Le azioni crollano, la sterlina guadagna dopo il crollo dell’inflazione nel Regno Unito: i mercati chiudono

(Bloomberg) – Le azioni europee sono scese dopo che gli ultimi dati sui prezzi provenienti dal Regno Unito hanno messo in dubbio le speranze che le pressioni sui prezzi si fossero dissipate.

I più letti da Bloomberg

Lo Stoxx Europe 600 è scivolato e il FTSE 100 ha sottoperformato dopo che i dati hanno mostrato che l’inflazione nel Regno Unito è scesa meno del previsto il mese scorso, sollevando interrogativi su quando la Banca d’Inghilterra inizierà a tagliare i tassi di interesse. La sterlina è salita e i gilt sono scesi, facendo salire i rendimenti a due anni di circa 14 punti base.

“Naturalmente, il prossimo incontro dell’MPC tra un mese getta qualche dubbio sul taglio dei tassi della BOE”, ha affermato Michael Brown, senior stratega della ricerca presso Pepperstone Group Ltd. Il percorso atteso dell’inflazione segnalato dai dati di oggi aumenta la probabilità che i politici cerchino di peccare per eccesso di cautela e ritardare tale riduzione fino ad agosto”.

I futures sulle azioni statunitensi sono rimasti poco cambiati dopo che l’indice S&P 500 ha raggiunto un altro massimo storico, con gli investitori che guardano all’intelligenza artificiale di Nvidia Corp. Hanno aspettato di vedere se le altissime aspettative sarebbero state soddisfatte quando i risultati sarebbero stati annunciati mercoledì.

Lo shock inflazionistico nel Regno Unito ha fatto seguito ai segnali negativi provenienti dai policy maker negli Stati Uniti e nell’Eurozona. La presidente della Banca Centrale Europea Christine Lagarde ha indicato che un taglio dei tassi di interesse il prossimo mese è possibile, con pressioni sui prezzi ampiamente contenute. Il governatore della Federal Reserve Christopher Waller ha affermato che la banca centrale potrebbe prendere in considerazione un allentamento alla fine del 2024 alla luce dei dati “rassicuranti”. I verbali dell’ultima riunione politica della banca centrale saranno pubblicati più tardi mercoledì.

READ  Le azioni statunitensi scendono sui timori di recessione, il Nasdaq chiude a un nuovo minimo di mercato ribassista

Gli operatori sono scettici sul fatto che la banca centrale effettuerà due tagli dei tassi previsti la scorsa settimana dopo una lettura positiva dell’inflazione per aprile. Il mercato degli swap prevede tagli dei tassi di circa 40 punti base entro la fine dell’anno, con il primo taglio completo di 25 punti base alla riunione politica di novembre.

I rendimenti dei titoli del Tesoro sono rimasti elevati e il dollaro si è mantenuto stabile.

Volatilità in vista

Gli investitori azionari si stanno preparando ad un aumento della volatilità e ad eventi imminenti come il rapporto sugli utili di Nvidia, Goldman Sachs Group Inc. Secondo gli strateghi, qualsiasi mossa può essere sfruttata.

Si prevede che la società con sede a Santa Clara, in California, le cui azioni sono più che triplicate entro il 2023 e sono aumentate di oltre il 90% quest’anno, aumenterà gli utili grazie alla crescente domanda nel suo business dei data center.

Per Andrew Slimman di Morgan Stanley, il mercato ha ancora spazio per estendere i suoi guadagni storici.

Le basse aspettative per le azioni e una preferenza per rendimenti tra il 5% e il 6% dei buoni del Tesoro suggeriscono che i mercati sono ancora nella fase di “paura” del ciclo attuale, ha detto martedì un senior portfolio manager della divisione di gestione degli investimenti della banca.

Tra le materie prime, l’oro ha mantenuto un livello record per il secondo giorno, mentre l’argento e il rame sono scivolati dopo aver toccato i massimi recenti. Il petrolio ha esteso le perdite a seguito di un rapporto di settore che mostrava un aumento delle scorte, aggiungendosi ai segnali cupi per il mercato.

READ  Il running back del Michigan Shemy Schembechler si è dimesso dopo il controllo sui post sui social media

Momenti salienti di questa settimana:

  • Vendite di case esistenti negli Stati Uniti, mercoledì

  • Verbali dei feed, mercoledì

  • Guadagni Nvidia, mercoledì

  • PMI manifatturiero e servizi globali S&P dell’Eurozona, fiducia dei consumatori, giovedì

  • Riunione finanziaria del G7, 23-25 ​​maggio

  • Vendite di nuove case negli Stati Uniti, richieste iniziali di disoccupazione, giovedì

  • Giovedì parlerà Raphael Bostick della banca centrale

  • Beni durevoli statunitensi, fiducia dei consumatori, venerdì

  • Venerdì Christopher Waller della banca centrale parlerà

Alcuni movimenti chiave nei mercati:

Azioni

  • Alle 8:08 ora di Londra lo Stoxx Europe 600 era in ribasso dello 0,4%.

  • I futures S&P 500 sono rimasti poco cambiati

  • I futures del Nasdaq 100 sono rimasti poco cambiati

  • I futures della media industriale del Dow Jones sono scesi dello 0,1%

  • L’indice MSCI Asia Pacific è sceso dello 0,2%

  • L’indice MSCI dei mercati emergenti è salito dello 0,3%

Monete

  • L’indice Bloomberg Dollar Spot è rimasto poco cambiato

  • L’euro è rimasto invariato a 1,0854 dollari

  • Lo yen giapponese è sceso dello 0,2% a 156,42 per dollaro

  • Lo yuan offshore è rimasto poco variato a 7,2489 per dollaro

  • La sterlina britannica è salita dello 0,3% a 1,2741 dollari

Criptovalute

  • Bitcoin è rimasto poco cambiato a $ 69.727,01

  • Ether è salito dello 0,3% a 3.758,29 dollari

Obbligazioni

  • Il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni è salito di tre punti base al 4,44%.

  • Il rendimento del decennale tedesco è salito di cinque punti base al 2,55%

  • Il rendimento del decennale britannico è salito di 11 punti base al 4,24%.

materiali

  • Il greggio Brent è sceso dell’1% a 82,07 dollari al barile

  • L’oro spot è sceso dello 0,2% a 2.415,95 dollari l’oncia

READ  Edwin Diaz di Porto Rico si è infortunato mentre celebrava la sua vittoria WBC

Questa storia è stata prodotta con l’aiuto di Bloomberg Automation.

I più letti da Bloomberg Businessweek

©2024 Bloomberg LP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *