L’S&P 500 è entrato in un mercato rialzista. La storia ci dice cosa succede dopo

Giovedì l’S&P 500 ha chiuso a oltre il 20% dai minimi di ottobre, segnalando l’inizio di un nuovo mercato rialzista.

A 248 giorni di negoziazione, l’ultima corsa verso un mercato rialzista è stata la più lunga corsa al ribasso per l’S&P. Dal 1948. L’aumento resiliente dell’indice di riferimento è arrivato nel mezzo della più aggressiva campagna di aumento dei tassi di interesse della Federal Reserve in quattro decenni, turbolenze bancarie regionali e persistenti preoccupazioni di recessione che non si sono completamente concretizzate.

La ricerca di Bank of America indica che l’S&P 500 sale del 92% nei 12 mesi successivi a un mercato rialzista, rispetto a una media storica del 75% in qualsiasi periodo di 12 mesi dagli anni ’50.

“Siamo tornati in territorio rialzista, il che potrebbe far parte di ciò che sta nuovamente entusiasmando gli investitori per le azioni”, hanno scritto venerdì in una nota Savita Subramanian e il team di strategia azionaria di Bank of America Global Research. “Se gli investitori soffrono per le obbligazioni, i rendimenti bassi o i costi opportunità negativi – se i tassi reali aumentano da qui – dovrebbero essere motivati ​​a tornare alle azioni, in particolare alle azioni che beneficiano dell’aumento dei tassi reali (cicli).”

La storia mostra che il percorso medio per le azioni può essere non lineare. Ryan Detrick è Chief Market Strategist presso The Carson Group monitorato Lo stock di 13 volte è aumentato del 20% al minimo di 52 settimane dal 1956. Le azioni sono state generalmente attive nei primi mesi, con l’indice di riferimento in calo in media dello 0,5% nel primo mese dopo aver toccato il territorio del mercato rialzista.

READ  Lamar Jackson accetta un nuovo contratto con i Ravens

Ma alla lunga le cose sono molto positive. Dopo aver recuperato il 20% dal calo del mercato, l’S&P 500 ha registrato un rendimento medio del 10% nei prossimi sei mesi e del 17,7% nei successivi 12 mesi, secondo Detrick Research.

“Come abbiamo detto durante tutto l’anno, continuiamo ad aspettarci che le azioni andranno bene quest’anno e il movimento al rialzo è solido, e studi come questo hanno fatto ben poco per cambiare la nostra visione”. disse Detrick.

L’ultimo grafico di Bespoke racconta come si comportano in genere le azioni nei mesi successivi all’ingresso in un mercato rialzista.

Un grafico storico compilato da Bespoke Investment Group mostra il rendimento medio dell’S&P 500 dopo l’inizio del mercato rialzista.

Il percorso verso l’alto per le scorte rimane roccioso. Prossimo mercoledì, I mercati si aspettano La Federal Reserve sta sospendendo il suo processo di rialzo dei tassi di interesse. Questo non è necessariamente il caso delle azioni, poiché gli economisti ritengono che la pausa arriverà mentre la Federal Reserve attende “l’impatto ritardato” della sua politica monetaria.

In tal caso, potrebbe seguire un rallentamento della crescita economica, che consentirà all’inflazione di moderarsi, ma anche di pressioni sulla crescita degli utili. Morgan Stanley ha recentemente sottolineato questo scenario.

Ma alla lunga, come sempre, la storia è dalla parte delle azioni.

“Il sentiment, il posizionamento, i fondamentali e il supporto dell’offerta/domanda rimangono oggi sottoinvestiti in azioni e ciclici come il rischio principale – la possibilità di una sorpresa è ancora positiva”, hanno scritto Subramanian e BofA.

Giovedì l'S&P è entrato in un nuovo mercato rialzista.  (Foto AP/John Swart, archivio)

Giovedì l’S&P è entrato in un nuovo mercato rialzista. (Foto AP/John Swart, archivio)

Josh è un giornalista di Yahoo Finance.

Fare clic qui per un’analisi approfondita, comprese le ultime notizie sul mercato azionario e gli eventi di movimento azionario

READ  Il giudice blocca l'offerta di Elvis Presley di mettere in vendita Graceland

Leggi le ultime notizie finanziarie e commerciali da Yahoo Finance

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *