La Cina simula l’attacco a Taiwan nel secondo giorno di addestramento

  • L’esercito cinese simula attacchi a Taiwan
  • Taiwan sta monitorando i movimenti della forza missilistica cinese
  • Gli Stati Uniti hanno affermato di monitorare da vicino le esercitazioni della Cina
  • Sabato la Cina ha iniziato un’esercitazione di tre giorni vicino a Taiwan
  • Cina arrabbiata per la visita del presidente di Taiwan negli Stati Uniti

TAIPEI, 9 aprile (Reuters) – L’esercito cinese ha simulato attacchi di precisione contro Taiwan in una seconda giornata di esercitazioni intorno all’isola domenica, con il ministero della Difesa dell’isola che ha riferito di diverse forze aeree e sta monitorando le forze missilistiche cinesi.

La Cina, che rivendica Taiwan governata democraticamente come proprio territorio, ha iniziato tre giorni di esercitazioni militari intorno all’isola sabato, il giorno dopo il ritorno del presidente taiwanese Tsai Ing-wen da una breve visita negli Stati Uniti.

La televisione di stato cinese ha riferito che le pattuglie e le esercitazioni di prontezza al combattimento stavano continuando intorno a Taiwan.

“Sotto il comando unificato del Centro di comando delle operazioni congiunte del teatro, diversi tipi di unità hanno condotto attacchi di precisione congiunti simulati su obiettivi chiave dentro e intorno all’isola di Taiwan e hanno continuato a mantenere una posizione offensiva intorno all’isola”, ha affermato.

La Cina sta effettuando attacchi aerei e marittimi simulati contro “obiettivi militari stranieri” nelle acque al largo della costa sud-occidentale di Taiwan, ha detto a Reuters una fonte che conosce la situazione della sicurezza nella regione.

“Taiwan non è il loro unico obiettivo”, ha detto la fonte, che ha parlato a condizione di anonimato perché non autorizzata a parlare con i media. “È molto stimolante.”

Il ministero della Difesa di Taiwan ha dichiarato che domenica pomeriggio (04:00 GMT) hanno avvistato 58 aerei cinesi, inclusi caccia Su-30 e bombardieri H-6, e nove navi intorno a Taiwan.

READ  Sparatoria di massa in Alabama: 4 morti, molti feriti nella sparatoria alla festa di compleanno

Il ministero ha affermato di prestare particolare attenzione alla forza missilistica dell’Esercito popolare di liberazione, che è responsabile del sistema missilistico terrestre cinese.

“L’esercito del paese sta anche tenendo sotto stretto controllo i movimenti della forza missilistica dei comunisti cinesi attraverso il sistema congiunto di intelligence, sorveglianza e ricognizione, e le forze di difesa aerea sono in massima allerta”, ha affermato il ministero.

Ha ribadito che le forze di Taiwan non “intenseranno i conflitti o causeranno controversie” e risponderanno “in modo appropriato” alle esercitazioni della Cina.

Circa 20 navi da guerra, metà da Taiwan e metà dalla Cina, sono stazionate vicino alla linea mediana nello Stretto di Taiwan, che per anni ha fatto da barriera non ufficiale tra le due parti ma non ha agito in modo provocatorio. .

La portaerei cinese Shandong, che Taiwan monitora dalla scorsa settimana, si trova attualmente a 400 miglia nautiche dalla costa sud-est di Taiwan e sta conducendo esercitazioni.

Zhao Xiaozuo dell’Accademia cinese delle scienze militari ha dichiarato al quotidiano cinese Global Times che questa è stata la prima volta che la Cina ha parlato apertamente di attacchi simulati contro obiettivi a Taiwan.

Gli obiettivi chiave includono infrastrutture come piste, strutture logistiche militari e bersagli mobili, “per distruggerli in un solo colpo, se necessario”, ha detto il rapporto citando Zhao.

Gli Stati Uniti monitorano le esercitazioni “a proprio agio e fiduciosi”.

La vita normale è continuata a Taiwan, senza panico o interruzioni dovute alle esercitazioni cinesi.

Lo scorso agosto, in seguito a una visita a Taipei del presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi, la Cina ha condotto esercitazioni militari intorno a Taiwan, incluso il lancio di missili nelle acque vicino all’isola. Questo metodo non annuncia tali esercizi.

READ  Il legislatore dell'Arizona condivide il piano per depenalizzare l'aborto nel discorso

Mentre era a Los Angeles la scorsa settimana, Tsai ha incontrato Kevin McCarthy, l’attuale presidente della Camera, di ritorno dal Centro America per imporre ufficialmente una tassa di transito, nonostante gli avvertimenti di Pechino.

L’ambasciata de facto degli Stati Uniti a Taiwan ha affermato domenica che gli Stati Uniti stanno monitorando da vicino le esercitazioni della Cina intorno a Taiwan ed è “a proprio agio e fiducioso” di disporre di risorse e capacità sufficienti a livello regionale per garantire pace e stabilità.

I canali di comunicazione degli Stati Uniti con la Cina rimangono aperti, con gli Stati Uniti che continuano a sollecitare moderazione e nessun cambiamento dello status quo, ha affermato un portavoce dell’American Institute di Taiwan, che funge da ambasciata in assenza di legami diplomatici formali.

Washington ha interrotto le relazioni diplomatiche con Taipei nel 1979 a favore di Pechino, ma è obbligata per legge a fornire all’isola i mezzi per difendersi.

La Cina, che non ha mai evitato di usare la forza per portare l’isola sotto il suo controllo, afferma che Taiwan è la questione più importante e delicata nelle sue relazioni con gli Stati Uniti, e l’argomento spesso causa tensioni.

Pechino vede Tsai come un separatista e ha rifiutato i suoi ripetuti appelli a colloqui. Tsai dice che solo il popolo di Taiwan può decidere il proprio futuro.

Combattenti cinesi, navi da guerra

La Cina ha intensificato la pressione militare contro Taiwan negli ultimi tre anni, svolgendo missioni di routine intorno a Taiwan, sebbene non nel suo spazio aereo territoriale o sull’isola.

Il ministero della Difesa di Taiwan ha dichiarato domenica di aver avvistato 71 aerei dell’aeronautica cinese e nove navi da guerra intorno a Taiwan nelle ultime 24 ore.

READ  Il Wrexham è stato promosso davanti ai felici proprietari Ryan Reynolds e Rob McElhenney

Il ministero ha rilasciato una mappa che mostra che circa la metà di quegli aerei, compresi i Su-30 e i J-11, ha attraversato lo stretto.

I media statali cinesi hanno riferito che l’aereo trasportava armi vere. I jet dell’aeronautica taiwanese in genere trasportano anche armi vere mentre lottano per individuare le intrusioni cinesi.

Reportage di Yimou Lee e Ben Blanchard a Taipei e Josh Horwitz a Shanghai; Scritto da Ben Blanchard; Montaggio di Leslie Adler, William Mallard e Jerry Doyle

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *