Patricia Schroeder, pioniera femminista al Congresso, muore a 82 anni

Patricia Schroeder, una legislatrice femminista che ha contribuito a ridefinire il ruolo delle donne nella politica americana e ha usato il suo ingegno per combattere il sessismo dilagante al Congresso, è morta lunedì a Celebration, in Florida. Ha 82 anni.

È morto in ospedale per complicazioni dovute a un ictus, ha detto sua figlia Jamie Cornish in una e-mail.

Un aviatore e un avvocato addestrato ad Harvard, Ms. È stata una forza trainante dietro l’approvazione del Family and Medical Leave Act del 1993, che garantiva fino a 18 settimane di congedo non retribuito per prendersi cura di un membro della famiglia.

Ha contribuito a far passare il Pregnancy Discrimination Act del 1978, che proibiva ai datori di lavoro di licenziare le donne e negare loro i sussidi di maternità perché erano incinte. Ha anche sostenuto leggi che hanno riformato le pensioni coniugali, aperto lavori militari alle donne e costretto i ricercatori medici finanziati dal governo federale a includere le donne nei loro studi.

Eletta nel 1972 come oppositrice della guerra del Vietnam, la sig. Schroeder ha fatto parte del Comitato delle forze armate durante i suoi 24 anni al Congresso. Da lì, ha chiesto il controllo degli armamenti e la riduzione delle spese militari.

Ha lavorato per migliorare i benefici per il personale militare e ha convinto il comitato a raccomandare che le donne potessero volare in missioni di combattimento; Il segretario alla Difesa Les Aspin lo ordinò nel 1993 Entro il 1995, La prima donna pilota di caccia stava volando in combattimento. Ciò ha ulteriormente irritato i critici della signora Schroeder a destra, come il tenente colonnello Oliver North, che l’ha definita uno dei 25 politici più pericolosi del paese.

READ  Perez si è assicurato la pole mentre la caduta di Leclerc ha provocato la bandiera rossa

Una delle immagini pubbliche più durature della signora Schroeder è stata quella del suo pianto quando nel 1987 annunciò che non si sarebbe candidata alla presidenza. A un evento all’aperto a Denver, lei Era sopraffatto dall’emozione, si è premuta un fazzoletto sugli occhi e ad un certo punto ha appoggiato la testa sulla spalla del marito. Ciò ha indignato alcune femministe, che hanno affermato che le sue lacrime hanno rafforzato gli stereotipi e ostacolato la causa delle donne in cerca di una carica.

È un’accusa ironica contro una donna che tanto ha fatto per promuovere quella causa. La signora Schroeder è la prima donna eletta al Congresso dal Colorado e la prima donna a far parte del Comitato dei servizi armati. Fin dall’inizio ha dovuto combattere la palese discriminazione e ha dovuto affrontare domande su come avrebbe potuto funzionare come madre di due bambini piccoli, come madre e come legislatrice.

“Ho un cervello e un utero, e li uso entrambi”, ha risposto.

Una versione più lunga di questo necrologio sarà pubblicata in seguito.

Vivek Shankar Rapporto contribuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *