Il percorso dell’accordo sul tetto del debito al Congresso

WASHINGTON, 28 maggio (Reuters) – Il presidente democratico Joe Biden e il massimo repubblicano al Congresso Kevin McCarthy hanno raggiunto sabato un accordo per sospendere il tetto del debito di 31,4 trilioni di dollari del governo degli Stati Uniti, scongiurando un default catastrofico il 5 giugno.

La loro sfida non è finita. Ora devono guidarlo attraverso fratture profondamente partigiane nella Camera dei rappresentanti strettamente controllata dai repubblicani e nel Senato controllato dai democratici:

Produzione legale di insaccati

Biden e il presidente della Camera McCarthy hanno dato il via libera a un accordo redatto dai rispettivi assistenti durante i colloqui a porte chiuse negli ultimi giorni.

Deve essere scritto in legge, cosa che secondo McCarthy accadrà domenica. Successivamente, McCarthy ha promesso di concedere ai membri della Camera 72 ore per leggerlo, e ciascuno impiegherà diversi giorni in più per passare alla Camera e al Senato.

C’è solo poco tempo. Il Tesoro ha avvertito che non sarà in grado di pagare tutti i conti del governo centrale il 5 giugno.

I migliori repubblicani e democratici in entrambe le camere stanno già pianificando o tenendo riunioni per familiarizzare i loro ranghi e file con i dettagli del disegno di legge, cercando di mettere in riga i potenziali oppositori.

Questo è un momento importante, poiché le “fruste” repubblicane e democratiche conteranno sostenitori e detrattori. La ribellione del conservatore House Freedom Caucus, che ha molta influenza su McCarthy, potrebbe far deragliare lo sforzo se i suoi membri credessero che l’accordo non riduca abbastanza le spese.

Nel frattempo, alcuni liberaldemocratici potrebbero votare contro il disegno di legge se ritengono che dia troppo potere ai repubblicani.

Con i conti della frusta in mano, McCarthy deve decidere se il disegno di legge ha una possibilità abbastanza forte di passaggio. Altrimenti, non può tenere una votazione sul disegno di legge e farlo passare alla Commissione Mappa, o fare il passo rischioso di inviarlo all’intera Camera nella speranza di vincere.

READ  Jeff Beck, chitarrista con un capitolo nella storia del rock, muore a 78 anni

Rompere il vetro in caso di emergenza

Ogni volta che le cose sembrano terribili, la Camera può ricorrere a una manovra di emergenza usata raramente: una “petizione di discarico” per portare al voto un aumento “pulito” del limite del debito – senza disposizioni di bilancio allegate. I Democratici alla Camera hanno sostenuto l’idea, ma non può passare a meno che la maggioranza repubblicana non si unisca a loro.

“La validità del debito pubblico degli Stati Uniti… sarà immediatamente messa in discussione nei tribunali.

La casa va per prima

La Camera, che i repubblicani controllano con una stretta maggioranza di 222-213, dovrebbe agire per prima. Per l’approvazione è richiesta una maggioranza semplice – almeno 218 voti se tutti i membri sono presenti.

Il bipartitismo è necessario perché né alcuni repubblicani di estrema destra né alcuni democratici liberali saranno contenti del risultato.

Il dibattito e il passaggio della Camera, comprese le votazioni preliminari, possono richiedere uno o due giorni.

Segue il Senato

Se approvato dalla Camera, andrebbe al Senato, dove i Democratici detengono una maggioranza di 51-49 sui Repubblicani. Come alla Camera, i voti legislativi non si scompongono interamente lungo le linee di partito, poiché i singoli senatori di ciascun partito possono trovare motivi diversi per opporsi al disegno di legge.

L’approvazione della misura richiederebbe il sostegno di almeno nove repubblicani per cancellare la regola dell’ostruzionismo della Camera, che richiede che 60 dei 100 membri approvino la maggior parte della legislazione.

L’esame del disegno di legge da parte del Senato potrebbe richiedere fino a una settimana.

Il leader della maggioranza Chuck Schumer ha il pieno controllo quando il disegno di legge viene votato. Ma i singoli senatori possono rallentare il processo insistendo sulle manovre procedurali, compreso un dibattito di 30 ore sull’opportunità di iniziare il dibattito e altre 30 ore sul disegno di legge.

READ  Le azioni statunitensi salgono mentre gli investitori pesano sull'epidemia di Covid in Cina

Il Senato deve approvare il disegno di legge senza modifiche all’azione della Camera. In caso contrario, il consiglio dovrà tenere nuovamente uno scrutinio.

In un pareggio 50-50 al Senato, il vicepresidente Kamala Harris potrebbe vincere il voto 51-50.

Una volta approvato da Camera e Senato, l’accordo andrà alla Casa Bianca affinché Biden firmi la legge.

Riferisce Richard Cowan; Montaggio di Daniel Wallis e Christopher Cushing

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *