giovedì, 12 Dicembre, 2019
Ultime notizie

Il campionato non decolla

Il campionato di serie C non decolla. E non solo per la Viterbese, tenuta ferma ai box dal patron Camilli che vorrebbe riuscire nella mirabile impresa di scoperchiare il vaso di Pandora delle malefatte del sistema calcio.

Le partite della prima giornata del torneo di terza serie si stanno giocando in ordine sparso, ma tutto è rimandato per l’ennesima volta alla decisione del Collegio di Garanzia del CONI presieduto dall’ex ministro Frattini.

La sentenza, attesa per venerdì 21 settembre, dovrebbe sciogliere i nodi legati al format della serie B e della terza serie nazionale. Resta da capire se si riuscirà a trovare finalmente il bandolo della matassa.

L’organico della cadetteria sarà riportato da 19 a 22? Se così venisse deliberato, saranno contestualmente indicate dal Collegio le tre squadre ripescate dalla C nella B? Verranno modificati i gironi, come chiede il club gialloblù? Oppure la paranoia dei format continuerà a incartarsi su se stessa, con esiti imprevedibili?

Siamo alla follia pura. C’è tanta voglia di calcio in giro ma non c’è chi, ai piani alti, sia minimamente in grado di risolvere problemi incancreniti. Pesa la lentezza da bradipi con cui vengono affrontate criticità eludibili, che si sarebbero dovute risolvere per tempo.

Nulla di nuovo sopra il cielo della serie C. I tifosi, canne al vento in balia di un’insana e drammatica deriva, sono ormai allo stremo. La generazione di fenomeni che occupa le stanze dei bottoni sarebbe in grado di spegnere ardori ben più bollenti. Fino a quanto potrà resistere, affidato a queste mani, il kafkiano mondo pallonaro italiano?

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Serie C, scadenze Covisoc del 16/09/2019

Ai sensi del Manuale delle Licenze Nazionali le società devono, entro il termine del 16 …