Israele ha attaccato la provincia iraniana di Isfahan? Quello che sappiamo finora | Messaggi di conflitto

Nel mezzo della rapida escalation delle tensioni con Israele, i sistemi di difesa aerea iraniani sono stati dispiegati in diverse parti del paese venerdì mattina dopo la notizia di esplosioni vicino a un aeroporto nella provincia di Isfahan, hanno riferito i media statali.

Venerdì sono stati segnalati bombardamenti anche in Iraq e Siria.

Ecco cosa sappiamo finora:

Cosa è successo quando?

  • Secondo quanto riportato dai media statali, l’Iran ha lanciato batterie di difesa aerea in diverse province e ha abbattuto tre piccoli droni sulla città centrale di Isfahan. La notizia arriva poche ore dopo che i media statunitensi avevano riferito che alti funzionari statunitensi avevano affermato che i missili israeliani avevano colpito una base iraniana.
  • “Sappiamo che sistemi di difesa aerea sono stati attivati ​​anche sulla città di Tabriz, nell'Iran nordoccidentale”, ha riferito da Teheran Torza Jabari di Al Jazeera.
  • I voli sono stati bloccati in varie aree, tra cui la capitale Teheran e Isfahan. Ma ripresero circa quattro ore dopo, e non ci furono notizie di vittime.
  • “Alle 4:45 (01:15 GMT), si sono uditi degli spari. Non è successo nulla”, ha detto un giornalista dell'agenzia di stampa semi-ufficiale iraniana Tasnim. “È la difesa aerea, stai guardando questi ragazzi, anche lì.”
  • Sono state segnalate esplosioni anche in Iraq e Siria, con i media statali iraniani che hanno affermato che diversi siti legati all'esercito in Siria sono stati presi di mira.
  • L'agenzia di stampa statale SANA siriana disse Alle 2:55 (23:25 GMT) di venerdì “il nemico israeliano ha lanciato un'offensiva missilistica”. Israele ha preso di mira le basi di difesa aerea nella “regione meridionale della Siria. L'aggressione ha portato a perdite materiali”, ha riferito SANA.
  • Sette membri del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica iraniana (IRGC) sono stati uccisi meno di una settimana dopo che l'Iran ha lanciato più di 300 missili e droni contro Israele in risposta a un sospetto attacco israeliano al complesso dell'ambasciata iraniana in Siria il 1 aprile. Le tensioni tra Iran e Israele sono aumentate nel contesto della guerra israeliana a Gaza.

Dov’è Isfahan e dove è avvenuto l’attacco?

  • L'agenzia di stampa iraniana Fars ha affermato di aver sentito “tre esplosioni” vicino alla città di Kahjawarestan, nella provincia di Isfahan, vicino all'aeroporto della provincia e alla base aerea militare.
  • Situata nel centro dell'Iran, Isfahan ospita l'impianto di conversione dell'uranio del paese nella regione sud-orientale di Zerdenjan. Inoltre, all'interno della provincia si trova anche il sito di arricchimento dell'uranio di Natanz.
  • Isfahan ospita anche un'importante base aerea iraniana che ospita la vecchia flotta iraniana di F-14 Tomcat di fabbricazione statunitense, acquistati prima della rivoluzione islamica del 1979.
  • Secondo un rapporto dell’Associated Press, l’area della Siria presa di mira si trova direttamente a ovest di Isfahan, a circa 1.500 km (930 miglia) e ad est di Israele. In Iraq la zona colpita non è stata immediatamente conosciuta.
READ  Kim Kardashian, Rihanna, Jay-Z sono le persone più ricche del mondo

Israele ha attaccato l’Iran?

  • I media iraniani, citando funzionari iraniani, hanno suggerito che finora non c’erano prove di un coinvolgimento straniero negli attacchi. Jabari di Al Jazeera ha detto che i media iraniani stanno minimizzando l'incidente.
  • Invece, alcuni resoconti non confermati dei media iraniani hanno suggerito che gli attacchi potrebbero essere effettuati utilizzando piccoli quadricotteri – essenzialmente elicotteri senza pilota e pilotati autonomamente.
  • Israele non ha ancora commentato l'attacco.
  • Le emittenti statunitensi hanno citato funzionari statunitensi che affermavano che i missili israeliani avevano colpito l'Iran. Un passo Rapporto Secondo la CNN, gli Stati Uniti sono stati informati in anticipo dell'attacco, ma non hanno dato il via libera.
  • Nelle ore successive all'esplosione, i rapporti dicevano che Isfahan era “calma”. Tuttavia, secondo alcuni analisti, indipendentemente dall’entità dei danni, il sospetto attacco invia un messaggio all’Iran sulla vulnerabilità della sua sicurezza.
  • Isfahan è “nel profondo del paese”, il che, secondo Hamidreza Assisi, visiting fellow presso l'Istituto tedesco per gli affari internazionali e di sicurezza, “potrebbe indicare l'intelligence e l'accesso operativo di Israele, indipendentemente dal fatto che l'origine dell'attacco sia interna o esterna. “.
  • In una conferenza stampa, il ministro degli Esteri italiano Antonio Tajani ha detto che il governo americano è stato informato “all'ultimo minuto” dell'attacco israeliano al gruppo dei paesi del G7. Era solo un'informazione.

Cosa dice Israele?

