HW Bush, Clinton, Bush e Obama consegnano tutti i documenti classificati, dicono i deputati



Cnn

Gli ex presidenti George HW Bush, Bill Clinton, George W. Bush E Barack Obama I rappresentanti di ciascuno dei quattro presidenti hanno consegnato i loro documenti declassificati agli archivi nazionali quando hanno lasciato l’incarico. Un altro ex alto funzionario ha detto alla CNN dopo che a casa sua sono stati trovati materiali riservati.

Scoperta di documenti classificati Carmel, Indiana, casa dell’ex vicepresidente Mike Pence Questo è il terzo caso del genere negli ultimi mesi. Ex Presidente Donald Trump e attuale Il presidente Joe Biden Sono stati sottoposti a controllo dopo che sono stati trovati oggetti classificati nelle loro case.

Nessuno dei rappresentanti degli ex presidenti ha detto che avrebbe condotto ulteriori perquisizioni di case o uffici in cui i documenti potrebbero essere conservati.

Invece, hanno ribadito le procedure seguite da quei leader quando hanno lasciato la Casa Bianca nel 1993, 2001, 2009 e 2017.

“Tutto il materiale classificato del presidente Clinton è stato debitamente consegnato alla NARA ai sensi del Presidential Records Act”, ha dichiarato l’ufficio di Clinton.

Bush e Obama hanno seguito la stessa procedura, con i loro rappresentanti che hanno trasferito materiale classificato e non classificato agli archivi nazionali.

L’ufficio di Obama ha affermato che gli archivi continuano a mantenere la sicurezza fisica e legale di tali documenti.

George HW Bush ha immediatamente consegnato tutti i suoi documenti, compresi quelli personali, dopo aver lasciato l’incarico. Quindi, in un secondo momento, i suoi documenti personali gli sono stati restituiti mentre gli archivi li selezionavano tutti, hanno detto fonti che hanno familiarità con i suoi documenti presidenziali.

Una fonte a conoscenza dell’archivio ha detto alla CNN che non ricordano che l’ex presidente Jimmy Carter abbia trovato documenti classificati falsi.

READ  Un drone ucraino colpisce un sito di bombe all'interno della Russia

L’ex vicepresidente Dan Quayle ha confermato alla CNN di non aver avuto problemi a trovare documenti riservati dopo aver lasciato l’incarico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *