domenica, 5 Luglio, 2020

La Viterbese tratta il ritorno di Alessandro Polidori

È un idolo della piazza, il presidente Marco Arturo Romano e il consulente di mercato gialloblu Franco Zavaglia lo sanno bene. Ed è proprio da lui che ripartono le trattative di mercato della Viterbese per pianificare la prossima stagione.

Alessandro Polidori da Blera, attaccante classe 1992, potrebbe essere il primo acquisto della Viterbese 2020/2021. Perché anche se il campionato attuale è fermo e anche se le difficoltà per la pandemia sono tante, bisogna pensare al futuro e alla ripartenza. Pianificando già da ora la prossima stagione.

Giorni fa al Rocchi si è tenuto il primo summit tra i componenti della dirigenza e lo staff tecnico, chi presente in loco e chi in call conference. Mister Antonio Calabro – tentato da sirene di mercato ma al momento confermato alla guida della Viterbese – ha presentato alla società una prima lista di giocatori che gradirebbe ritrovarsi già nel ritiro pre campionato. Non solo nomi, ma anche indicazioni e caratteristiche per assicurarsi profili ritenuti utili alla Viterbese che verrà.

Tra questi, ovviamente, c’è Alessandro Polidori, che mister Calabro conosce bene per averlo allenato l’anno scorso sempre in maglia gialloblu. Il giocatore guarda con favore ad un ritorno a Viterbo, per tanti motivi. Il primo: Viterbo è casa sua, e si sa che il giocatore ha sempre dato tutto per la maglia, pertanto verrebbe certamente bene accolto dalla tifoseria. In secondo luogo, ritrovare Calabro alla guida della squadra a Poligol non dispiacerebbe. Infine, la procura del giocatore è affidata all’ex gialloblu Osvaldo Mannucci, che certamente non si metterà di traverso, anzi!, qualora la volontà del ragazzo fosse quella di tornare al “Rocchi”.

Tra la Viterbese e il giocatore ci sarebbe già un accordo di massima, anche per la definizione dell’ingaggio, ma ci sono delle variabili da non sottovalutare per la buona riuscita della trattativa. Il cartellino di Polidori, che nel girone di ritorno quest’anno ha giocato a Piacenza, è di proprietà di un Siena in grande difficoltà. La società di Anna Durio è oberata da debiti, e si cerca un nuovo proprietario. Tra i possibili acquirenti figura anche l’ex patron della Viterbese Piero Camilli, che si è già premurato di smentire il suo interesse per il club toscano, ma che da più parti danno in pole per l’acquisizione della società bianconera.

È chiaro che qualora Camilli comprasse il Siena, Alessandro Polidori potrebbe anche decidere di restare alla Robur. Ma il richiamo di Viterbo per il ragazzo di Blera, che con la maglia gialloblu nella scorsa stagione ha segnato 10 gol e conquistato la Coppa Italia di serie C, è forte. E l’intesa col club del presidente Romano sembra vicina.

DI Eleonora Celestini

Eleonora Celestini
“Giornalisti si nasce e io modestamente lo nacqui”: passione e vocazione hanno scelto per me il mio mestiere, io ho solo assecondato il tutto con una laurea in Scienze della comunicazione e tanta gavetta sul campo, specie in ambito sportivo. Ho collaborato per anni al Corriere di Viterbo e sono stata dal 2010 al 2015 responsabile dell’ufficio stampa della Provincia di Viterbo. Mi sono occupata della comunicazione della As Viterbese Castrense e ho lavorato come redattore a ViterboNews24. Oggi mi occupo dell'area comunicazione di Confartigianato Imprese di Viterbo. Approdo nella redazione e di CuoriGialloblu perché no, al cuor proprio non si comanda

Leggi anche

Viterbese tra passato e futuro: nasce il primo club ufficiale gialloblu

Il nome della storia, lo stemma della storia. La Viterbese ritorna alle origini – recuperando …