martedì, 14 Luglio, 2020

La Viterbese dei giovani ci riscalda il cuore

Continua a stupire la linea verde della Viterbese, fortemente voluta dal presidente Marco Arturo Romano e subito abbracciata dal tecnico gialloblù Giovanni Lopez.

Accolta con qualche perplessità all’inizio della stagione, dopo i sei lunghi anni dell’era Camilli che aveva abituato in un certo modo i tifosi in termini di qualità dell’organico, la Viterbese dei giovani sta rispondendo colpo su colpo lasciando parlare il campo.

Anche ieri, in occasione del tennistico 6-1 rifilato all’incolpevole Rende dopo un primo tempo finito 1-1, i più “anziani” (si fa per dire) della squadra erano Pacilli (1987), De Giorgi (1990), Atanasov (1991) e Čulina (1992). Gli altri over schierati nel corso della partita, all’anagrafe, erano tutti dal 1995 in giù. Parliamo di Bensaja (1995), Milillo (1997), Antezza, Baschirotto e Tounkara (1996).

Per il resto solo under. Procedendo dal portiere agli attaccanti: Vitali (1999), Bianchi (1999) Sibilia (1999) Bezziccheri (1998) Errico (1999), Molinaro (1998) e Simonelli (2000).

Gli under scesi in campo dall’inizio sono stati addirittura quattro: Bezziccheri, Errico, Sibilia e Vitali. In tre sono andati anche in rete. Sibilia, Bezziccheri e Simonelli hanno contribuito alla metà del bottino. La doppietta di Tounkara e la rete del ritrovato Atanasov hanno completato la sestina.

Lasciatecelo dire. Il gioco, la velocità, l’impegno e la determinazione messi in campo da tutti i giocatori ci hanno riscaldato il cuore. Il vero calcio. Alla fine i giocatori sono andati a festeggiare e ballare sotto la curva, con una partecipazione che non si vedeva da tempo in una normale partita di campionato. Credeteci, è stato davvero uno spettacolo nello spettacolo >>>  GUARDATE QUI.

Se la società saprà assicurare nel tempo la sostenibilità economica necessaria, grazie all’oculato utilizzo dei giovani e alle necessarie attenzioni al bilancio, ne vedremo delle belle.

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Il nostro nome, il nostro stemma, la nostra storia

Spettacolare. Una coreografia spettacolare. La scritta USV, Unione Sportiva Viterbese, con le fiaccole e lo …