sabato, 26 Settembre, 2020

La Viterbese tornerà a ballare

Anche questa volta il campionato di terza serie nazionale è stato fatto ripartire, sferragliante come un vecchio treno a vapore. Accade da lustri con regolarità svizzera. Niente di nuovo, sotto il cielo del disastrato mondo pallonaro italiano.

Il presidente della Lega di Firenze Gabriele Gravina, nel corso della lunga crisi estiva che ha messo definitivamente a nudo le magagne di un sistema ormai in stato comatoso, ha scelto di tenere un profilo basso. Aveva un obiettivo, vale a dire candidarsi alla presidenza della Figc. La sua strategia è risultata vincente. Alla fine dei giochi, è riuscito a ottenere quanto voleva.

La deriva della serie C, però, è ancora in fieri. Restano criticità immani. I bilanci di svariati club sono alla canna del gas, un numero imprecisato di fideiussioni è difforme rispetto alle normative, stanno per arrivare penalizzazioni a pioggia e via cantando. Di fatto il torneo, giunto alla quinta giornata e giocato con un format  monco nelle prime tre, è già oggettivamente falsato.

In tutto questo cialtronesco marasma, la Viterbese è ancora ferma ai box. Accade così che una delle società più solide della categoria non sia ancora scesa in campo e non disputi una partita ufficiale dal lontano 12 agosto (a Marassi con la Sampdoria per la Tim Cup). Un  paradosso all’italiana. Un obbrobrio, anche se avremmo dovuto fare il callo a questo e altro visti i tempi che corrono.

Se le regole hanno un minimo di valore, il club gialloblù non potrà che ripartire da dove ci eravamo lasciati. Ovvero dallo splendido campionato dello scorso anno, che aveva riportato tanta gente al Rocchi e che era culminato nella magica serata del Ferraris di Genova.

La Viterbese tornerà a ballare, perché non può che essere così e così sarà. Teniamoci tutti pronti a scendere di nuovo in pista, vestiti per l’occasione. Ci sarà da divertirsi con questa squadra.

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Viterbese, è stato solo un equivoco…

A margine di Viterbese-Bari apprendiamo che Eleonora Celestini, giornalista di Cuori Gialloblu, non è stata …