  • Israele non ha rivendicato la responsabilità dell'attacco e l'esercito non ha commentato.
  • Un passo Rapporto Il Washington Post, citando un funzionario israeliano, ha affermato che l'attacco aveva lo scopo di far capire all'Iran che ha la capacità di raggiungere l'Iran con le sue armi, ed è stato “attentamente calibrato”.
  • Tuttavia, l’attacco in Iran ha rivelato divisioni all’interno di Israele.
  • Il ministro della Difesa di estrema destra Itamar Ben-Givr ha suggerito in un post sui social media che il sospetto attacco israeliano all’Iran era debole. Ben-Khir ha chiesto una forte risposta militare dopo l’attacco di ritorsione dell’Iran contro Israele il 13 aprile.
  • Il leader dell'opposizione Yair Lapid ha risposto. “Mai prima d'ora un ministro aveva arrecato così tanti danni alla sicurezza del Paese, alla sua immagine e alla sua posizione internazionale”, ha scritto Lapid su X. “In un imperdonabile tweet di una sola parola, Ben-Khir ha deriso e umiliato Israele, da Teheran a Washington”, ha detto.
READ  Gli allevatori devono uccidere 4,2 milioni di polli dopo che l’influenza aviaria ha colpito gli allevamenti di uova dell’Iowa

Cosa ha detto l’Iran?

  • Funzionari iraniani hanno detto che alcuni oggetti sono stati colpiti da fuoco e che non è stato causato alcun danno.
  • L'attacco è avvenuto il giorno dopo che l'IRGC aveva messo in guardia Israele dall'attaccare i siti nucleari iraniani.

Qual è lo sfondo?

  • Israele e Iran sono da tempo rivali nella regione. L’Iran esercita una pressione costante su Israele attraverso i suoi alleati, in particolare Hezbollah in Libano.
  • La guerra di Israele contro Gaza, iniziata dopo l'attacco del 7 ottobre da parte del gruppo palestinese Hamas nel sud di Israele, ha intensificato le tensioni esistenti.
  • Hezbollah e i gruppi armati sostenuti dall’Iran in Iraq e Yemen hanno preso di mira le posizioni militari statunitensi nella regione, e la leadership iraniana ha avvertito che i suoi alleati continueranno i loro attacchi finché non finirà la guerra di Israele a Gaza.
  • Ma i timori di una guerra regionale su vasta scala sono aumentati quando l’Iran ha accusato Israele di aver bombardato la sua ambasciata a Damasco, in Siria, all’inizio di aprile. Da allora, la regione è in massima allerta, con l’intelligence che avverte di un attacco iraniano. Il 13 aprile, l’Iran ha lanciato più di 300 missili e droni contro Israele – la prima volta che è stato preso di mira dal suolo iraniano.
  • Da allora, sono aumentate le preoccupazioni su una controrisposta israeliana.

Qual è il prossimo?

  • Giovedì il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amiraptolahian ha avvertito che “l'Iran non esiterà a dare una risposta decisa e corretta a questo problema”. [Israel]” Se si verifica un attacco.
  • Tuttavia, venerdì, quando i media hanno chiesto a un comandante iraniano se sarebbe stata prevista una ritorsione per l'attacco, ha risposto: “Avete già visto la risposta dell'Iran”, secondo Jabari di Al Jazeera a Teheran. Jabbari ha affermato che ciò indica che l'attacco di venerdì potrebbe essere fermato – almeno per ora – da “minacce e contro-minacce da parte di funzionari iraniani e delle loro controparti israeliane”.
READ  Lancio del razzo SpaceX Falcon 9 Starlink 6-6

Qual è stata la reazione finora?

  • Dalla Germania e Russia al Giappone e all’Egitto, i paesi di tutto il mondo sono stati esortati a “farsi avanti” dopo un sospetto attacco israeliano all’Iran.
  • Nella regione, l'Oman ha dichiarato di condannare “l'attacco israeliano” mentre “condanna i continui attacchi militari di Israele nella regione”, si legge in una nota.
  • L'Egitto si è detto “profondamente preoccupato” per l'escalation delle ostilità tra i due paesi.
  • Il ministro degli Esteri giordano Ayman Safadi ha chiesto la fine delle ritorsioni israelo-iraniane, mettendo in guardia contro il pericolo di espansione regionale.
  • La presidente della Commissione europea Ursula van der Leyen ha invitato alla cautela per evitare un’ulteriore escalation dei conflitti in Medio Oriente.
  • In Cina, il ministero degli Esteri ha affermato che la Cina “ha notato i rapporti pertinenti e si oppone a qualsiasi misura che possa ulteriormente intensificare le tensioni”.
  • In Russia, il Cremlino ha affermato che stava indagando sulle notizie di un presunto attacco israeliano e ha invitato entrambe le parti alla moderazione.
  • Il capo del gabinetto giapponese, Yoshimasa Hayashi, ha dichiarato: “Il Giappone è profondamente preoccupato per la situazione in Medio Oriente e condanna fermamente qualsiasi azione che possa portare ad un inasprimento della situazione.
  • Il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha affermato che gli Stati Uniti non hanno partecipato ad alcuna attività offensiva.
  • A Capri, in Italia, il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha affermato che i paesi del G7 sono impegnati a lavorare per “elevare” la regione.
  • La compagnia aerea tedesca Lufthansa ha dichiarato di aver sospeso i voli per Tel Aviv fino a sabato mattina e che eviterà di volare nello spazio aereo iracheno a causa della situazione di sicurezza nella regione.

Per ulteriori reazioni globali, segui la nostra copertura qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *