra loro ci sono cittadini comuni di Hong Kong che si sono uniti alle proteste di massa del 2019, come gli ex parlamentari Leung Kwok-hung e Helena Wong, la giornalista-attivista Gwyneth Ho e l’infermiera Winnie Yu.

Erano tra questi 47 attivisti sono stati accusati di aver tentato di “rovesciare” il governo Tenendo delle primarie non ufficiali nel 2020 per selezionare potenziali candidati alla carica.

Loro avranno”[created] Una crisi costituzionale per Hong Kong” se fossero effettivamente eletti nella legislatura. La corte ha deciso giovedì.

Gruppi per i diritti umani e diversi paesi occidentali hanno condannato la sentenza, esprimendo ancora una volta la preoccupazione che i casi siano “politicamente motivati”.

“La sentenza… rappresenta un ulteriore declino delle libertà fondamentali e della partecipazione democratica a Hong Kong”, ha detto la portavoce degli affari esteri dell’UE Nabila Masraly.

Il ministro degli Esteri Benny Wong ha affermato che l’Australia “ha espresso le nostre forti obiezioni al continuo ampio utilizzo del National Security Act da parte delle autorità di Hong Kong per arrestare e fare pressione su figure pro-democrazia, partiti di opposizione, media, sindacati e società civile”.

Uno degli attivisti condannati, Gordon Ng, è un cittadino australiano.

Giovedì, tre giudici dell’Alta Corte Andrew Chan, Alex Lee e Johnny Chan hanno accettato la tesi degli avvocati secondo cui i candidati pro-democrazia avrebbero “posto il veto o si sarebbero rifiutati di approvare qualsiasi bilancio” introdotto da Hong Kong se eletti. Governo.

Questa e altre azioni, ha affermato la corte, “interferiscono gravemente, interrompono o minano l’adempimento dei doveri e delle funzioni del governo (di Hong Kong) ai sensi della legge”.

Come prova, la corte ha citato lettere e materiali elettorali trovati nelle case e negli effetti personali degli imputati quando furono arrestati tre anni fa.

READ  I Broncos svelano le nuove uniformi con l'annuncio della "Mile High Collection".

La corte ha assolto due degli accusati – gli ex consiglieri distrettuali Lawrence Lau e Lee Yu-shun – affermando che “non poteva essere certo” che fossero “parti del piano” o “intenzionati a sovvertire l’autorità dello Stato”. Ma il Dipartimento di Giustizia ha detto che farà appello contro i rilasciati.

Già nel 2014, quando migliaia di persone hanno protestato per elezioni libere ed eque, i 47 costituiscono alcuni dei nomi più importanti del movimento pro-democrazia.

“Incarnano il desiderio diversificato e universale di democrazia e libertà tra i cittadini di Hong Kong”, ha affermato Simon Cheng. Accusato di violazione della NSL, ha detto alla BBC. Fuggì da Hong Kong e si rifugiò in Inghilterra.

Il caso ha attirato grande attenzione in quanto rappresenta un’altra prova dei diritti civili di Hong Kong sotto il governo di Pechino. Anche Processo al miliardario Jimmy Loy, che ha messo in luce le crescenti critiche secondo cui il National Security Act (NSL) è stato utilizzato per reprimere il dissenso. Ma la Cina afferma che la legge ha ripristinato la stabilità della città dopo le proteste del 2019 ed è necessaria per mantenere l’ordine.

Reuters Un manifestante lancia gas lacrimogeni mentre si scontra con la polizia antisommossa durante una protesta a Hong Kong nel 2019.Reuters

Nel 2019, la rabbia per la proposta di legge cinese sull’estradizione è esplosa nelle più grandi proteste che Hong Kong abbia mai visto.

Rispondendo alla sentenza di giovedì, il ministero degli Esteri di Pechino ha affermato: “Hong Kong è una società basata sullo stato di diritto… sotto la bandiera della democrazia nessuno può commettere atti illegali e cercare di sfuggire alle sanzioni legali”.

“Ci opponiamo fermamente ad alcuni paesi che interferiscono negli affari interni della Cina e infangano o minano il sistema legale di Hong Kong con singoli casi giudiziari”, ha detto il portavoce del ministero Mao Ning.

Autorità di Hong Kong Congratulazioni per il tasso di condanne quasi del 100% della NSL Ma gli esperti legali hanno dimostrato come viene utilizzato per mettere a tacere il dissenso: quasi 300 persone sono state arrestate per una vasta gamma di reati.

I restanti 31, compresi quelli che si sono dichiarati colpevoli, dovrebbero essere condannati in una data successiva. La sovversione comporta una pena massima dell’ergastolo e non è chiaro se un criminale condannato abbia una pena ridotta ai sensi della NSL.

READ  I registi di Hollywood stanno stringendo accordi con gli studi mentre lo sciopero degli sceneggiatori continua

Molti casi penali potrebbero essere stati “presi come decisione pratica, [as the activists] Renditi conto che le possibilità di un processo equo sono scarse”, ha affermato Cheng.

“Questo è un triste riflesso di come gli attivisti sono costretti a fare concessioni per ridurre la gravità delle loro condanne in regimi sempre più autoritari”, ha affermato.

“Che crimine ha commesso?”

“Entrambi amiamo la libertà, la trasparenza e l’indipendenza. Che crimine ha commesso?” Vanessa Chan dice che suo marito, Leung Kwok-hung, è stato tra quelli giudicati colpevoli giovedì.

La signora Chan, un’attivista, e altri volevano organizzare una protesta, ma sono stati fermati dalla polizia fuori dal tribunale fortemente protetto.

Parlando a BBC Scene prima del verdetto, ha detto: “Mi dispiace per lui… so che si sente infelice quanto me”.

Leung, meglio conosciuto per la sua caratteristica acconciatura con i capelli lunghi, è da decenni il dissidente più schietto di Hong Kong. È stato incarcerato più volte per proteste antigovernative, ma questa volta è stato diverso, ha detto la signora Chan, che va a trovarlo in carcere solo per 15 minuti ogni giorno.

“[Back in the 2010s], l’ambiente sociale era completamente diverso… il movimento pro-democrazia avanzava. Essere in prigione è stato un po’ una battuta d’arresto… La gente sentiva che c’era molto da fare dopo essere stati rilasciati dal carcere.

Getty Images Leung Kwak-hung, noto per i capelli lunghi,Belle foto

Leung Kwok-hung o Capelli Lunghi una volta si definì un “rivoluzionario marxista”.

Ora,​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​ ​​​​​​​​​​​​​​​​​​​Anche se alla fine uscirà di prigione, verrà rilasciato solo “da una piccola prigione a una grande prigione”.

La coppia, sulla sessantina, si è sposata pochi mesi prima della sua detenzione all’inizio del 2021. Da allora è in carcere.

Il desiderio dell’assistente sociale Hendrick Lui di “contribuire alla società” lo ha portato in prigione, ha detto la madre adottiva Elsa Wu.

Lui è una delle 31 persone che si sono dichiarate colpevoli e uno di coloro che hanno partecipato alle primarie non ufficiali al centro del caso.

READ  L'EPA ordina a Norfolk Southern di ripulire la fuoriuscita di sostanze tossiche

“Ha visto molti problemi sociali, quindi ha pensato ‘perché non partecipare alle elezioni'”, dice, aggiungendo che sperava di avere una vita più facile dopo un’infanzia difficile.

“Sarebbe stato meglio se avesse continuato a lavorare come assistente sociale.”

Reuters La gente si mette in fila davanti al palazzo della pretura di West Kowloon prima del verdetto di 47 attivisti pro-democrazia.Reuters

Le persone aspettavano in lunghe file fuori dal tribunale prima del verdetto

“Un’inchiesta sul movimento pro-democrazia di Hong Kong”

Il processo primario non ufficiale si svolgerà nel luglio 2020, nonostante gli avvertimenti dei funzionari che la NSL potrebbe essere violata. Ma più di 600.000 abitanti di Hong Kong hanno votato per eleggere i candidati dell’opposizione che potrebbero candidarsi alle prossime elezioni per il Consiglio legislativo, o il mini-parlamento di Hong Kong, LegCo.

Ma le elezioni sono state rinviate e quando finalmente si sono svolte nel dicembre 2021, dopo riforme controverse, i candidati pro-Pechino hanno preso il potere. Ha votato solo il 30% dei cittadini. Le nuove leggi hanno permesso a Pechino di selezionare chi può candidarsi alle elezioni, e diversi legislatori chiave dell’opposizione sono già accusati ai sensi della NSL.

I funzionari hanno sostenuto il procedimento giudiziario contro 47 attivisti, affermando che esisteva una “cospirazione malvagia” per indebolire il governo.

Ma l’indagine è stata controversa. La NSL è stata vista come un allontanamento dalle tradizioni di common law della città e doveva essere decisa da tre giudici selezionati dal governo di Hong Kong, piuttosto che da una giuria.

La maggior parte degli imputati è in carcere dal loro arresto nel gennaio 2021, anche se il processo non è iniziato prima dell’inizio del 2023. È stata loro negata la libertà su cauzione e la custodia cautelare è diventata presto la norma nei casi della NSL.

La prima udienza per la cauzione si trascinò per quattro giorni, con gli imputati che si rifiutarono di cambiarsi o di fare la doccia. Dieci di loro sono poi svenuti e molti sono stati ricoverati in ospedale.

Si tratta di “un test del movimento pro-democrazia di Hong Kong”, ha detto alla BBC Eric Lai, ricercatore presso il Georgetown Center for Asian Law.

“Queste sentenze spazzano via di fatto l’intera opposizione politica di Hong Kong”, ha detto Sunny Cheung, che ha partecipato alle primarie del luglio 2020 ma è fuggito dalla città.

Ora in esilio negli Stati Uniti, ha detto che gli mancano i suoi compagni attivisti: “Sogno i miei colleghi con cui ho combattuto. [for] La democrazia insieme. Il senso di colpa del sopravvissuto è schiacciante.”

Reporting aggiuntivo di Francis Mao a Singapore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *