La Federal Reserve e le banche centrali globali agiscono per aumentare l’accesso al dollaro

WASHINGTON – La Federal Reserve e le altre principali banche centrali globali hanno annunciato domenica che stanno lavorando per garantire l’immediata disponibilità di dollari in tutto il sistema finanziario globale, che è stato colpito dai fallimenti bancari negli Stati Uniti e dai problemi bancari in Europa.

Lo hanno annunciato la banca centrale, la Bank of Canada, la Bank of England, la Bank of Japan, la Banca centrale europea e la Banca nazionale svizzera. Offri spesso Le cosiddette operazioni di swap, che consentono alle banche estere di accedere settimanalmente ai finanziamenti in dollari USA, rimarranno in vigore fino ad aprile. Invece di essere offerto settimanalmente, il Prasad viene ora offerto quotidianamente.

La mossa ha lo scopo di cercare di arginare le condizioni volatili nei mercati mentre gli investitori nervosi reagiscono allo scoppio di Silicon Valley Bank e Signature Bank negli Stati Uniti e all’acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS in Europa. Uno sconvolgimento nel settore finanziario può facilmente peggiorare se gli investitori fanno fatica a spostare i propri soldi, come spesso accade con la carenza di fondi in dollari nei momenti di stress. Le linee del tampone possono aiutare ad alleviare quegli stress.

Tuttavia, il fatto che le banche centrali stiano migliorando i tassi di swap sottolinea quanto sia grave la ricaduta dei problemi bancari: le banche centrali in genere ritirano tali programmi in mezzo a gravi problemi come la crisi finanziaria del 2008 o il crollo del mercato del 2020. Infezione da coronavirus.

Secondo la dichiarazione delle banche centrali, la mossa è una “mossa coordinata per migliorare la liquidità”.

READ  Il ridisegno della mappa del Congresso dell'Alabama sfida la Corte Suprema degli Stati Uniti

La mossa anticipa una grande settimana per la banca centrale. La Federal Reserve americana si riunirà mercoledì e annuncerà la sua ultima decisione sui tassi di interesse.

Fino a poche settimane fa, sembrava che la banca centrale potesse fare una grande mossa di mezzo punto in questa riunione mentre cercava di combattere un’inflazione sorprendentemente ostinata in un’economia straordinariamente resiliente.

Ma in mezzo a una raffica di confusione nel sistema bancario globale, gli investitori ora pensano che una grande mossa sia improbabile: stanno scommettendo su una piccola mossa di un quarto di punto, o nessuna azione, mentre i funzionari aspettano di capire come il sistema finanziario gestisce il ultimo. sviluppi. Inoltre, il caos nel sistema bancario potrebbe portare a una riduzione dei prestiti, il che potrebbe contribuire a rallentare l’economia.

La mossa fa parte della continua spinta della banca centrale per aumentare la stabilità nel sistema finanziario globale. Una settimana fa, la Fed e altri regolatori hanno annunciato il fallimento della Signature Bank e si sono mossi per sostenere i depositi non assicurati presso l’azienda e la Silicon Valley Bank. La banca centrale ha anche istituito un programma di prestiti di emergenza per aiutare le banche nei momenti difficili.

Lo schema consente alle banche di utilizzare garanzie e altri beni per garantire prestiti. Per le banche sedute su attività di basso valore dopo un anno di alti tassi di interesse della Fed per combattere la rapida inflazione, potrebbe agire come una sorta di valvola di sfogo, consentendo loro di raccogliere denaro senza realizzare enormi perdite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *