L’UE concorda nuove sanzioni alla Russia in occasione dell’anniversario della guerra – DW – 25/02/2023

L’Unione europea ha concordato un nuovo round di sanzioni contro la Russia venerdì, il primo anniversario di L’invasione su vasta scala dell’Ucraina da parte della Russia.

La sintesi è Adottato da dieci stati membri dell’Unione Europea.

La presidente della Commissione europea Ursula van der Leyen ha assicurato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Durante una visita a Kiev all’inizio di questo mese L’UE “mirerà ad attuare una decima serie di sanzioni” entro un anno dall’invasione della Russia.

Schales: “La Russia si fa da parte con la sua aggressione”

Questo browser non supporta l’elemento video.

Le nuove sanzioni prendono di mira le aziende che sostengono la guerra e diffondono la propaganda russa

La Svezia, che ha assunto la presidenza di turno del Consiglio dell’Unione europea all’inizio dell’anno, ha affermato che le nuove misure mirano ad “azioni vietate contro individui ed entità che sostengono la guerra, diffondono propaganda o forniscono droni usati dalla Russia in guerra. “

“Per vincere la guerra in Ucraina, gli Stati membri dell’UE si sono uniti e hanno imposto sanzioni economiche molto forti e di vasta portata”, ha dichiarato la presidenza svedese su Twitter.

“L’UE è unita all’Ucraina e al popolo ucraino. Sosterremo l’Ucraina finché sarà necessario”, ha aggiunto.

Perché i divieti sono stati annunciati in tarda serata?

I diplomatici dell’UE hanno concordato su quasi tutti gli aspetti del nuovo pacchetto proposto, ma il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki lo ha criticato come “troppo morbido, troppo debole” durante una visita nella capitale ucraina Kiev venerdì.

A Kiev, Morawiecki ha dichiarato: “Proponiamo di aggiungere altre persone”.

Il presidente lituano Kitanas Nausėda ha fatto eco alle sue preoccupazioni. “Mi aspetto sempre forti barriere”, ha detto. Ha detto ai giornalisti che si aspettava che Rosatom, l’agenzia nucleare statale russa, fosse presa di mira.

READ  Voti di free agency della NFL 2024, giorno 3: i cowboy ottengono oggetti di scena per rubare Eric Kendricks dai 49ers

La Polonia sta cercando di vietare le importazioni di gomma sintetica utilizzata per produrre pneumatici dalla Russia, ha riferito AFP, citando fonti diplomatiche. L’Italia era interessata a una transizione a lungo termine per dare ai suoi produttori più tempo per trovare nuovi fornitori.

Il conseguente disaccordo, secondo AFP, ha ritardato l’accordo con ciò che gli addetti ai lavori di Bruxelles descrivono come una serie di ostacoli ancora più consistenti.

Gli Stati Uniti hanno annunciato nuove sanzioni

Venerdì gli Stati Uniti hanno annunciato sanzioni contro centinaia di società, banche, produttori e individui russi, prendendo di mira in particolare le società che hanno aiutato la Russia a eludere le sanzioni nel primo anniversario dell’invasione su vasta scala dell’Ucraina da parte della Russia.

Il settore metallurgico e minerario della Russia, così come i trafficanti di armi, le aziende tecnologiche e i produttori di armi, sono particolarmente presi di mira dai donatori in paesi che vanno dagli Emirati Arabi Uniti alla Svizzera.

Persone di tutto il mondo si riuniscono per celebrare l’anniversario della guerra in Ucraina

Questo browser non supporta l’elemento video.

Chi è stato ammesso nell’ultima ondata?

Una dozzina di istituzioni finanziarie sono state tutte colpite dalle sanzioni, tra cui la più grande banca pubblica non statale della Russia, importatori di microelettronica e produttori di fibra di carbonio, un componente chiave nei sistemi di difesa.

30 persone rischiano la condanna per presunti collegamenti con gli sforzi di evasione delle sanzioni della Russia. Tra loro c’erano l’uomo d’affari italo-svizzero Walter Moretti ei suoi uomini d’affari, il trafficante d’armi russo-turkmeno Nurmurat Kurbanov, che avrebbe rappresentato le compagnie di difesa russe e bielorusse all’estero, e l’uomo d’affari russo Alexander Yevgenievich Udotov, cognato del primo. Il primo ministro russo Mikhail Mishustin.

READ  I Jaguars hanno condotto i Chargers 27-7 all'intervallo

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha continuato a imporre sanzioni contro più di 60 alti funzionari del governo russo, ministri di gabinetto e leader regionali, nonché tre agenzie governative responsabili della gestione del programma di armi nucleari della Russia.

Anche più di 1.200 membri dell’esercito russo erano soggetti a restrizioni sui visti. Anche Olga Skabeyeva, una delle principali attiviste della televisione di stato, e Oleg Romanenko, che è stato incaricato della centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia dopo che la Russia l’ha sequestrata, sono sulla lista delle sanzioni.

La conduttrice televisiva di stato russa Olga Skabayeva ha subito restrizioni sui visti dagli Stati Uniti poiché i leader baltici, tra cui la Polonia, criticano le sanzioni recentemente annunciate dall’Unione Europea come troppo indulgenti.Immagine: Donat Sorokin/Toss/Imago

Cosa ha detto il segretario al Tesoro degli Stati Uniti?

Il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen ha dichiarato in una dichiarazione: “Le nostre sanzioni hanno avuto impatti a breve e lungo termine, visti in modo più acuto nella lotta della Russia per ricostituire il suo arsenale e la sua economia isolata”.

“Le nostre azioni con i nostri partner del G7 dimostrano che staremo dalla parte dell’Ucraina, qualunque cosa accada”, ha aggiunto Yellen.

Ha osservato che sono state intraprese azioni con i partner del G7 con l’obiettivo di “quanto tempo ci vorrà” con l’Ucraina.

I suoi commenti sono arrivati ​​mentre partecipava alla riunione di due giorni dei ministri delle finanze del G20 a Bangalore, in India.

“Il loro continuo lavoro per il Cremlino li rende complici delle atrocità di Putin”, ha detto venerdì ai funzionari russi durante le riunioni.

Yellen ha aggiunto: “Hanno la responsabilità delle vite e dei mezzi di sussistenza che vengono presi in Ucraina e del danno che viene causato a livello globale”.

Quali altre sanzioni finanziarie hanno annunciato gli Stati Uniti per la loro occupazione dell’Ucraina?

Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti e l’Ufficio del Rappresentante per il Commercio degli Stati Uniti dovrebbero fare pressioni sulla Russia venerdì per celebrare l’anniversario dell’invasione su vasta scala dell’Ucraina.

READ  OpenAI conferma l'evento ChatGPT di oggi: "sembra magico"

Con sede a Parigi Anche il Financial Action Task Force (GAFI) ha sospeso l’adesione della Russia Venerdì.

Il ministro delle finanze francese Bruno Le Marie ha dichiarato in una conferenza stampa del G20 che “le nostre sanzioni sono forti, sono efficaci, colpiscono e tagliano tutte le entrate della Russia”.

“Stanno organizzando l’industria russa, minando lo sforzo bellico”, ha detto.

rm, ar/sms, jsi (AP, AFP, Reuters, dpa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *