L’S&P 500 chiude in rialzo mercoledì, il Nasdaq sale del 2% mentre gli investitori guardano oltre l’aumento dei tassi della Fed

Le azioni si sono rafforzate mercoledì in un’inversione di tendenza intraday mentre gli investitori hanno alzato le spalle Un aumento dei tassi di un quarto di punto Incentrato sui commenti del presidente della Fed Jerome Powell dalla Federal Reserve e riconoscendo invece il calo dell’inflazione.

L’S&P 500 è salito dell’1,05% chiudendo a 4.119,21, invertendo un precedente calo di quasi l’1%. Il Nasdaq Composite ha guadagnato il 2% chiudendo a 11.816,32, sostenuto dai guadagni dei produttori di chip dopo i forti guadagni. Microdispositivi avanzati. Nel frattempo, la media industriale del Dow Jones è salita di 6,92 punti, o dello 0,02%, a 34.092,96, dopo essere scesa di oltre 500 punti dai minimi della giornata.

L’ultimo aumento della banca centrale ha segnato un calo rispetto al suo aumento di mezzo punto di dicembre, dando agli investitori il permesso che la banca centrale allenti la sua aggressiva campagna di inasprimento. Sono stati ulteriormente incoraggiati dai commenti di Powell.

“Ora per la prima volta possiamo dire che il processo inflazionistico è iniziato. Possiamo vederlo e lo stiamo davvero vedendo nei prezzi delle materie prime finora”, ha detto Powell in una conferenza stampa post-conferenza.

Tuttavia, la banca centrale non ha fornito alcuna reale indicazione di sospendere i rialzi, affermando nella sua dichiarazione post-riunione che “continui aumenti della fascia obiettivo sarebbero appropriati per raggiungere una posizione di politica monetaria sufficientemente accomodante per riportare l’inflazione al 2 per cento su tempo.”

Nelle osservazioni in una conferenza stampa, Powell ha affermato che la Fed deve essere frenata per un po’ di tempo e che la Fed ha ancora del lavoro da fare.

READ  Wall Street crolla bruscamente sui timori di contagio delle banche

“Non vedo ancora alcun segnale che la Fed sia aperta a tagli dei tassi nel 2023”, ha affermato Phil Chokes, portfolio manager di Brandywine Global. “Non so se i federali stiano tentando un atterraggio morbido. Anche se non lo diranno, probabilmente a loro piacciono gli aspetti riparatori di una recessione e un vero e proprio mercato ribassista”.

Ci sono stati alcuni segnali recenti che l’inflazione sta diminuendo nell’economia in generale, e la banca centrale ha riconosciuto in una dichiarazione post-riunione che era “in qualche modo diminuita, ma rimane elevata”.

Anche i benchmark azionari hanno guadagnato slancio poiché gli utili societari hanno continuato a mostrare guadagni resilienti nel quarto trimestre. Pelotone Le azioni sono aumentate del 26,5% dopo che la società di attrezzature per il fitness ha dichiarato La perdita netta è diminuita di anno in anno. Microdispositivi avanzati Le azioni sono aumentate del 12,6% dopo la società di semiconduttori Gli utili del quarto trimestre riportati hanno battuto.

Wall Street sta uscendo da un mese forte. L’S&P 500 ha registrato la migliore performance di gennaio dal 2019, mentre il Nasdaq Composite, fortemente tecnologico, ha registrato il suo gennaio più forte degli ultimi 22 anni.

Leggi la copertura del mercato di oggi in spagnolo qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *