mercoledì, 13 Novembre, 2019

Le news di calciomercato

Il calciomercato parte ufficialmente domenica prossima, ovvero l’1 luglio. La lunga lista degli svincolati sarà resa nota domani, sabato 30 giugno. La Viterbese  si prepara a entrare nel vivo delle trattative. Alcuni punti fermi già ci sono. Qualche contatto è stato avviato. Facciamo il punto della situazione.

CONFERME. Allo stato mancano ufficializzazioni da parte della società. In difesa dovrebbero restare i tre centrali Atanasov, Rinaldi e Sini (anche se gli ultimi due hanno molte richieste di mercato). Ancora una stagione per De Vito, laterale di sinistra. Potrebbe essere rinnovato il contratto anche a Pacciardi (jolly utile per tutti i ruoli del reparto arretrato). A centrocampo manterrebbero il posto Benedetti e Cenciarelli (c’è però un forte interessamento nei suoi confronti da parte del SudTirol). In attacco ancora un anno in gialloblù per Jefferson e VandeputteIl direttore sportivo Obbedio proverà a trattenere anche Bismark, nel quale patron Camilli ha molta fiducia. Niente da fare invece per Checchin, che non ha avuto modo di mettersi in evidenza a causa un brutto infortunio alla caviglia subito durante la prima fase di stagione trascorsa a Brescia. Per lui è cosa quasi fatta il passaggio dall’Hellas Verona all’Alessandria (LEGGI QUI). Molto problematico anche il tentativo nei confronti del Chievo di trattenere in gialloblù Baldassin, in forte odore di B e sul quale premono sia la Carrarese di mister Baldini che il Catanzaro. La speranza è che Obbedio riesca a trattenerlo nella Tuscia, perchè si tratterebbe anche in questo caso di una perdita non di poco conto nello scacchiere di centrocampo. Nulla è dato sapere su un eventuale rinnovo per il metronomo Musacci, a lungo fermo per la rottura del legamento crociato anteriore, ma di indubbia utilità per le geometrie della squadra.

USCITE. Sul fronte cessioni si registra la sicura partenza del portierone Anthony Iannarilli, che ha deciso di non rimanere a Viterbo dopo due anni trascorsi ad altissimi livelli per mettersi in gioco con un altro club. Per lui si prospetta un trasferimento a Pisa oppure ad Ascoli. Al suo posto in lizza uno tra Giacomo Bindi del Padova, (classe 1987, reduce da un biennio da titolare fisso con 69 presenze complessivo), Marco Albertoni della Lucchese (classe 1995, scuola Genoa, 35 presenze e vecchia conoscenza di Lopez) e Paolo Branduani della Juve Stabia (classe 1989, scuola Inter, 33 presenze nella scorsa stagione). Anche Celiento ha trovato un accordo con il Pescara e lascerà dopo due anni la maglia gialloblù e la fascia di capitano. Il difensore saprà sicuramente farsi valere in Serie B, considerate le sue notevoli qualità professionali e umane. Bisognerà trovare un ricambio all’altezza, ma non sarà impresa facile considerati i suoi elevati standard di rendimento. Uno tra i due portieri di rincalzo, Micheli oppure Pini, potrebbe essere ceduto ad altro club che gli garantisca di giocare con continuità.

ENTRATE. Si potrebbe riaprire la pista che porta al centrocampista Tommaso Arrigoni della Lucchese (l’anno scorso 36 presenze e 5 reti), classe 1994, vista la paralisi societaria in cui versa il club toscano (LEGGI QUI). Si lavora molto sui giovani. Alla portata di Obbedio l’arrivo a Viterbo di due promesse targate Lopez, che è stato il loro allenatore nella stagione appena conclusa. Si tratta di Riccardo Baroni (classe ’98, scuola Fiorentina, l’anno scorso 28 presenze e 1 rete con la maglia della Lucchese) e di Samuele Damiani (classe ’98, scuola Empoli, anche lui alla Lucchese con uno score di 25 partite). Per rimpiazzare Daniele Celiento si è parlato dell’arrivo di Simone Ciancio, classe 1987, difensore del Lecce (l’anno scorso uno score di 21 presenze, ma solo 16 da titolare) che vanta tante esperienze in terza serie nazionale. Per rinforzare il reparto offensivo sono stati fatti i nomi di Alessio Curcio (classe 1990, interessante attaccante dell’Arzachena autore nel campionato scorso di 13 reti in 35 partite) e di Giacomo Tulli (classe 1987, lo scorso anno a Teramo con uno score di 28 partite, di cui solo 19 da titolare, ma senza segnare reti).

Molta carne al fuoco, come si vede, ma il tempo davanti per far quadrare i conti è ancora tanto. Il ritiro di Chianciano Terme è fissato per il 15 luglio. La prima gara ufficiale è in programma il 29 luglio, per la Tim Cup (LEGGI QUI). Il campionato partirà il 26 agosto. Molta acqua deve ancora passare sotto i ponti.

DI Redazione

Avatar
La Redazione di Cuorigialloblu si occupa della gestione degli articoli pubblicati dai propri Redattori, e presta attenzione a tutto quanto ruota attorno ai colori gialloblu

Leggi anche

Viterbese, chi è Davide Sibilia

Davide Sibilia (nella foto, tratta dal sito svsport.it) è ufficialmente un nuovo giocatore gialloblu. Il …