I capi di Kansas City annunciano la morte di Norma Hunt

I Kansas City Chiefs annunciano la scomparsa del capitano Norma Hunt

“Non era solo la first lady del calcio, era la prima nei nostri cuori”.


I Kansas City Chiefs hanno annunciato la morte di Norma Hunt, madre dell’attuale presidente e CEO della squadra NFL Clark Hunt e vedova del co-fondatore Lamar Hunt. Norma Hunt aveva 85 anni quando è morta. La squadra non ha rilasciato quando o come sia morta la donna, soprannominata la prima donna a giocare a calcio nella NFL. La sua morte la rende l’unica donna a partecipare a ogni Super Bowl. La famiglia Hunt ha sottolineato in una dichiarazione domenica che il Super Bowl LVII è stata la sua ultima partita di campionato, una vittoria dei Chiefs, il finale perfetto per la sua serie di vittorie consecutive. Norma Hunt lavorava come insegnante di scuola e hostess per i Dallas Texans quando incontrò il fondatore dei Chiefs Lamar Hunt, morto nel 2006, cinque anni dopo che lui e altri cinque avevano fondato l’AFL, che alla fine si sarebbe fusa con la NFL. La matriarca è rimasta al fianco del marito per la fusione tra NFL e AFL, ma ha anche investito in MLS, World Championship Tennis, North American Soccer League e Chicago Bulls, secondo una dichiarazione della famiglia. Centinaia di persone, tra cui diversi ex capitani, hanno espresso le loro condoglianze nella sezione commenti del post di Instagram che annunciava la sua morte. Tra coloro che hanno commentato c’era sua nuora, Tavia Hunt. “Non è solo la first lady del calcio, è la prima nei nostri cuori. È una benedizione amarla ed essere amata da lei. Grazie a Dio per la sua vita e la sua eredità”, ha detto Tavia Hunt. Il quarterback dei Chiefs Patrick Mahomes è andato su Twitter poco dopo la diffusione della notizia per piangere la morte di Norma Hunt. Il commissario Roger Goodell ha riconosciuto la sua morte direttamente dalla NFL e ha celebrato la sua vita. “L’intera famiglia della NFL è profondamente rattristata dalla scomparsa di Norma Hunt, una presenza significativa nella NFL negli ultimi sette decenni”, si legge in parte nella dichiarazione di Goodell. “Ho avuto la fortuna di conoscere Norma da quasi 40 anni e sono sempre stata colpita dal suo calore e dalla sua gentilezza.” Il ruolo di Norma nel calcio è stato recentemente evidenziato nel documentario “A Lifetime of Sunday”. Dichiarazione completa della famiglia Hunt: “La famiglia è profondamente addolorata per la scomparsa di nostra madre, Norma. Era una madre meravigliosa e una donna straordinaria che mancherà molto a tutti coloro che la conoscevano”. Gentile, generosa e positiva, Amma è unica nel suo genere. La sua gioia e gioia di vivere erano contagiose. Amava prendersi cura degli altri e aveva sempre una parola incoraggiante. Era un’amica leale, la padrona di casa consumata e aveva la rara capacità di far sentire apprezzati ea proprio agio tutti quelli che incontrava. Dalla fusione di AFL e NFL alla Major League Soccer, World Championship Tennis, North American Football League e il loro investimento di fondazione nei Chicago Bulls, era l’unico che conoscevamo passo dopo passo. La sua rivalità era oltre il gioco. Che fossero a casa o in campo in giro per il mondo, i due hanno trovato la felicità insieme”. Questo febbraio, ha assistito al suo 57esimo e ultimo Super Bowl e ha visto i suoi amati leader issare il Trofeo Lombardi. Il terzo tempo. L’unico a partecipare a ogni Super Bowl. È una degna conclusione per la sua serie The Woman “. La sua fede silenziosa e profonda l’ha sostenuta per tutta la vita e ci conforta molto sapere che è a casa del Signore. Dalla nostra famiglia, dai leader estesi e dalle famiglie dell’FC Dallas e da tutti quelli che la conoscevano”.

READ  I dati GPS possono rilevare grandi terremoti ore prima che si verifichino

I Kansas City Chiefs hanno annunciato la morte di Norma Hunt, madre dell’attuale presidente e CEO della squadra NFL Clark Hunt e vedova del co-fondatore Lamar Hunt.

Norma Hunt aveva 85 anni quando è morta.

La squadra non ha rilasciato quando o come sia morta la donna, soprannominata la prima donna a giocare a calcio nella NFL.

La sua morte la rende l’unica donna a partecipare a ogni Super Bowl. La famiglia Hunt ha sottolineato in una dichiarazione domenica che il Super Bowl LVII è stata la sua ultima partita di campionato, una vittoria dei Chiefs, il finale perfetto per la sua serie di vittorie consecutive.

APFred Kaufmann

Norma e Lamar Hunt

Norma Hunt lavorava come insegnante di scuola e hostess per i Dallas Texans quando incontrò il fondatore dei Chiefs Lamar Hunt, morto nel 2006, cinque anni dopo che lui e altri cinque avevano fondato l’AFL, la nuova lega che alla fine si sarebbe fusa con la NFL.

Ha messo da parte suo marito per la fusione di NFL e AFL, ma ha anche investito in MLS, World Championship Tennis, North American Soccer League e Chicago Bulls, secondo una dichiarazione della famiglia.

Mondi divertenti

Norma Hunt, Lamar Hunt e Clark Hunt al Worlds of Fun prima della sua inaugurazione.

Centinaia di persone, tra cui diversi ex capitani, hanno espresso le loro condoglianze nella sezione commenti del post di Instagram che annunciava la sua morte.

Tra coloro che hanno commentato c’era sua nuora, Tavia Hunt.

“Non è solo la first lady del calcio, è la prima nei nostri cuori. È una benedizione amarla ed essere amata da lei. Grazie a Dio per la sua vita e la sua eredità”, ha detto Tavia Hunt.

READ  Diablo 4 annuncia il beta test finale e conferma che includerà aggiornamenti del gameplay

Poco dopo la diffusione della notizia, il quarterback dei Chiefs Patrick Mahomes si è rivolto a Twitter per piangere la scomparsa di Norma Hunt.

Il commissario Roger Goodell ha rilasciato una dichiarazione direttamente dalla NFL, riconoscendo la sua morte e celebrando la sua vita.

“L’intera famiglia della NFL è profondamente rattristata dalla scomparsa di Norma Hunt, una presenza significativa nella NFL negli ultimi sette decenni”, si legge in parte nella dichiarazione di Goodell. “Ho avuto la fortuna di conoscere Norma da quasi 40 anni e sono sempre stata colpita dal suo calore e dalla sua gentilezza.”

Il ruolo di Norma nel calcio è stato recentemente evidenziato nel documentario “A Lifetime of Sundays”.

Dichiarazione completa della famiglia Hunt:

“La nostra famiglia è profondamente addolorata per la scomparsa di nostra madre Norma. Era una madre meravigliosa e una donna straordinaria che mancherà moltissimo a tutti coloro che la conoscevano.

“Affettuosa, generosa e immancabilmente positiva, la mamma era unica nel suo genere. La sua gioia e il gusto per la vita erano contagiosi. Amava prendersi cura degli altri e aveva sempre una parola incoraggiante. Era un’amica leale, l’ospite consumata. Un’abilità rara per far sentire apprezzati e a proprio agio tutti quelli che incontrava.

“La mamma era fermamente devota alla sua famiglia e appassionata delle squadre sportive della sua famiglia. Nostro padre è stato al fianco di Lamar in ogni fase del percorso, dalla fusione di AFL e NFL alla creazione di Major League Soccer, World Championship Tennis, North American Football League, e il loro investimento fondante nei Chicago Bulls. È l”unica persona che conosciamo che rivaleggia con la sua passione per lo sport. Sia a casa che negli stadi di tutto il mondo, i due hanno trovato la felicità insieme.

“Questo febbraio, ha partecipato al suo 57esimo e ultimo Super Bowl e ha visto i suoi amati leader issare il Trofeo Lombardi per la terza volta. È stata la degna conclusione della sua serie di successi come unica donna a partecipare a ogni Super Bowl.

“La sua fede tranquilla e profonda l’ha sostenuta per tutta la vita e ci conforta molto sapere che è nella casa del Signore. Mancherà molto alla nostra famiglia, ai leader estesi e alle famiglie dell’FC Dallas e a tutti coloro che la conoscevano”.

READ  Le azioni europee mancano di slancio dopo l'accordo sul tetto del debito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *