martedì, 15 Ottobre, 2019

Il calcio malato della C

La Carrarese è prima in classifica con 27 punti in 14 partite, nel girone A della Serie C (nella foto, il tecnico Baldini). Ha un attacco stellare. Grazie alle 39 reti segnate fin qui, la media gol è di tre reti a gara. Accade però che il club marmifero rischi l’esclusione dal campionato di terza serie.

Domenica 9 dicembre la partita  tra Carrarese e Pistoiese, in programma allo stadio “dei Marmi”, si giocherà a porte chiuse. Si tratta della terza gara senza pubblico nell’impianto dove il club gialloblù disputa le gare casalinghe.

Il regolamento della Lega Pro prevede solo tre “bonus”. La Carrarese ne ha già sfruttati due, contro Novara e Albissola. Non ci saranno ulteriori concessioni. Una quarta gara a porte chiuse comporterebbe l’esclusione dal campionato.

Ciò significa che la Carrarese, per non incorrere in questa eventualità che sarebbe una vera tragedia sportiva, la prossima partita casalinga dovrà giocarla in un altro stadio. Sempre che i lavori di messa in sicurezza non vengano conclusi in tempo. Eventualità quest’ultima davvero poco probabile. 

DI Redazione

Avatar
La Redazione di Cuorigialloblu si occupa della gestione degli articoli pubblicati dai propri Redattori, e presta attenzione a tutto quanto ruota attorno ai colori gialloblu

Leggi anche

Cerignola dentro, in C cambiano i calendari?

Il dispositivo pubblicato dal Collegio di Garanzia dello Sport del CONI ha dato ragione all’Audace …