NYT: L’Ucraina perde il 20% delle armi nelle prime settimane di controffensiva

Secondo un rapporto del New York Times, l’Ucraina sta ripensando la sua strategia dopo aver perso il 20% delle sue armi all’inizio della sua controffensiva.

Il New York Times ha riferito che circa il 20% delle armi e dei veicoli ucraini inviati in prima linea sono stati danneggiati o distrutti nelle prime settimane della controffensiva.

Ciò ha costretto l’Ucraina a rivalutare la sua strategia e rallentare un po’ nelle settimane successive, provocando un minor numero di vittime.

Quando sabato il presidente Volodymyr Zelenskyy ha accolto il presidente della Corea del Sud a Kiev, ha sottolineato l’importanza degli aiuti esteri, affermando che i funzionari ucraini hanno tenuto colloqui con circa 20 paesi nelle prime due settimane di luglio.

“In questo momento, il ritmo della fine della guerra dipende direttamente dal sostegno globale all’Ucraina e stiamo facendo di tutto per garantire che tale sostegno sia il più intenso e significativo possibile”, ha affermato.

Seoul, il nono più grande esportatore di armi al mondo, ha una politica di lunga data di non fornire armi letali alle zone di conflitto attive.

Ma il suo leader Yoon Suk-yeol si è impegnato ad aumentare gli aiuti militari umanitari e non letali del suo paese all’Ucraina, inclusi caschi e giubbotti antiproiettile.

Gli aiuti all’Ucraina dovrebbero essere discussi al vertice del G20 in India a settembre.

Nuova Delhi, che è neutrale nel conflitto tra Ucraina e Russia, afferma che il forum è una piattaforma per discussioni finanziarie, non discussioni relative alla sicurezza, e che “non è progettato” per mediare la pace tra le parti in guerra.

READ  Lo SpaceX Falcon 9 illuminerà i cieli sopra la Space Coast venerdì sera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *