Matt Typi lascia Twitter dopo che Musk ha attivato le note di riserva

media

file twitter

7 aprile 2023 | 20:43

Il giornalista di “Twitter Files” Matt Taibbi ha annunciato venerdì che lascerà la piattaforma dei social media dopo che le recenti modifiche del CEO Elon Musk lo hanno reso “inutilizzabile”.

Dopo che Musk ha acquistato la società di social media l’anno scorso, Taibi è stato uno dei pochi giornalisti a cui è stato concesso l’accesso alle comunicazioni interne di Twitter, rivelando come la società fosse in collusione con le agenzie governative per censurare e sopprimere informazioni e notizie, tra cui lo scoop sul laptop Hunter Biden di The Post. Prima delle elezioni del 2020.

Come condizione per il suo accesso privilegiato, Taipi ha accettato di rendere la sua dichiarazione in diretta attraverso lunghi thread di Twitter. Tuttavia, sia Taibi che il collega giornalista Barry Weiss hanno pubblicato i loro rapporti su Substock, che consente agli scrittori di condividere le loro storie con abbonati a pagamento. Mediat ha riferito.

Dopo aver annunciato Substock Notes, una nuova funzionalità concorrente che consente post brevi simili a tweet, Twitter ha reagito bloccando la possibilità di condividere collegamenti o incorporare tweet nei post di Substock, secondo l’outlet.

In un post intitolatoIl venerdì più pazzo di sempre“, Taipi ha spiegato perché stava lasciando Twitter e ha scritto che il sito di Musk considera i riferimenti a titoli secondari come “concorrenza ostile”.

Taipi ha detto che avrebbe lasciato Twitter dopo che la società ha vietato agli utenti di Substock di condividere i link di Twitter sulla piattaforma.
pellicola di filo

Ha detto che la mossa “avrà un prezzo in termini di futuri rapporti sui file di Twitter”.

“All’inizio di questo pomeriggio, ho appreso che i collegamenti substock sono stati bloccati su Twitter. Poiché il motivo principale per cui utilizzo Twitter è poter condividere i miei articoli, sono andato nel panico e ho chiesto cosa stesse succedendo “, ha twittato Taipi.

READ  Corbin Schultz, sergente dell'esercito americano. Accusato di aver venduto segreti alla Cina

“Twitter è arrabbiato per la nuova funzione Substock Notes, che considerano una concorrenza ostile. Quando ho chiesto come avrei dovuto commercializzare il mio lavoro, mi è stata data la possibilità di pubblicare i miei articoli su Twitter invece che su Substock”, ha continuato l’ex giornalista di Rolling Stone. .

“Non c’è molta suspense; Sto al Substock. Siete stati tutti fantastici con me, così come la gestione di questa azienda. A partire dalla prossima settimana sostituirò Twitter con la nuova funzionalità Substock Notes (a cui tutti avete accesso), che avrà un prezzo per quanto riguarda i futuri rapporti sui file di Twitter. ha scritto

“Ne è valsa la pena e sarò sempre grato a chiunque mi abbia dato l’opportunità di lavorare su quella storia, ma amico, è un pianeta pazzo”, ha concluso.

Musk ha scelto Taipei come uno dei pochi giornalisti per riferire sulle comunicazioni interne su Twitter prima di subentrare.
Reuters

Taipei ha pubblicato diversi rapporti “Twitter Files” nel dicembre 2022 che hanno rivelato il caos e la confusione a porte chiuse dopo che un piccolo gruppo di alti dirigenti ha deciso di etichettare la storia di Hunter Biden di The Post “roba hackerata”. Qualsiasi prova.

La decisione di censurare la storia di The Post è stata presa “al più alto livello dell’azienda”, secondo Taipi, ma senza il coinvolgimento dell’allora CEO Jack Dorsey. Le e-mail e i commenti di ex dipendenti di Twitter esaminati dal giornalista hanno mostrato che il gigante dei social media “conosceva” la storia.

In qualità di amministratore delegato, Dorsey ha ammesso durante un’audizione del Congresso del marzo 2021 sulla disinformazione e sui social media che è stato “un errore completo” bloccare il rapporto di The Post.

READ  La Corte Suprema ha nuovamente impedito a Trump di votare alle primarie del Colorado

Un secondo giro di file Twitter, pubblicato giorni dopo in un thread dal collega giornalista Barry Weiss, descriveva in dettaglio come la società di social media avesse “bannato ombra” molti utenti di estrema destra.

gen. Taibbi in seguito ha rivelato che Twitter aveva deciso di bandire l’ex presidente Donald Trump dalla piattaforma in seguito alle rivolte del Campidoglio del 6 2021, mentre gli alti funzionari erano in contatto con diverse agenzie governative in merito alla decisione.

Taipi ha testimoniato davanti alla commissione giudiziaria della Camera il mese scorso e ha accusato i media di collusione con il governo.
AP

Sebbene i monitor dell’azienda non abbiano riscontrato violazioni nei tweet dell’ex presidente, i rapporti in seguito hanno suggerito che dipendenti e alti dirigenti hanno fatto pressioni sull’ex Trump per essere rimosso dal sito.

In un’altra dichiarazione bomba, Taipi ha anche rivelato che la CIA è coinvolta da anni nella classificazione dei contenuti di Twitter.

I contatti interni hanno rivelato che Elvis Chan dell’FBI, evidenziato in altre pubblicazioni di “Twitter Files”, ha chiesto ai dirigenti dell’agenzia di invitare “OGA” o un’altra agenzia governativa – o la CIA – a una conferenza imminente.

Taipi “Incontro regolare[s] Multi-agency Foreign Influence Task Force (FITF)” — Twitter e “hanno partecipato tutte le principali aziende tecnologiche [including] Facebook, Microsoft, Verizon, Reddit, persino Pinterest e altro” — “Il personale dell’FBI e — quasi sempre — uno o due partecipanti hanno contrassegnato ‘OGA’ per discutere di affari esteri.

Attraverso la FITF, l’intelligence statunitense ha incaricato gli analisti di Twitter di condurre indagini approfondite sugli account Twitter nazionali presumibilmente con sordide connessioni estere, rivelano i documenti, continuando nel 2022 con l’avvicinarsi delle elezioni presidenziali del 2020.

Musk ha chiesto pubblicamente la piena divulgazione del motivo per cui Twitter ha deciso di bloccare il rapporto bomba del Post sul figlio del presidente Biden, Hunter.
AP

I monitor dei contenuti di Twitter hanno analizzato i dati IP degli utenti, i numeri di telefono e hanno persino valutato se i nomi utente fossero “russi” per confermare le accuse del governo, ma in gran parte non sono riusciti a farlo.

READ  Centinaia di persone sono state evacuate dopo che è scoppiato un incendio in uno slum vicino all'elegante quartiere Gangnam di Seoul

Taipi ha testimoniato davanti alla commissione giudiziaria della Camera il mese scorso e ha accusato i media mainstream di essere “parte di un sistema di controllo del pensiero sponsorizzato dallo stato” che crea “una forma di maccartismo digitale”.

“Abbiamo appreso che Twitter, Facebook, Google e altre società hanno sviluppato un sistema formale per ricevere” richieste “moderate da ogni angolo del governo: FBI, DHS, HHS, DOD, State’s Center for Global Engagement, persino la CIA”. Egli ha detto. disse.

Lo stesso giorno in cui ha testimoniato, un agente dell’IRS ha visitato la casa di Taibi nel New Jersey.

Taipi ha detto che l’agente in visita ha lasciato un messaggio in cui gli diceva di chiamare l’ufficio delle imposte quattro giorni dopo. Quando lo ha fatto, secondo quanto riferito un agente dell’IRS gli ha detto che i suoi resi per il 2018 e il 2021 erano stati rifiutati a causa di problemi di furto di identità.

Un agente dell’IRS ha visitato la casa di Taibi nel New Jersey lo stesso giorno in cui ha testimoniato a Washington.
AP

Secondo quanto riferito, Taipi ha fornito documenti alla commissione giudiziaria della Camera che dimostrano che la sua dichiarazione dei redditi del 2018 è stata accettata elettronicamente e si dice che l’intervento di marzo sia stato respinto più di quattro anni fa.

Il presidente della commissione giudiziaria della Camera Jim Jordan (R-Ohio) lunedì ha chiesto all’IRS di consegnare tutti i documenti relativi alla visita. Entro il 10 aprileCompreso “[a]Documenti e comunicazioni tra o tra l’IRS, il Dipartimento del Tesoro e altre agenzie del ramo esecutivo che fanno riferimento a o sono correlate a Matthew Taipi.

Non è chiaro se Taipi continuerà a pubblicare i rapporti “Twitter Files” dopo aver lasciato la piattaforma, che ha 1,8 milioni di follower.


Accetta di più…




https://nypost.com/2023/04/07/matt-taibbi-leaving-twitter-after-musk-changes-over-substack-notes/?utm_source=url_sitebuttons&utm_medium=site%20buttons&utm_campaign=site%20buttons

Copia l’URL da condividere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *