Le azioni europee si riprendono da una serie di perdite: i mercati si chiudono

(Bloomberg) – Le azioni europee si sono aperte su una nota più solida, mentre i futures sulle azioni statunitensi sono stati messi sotto pressione dalle notizie di nuove restrizioni sulle vendite di chip di intelligenza artificiale alla Cina.

I più letti da Bloomberg

L’indice Stoxx Europe 600 è salito fino allo 0,5% mentre le azioni si sono riprese da una serie di perdite di sei giorni che si è conclusa martedì. UPS Group AG ha fatto progressi mentre la società si prepara a tagliare più della metà della forza lavoro di Credit Suisse Group AG.

Le società tecnologiche europee hanno respinto un rapporto del Wall Street Journal secondo cui Washington stava prendendo in considerazione restrizioni sui chip prodotti per la Cina da Nvidia Corp. e altre società. La notizia arriva da Nvidia e Advanced Micro Devices Inc. mercoledì, le azioni di New York sono crollate nel trading after-hour e hanno messo in rosso i futures sulle azioni statunitensi, con i contratti Nasdaq ricchi di tecnologia in calo di circa lo 0,3%.

Gli investitori attendono anche notizie dal forum della banca centrale in Portogallo, che comprende Christine Lagarde della Banca centrale europea, Jerome Powell della Federal Reserve, Kazuo Ueda della Bank of Japan e Andrew Bailey della Bank of England.

I rendimenti dei Treasury sono stati ampiamente inferiori, ma la resilienza dei dati economici statunitensi ha sottolineato la possibilità di un ulteriore inasprimento della politica monetaria da parte della banca centrale. Lagarde e molti altri politici hanno insistito sul fatto che la BCE continuerà ad aumentare i tassi di interesse.

“Si fermeranno o no? Quando avremo una recessione? Tutti questi tipi di domande nelle menti degli investitori stanno causando molto volume nei mercati sottili “, ha affermato Luke Hickmore, direttore degli investimenti di Abrdn.

READ  Peacock aumenta i prezzi degli abbonamenti il ​​17 agosto

I segnali di stress economico in Cina stanno collegando i mercati alla possibilità di misure di stimolo. I profitti delle imprese industriali sono diminuiti ulteriormente il mese scorso, secondo i dati mostrati mercoledì, l’ultimo di una serie di dati deboli. L’impatto sul mercato a lungo termine di ulteriori restrizioni statunitensi sulle vendite di tecnologia alla Cina non è chiaro.

Robert Lea, analista di Bloomberg Intelligence, ha affermato che le restrizioni potrebbero ritardare gli sviluppi dell’IA delle aziende cinesi senza cambiarli in modo significativo a lungo termine.

“Le società di IA cinesi possono anche ottenere chip IA specializzati da paesi terzi”, ha affermato Lia. “Quindi penso che sarà difficile per gli Stati Uniti far rispettare i regolamenti”.

I risultati dello stress test annuale della banca centrale sul settore bancario saranno pubblicati più tardi mercoledì. Gli analisti si aspettano in gran parte che le banche superino i test, anche se le autorità di regolamentazione guardano a requisiti più severi dopo alcuni crolli del settore finanziario.

Punti salienti di questa settimana:

  • Inventari totali degli Stati Uniti, bilancia commerciale delle materie prime, mercoledì

  • Mercoledì la Fed pubblicherà i risultati dello stress test annuale del settore bancario

  • Il comitato politico, che comprende Christine Lagarde della BCE, il presidente della Fed Jerome Powell, Kazuo Ueda della BOJ e Andrew Bailey della BOE, mercoledì.

  • Fiducia economica dell’Eurozona, fiducia dei consumatori, giovedì

  • PIL degli Stati Uniti, richieste iniziali di sussidi di disoccupazione, giovedì

  • Il presidente della Fed di Atlanta Rafael Bostick parla giovedì

  • PMI manifatturiero cinese, PMI non manifatturiero, bilancia dei pagamenti, venerdì

  • Reddito e spesa personale degli Stati Uniti, sentimento dei consumatori dell’Università del Michigan, venerdì

READ  Sparatoria di massa in Alabama: 4 morti, molti feriti nella sparatoria alla festa di compleanno

Alcuni movimenti chiave nei mercati:

Azioni

  • I futures S&P 500 sono scesi dello 0,2% alle 3:26 ora di New York

  • I future sul Nasdaq 100 sono scesi dello 0,3%

  • Il futuro del Dow Jones Industrial Average era poco cambiato

  • Lo Stoxx Europe 600 è salito dello 0,5%

  • L’indice mondiale MSCI è salito dello 0,2%

Monete

  • L’indice Bloomberg Dollar Spot è salito dello 0,2%

  • L’euro è stato poco cambiato a $ 1,0951

  • La sterlina britannica è scesa dello 0,1% a 1,2735 dollari

  • Lo yen giapponese è stato poco cambiato a 144,05 per dollaro

  • Lo yuan offshore è sceso dello 0,3% a 7,2444 per dollaro

Criptovalute

  • Bitcoin è sceso dell’1% a $ 30.346,25

  • Ether è sceso dell’1,6% a 1.863,13$

Obbligazioni

  • Il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni è leggermente cambiato al 3,76%.

  • Il rendimento a 10 anni della Germania è leggermente cambiato al 2,36%

  • Il rendimento a 10 anni della Gran Bretagna è leggermente cambiato al 4,38%

materiali

  • Il greggio West Texas Intermediate è salito dello 0,2% a 67,83 dollari al barile.

  • I futures sull’oro sono scesi dello 0,2% a 1.919,50 dollari l’oncia

Questa storia è stata prodotta con l’aiuto di Bloomberg Automation.

-Con l’assistenza di Charlotte Yang, Ameya Garvey e Allegra Catelli.

I più letti da Bloomberg Businessweek

©2023 Bloomberg LP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *