giovedì, 6 Maggio, 2021

Poche emozioni nella gara del Rocchi: Viterbese – Vibonese finisce 0-0

Viterbese (4-3-1-2): Daga; Baschirotto,Camilleri, Markic, Urso (68’ Falbo); Adopo (84’ Porru), Bensaja, Salandria; Palermo (k); Rossi, Simonelli (75’ Menghi M.). A disposizione: Bisogno, Bianchi, Mbende, Ricci, De Santis, Menghi E., Sibilia, Zanon, Besea, Porru. Allenatore: Roberto Taurino

Vibonese (4-4-2): Marson; Sciacca, Bachini, Redolfi (k), Ciotti; Laaribi Ambro, Tumbarello (68’ Cattaneo), Statella; Berardi (73’ Parigi), Plescia. A disposizione: Mengoni, Murati, La Ragione, Falla, Leone, Di Santo, Parigi, Mancino, Fomov. Allenatore: Giorgio Roselli

Arbitro Mattia Caldera di Como, assistenti Alessandro Antonio Boggiani di Monza e Sergiu Petrica Filip di Torino. Quarto uomo Valentina Finzi di Foligno.

Ammoniti: Simonelli, Markic, Bachini

Note: 3’ recupero pt, 4’ st

Veramente poco da raccontare di Viterbese – Vibonese, partita incolore e dalle poche emozioni che porta ai gialloblu un punto utile in chiave salvezza, ma che comunque lascia l’amaro in bocca per una vittoria che sarebbe stata alla portata dei padroni di casa se solo si fosse giocato su ritmi più intensi.

Avvio di gara con la Viterbese che cerca di approfittare di un paio di calci di punizione. Fase di studio da parte delle due avversarie, coi gialloblu più reattivi in attacco, ma senza pungere. Taurino cambia modulo a causa delle numerose assenze (oltre a Murilo e Tounkara squalificati danno forfait per infortunio Tassi, Bezziccheri e Ammari) e a centrocampo si affida al rombo con Palermo ineditamente vertice altro.

Il ritmo è basso, le difese fanno buona guardi e gli attacchi non pungono. Ergo: la gara riserva poche emozioni, al pari dei tiri in porta. Al 34’ Adopo sì procura una punizione da buona posizione, ma il tiro di Bensaja è debole e centrale e non impensierisce Marson. Al 42’ ci prova Rossi con un tiro forte e angolato, ma prevedibile.

Nel secondo tempo le due squadre sembrano stare disputando un’amichevole estiva. Gara accorta ma senza guizzi, con la noia a farla da padrone. Veramente poco da riportare in cronaca, con la Vibonese che non supera mai la metà campo e la Viterbese che non dà mai l’idea di poterla sbloccare.

Brividi nel finale per un’incursione in area di Statella, ma Camilleri fa buona guardia e salva tutto. Brividi zero, gioco poco, un punto a testa e si comincia a pensare al prossimo turno.

DI Eleonora Celestini

Eleonora Celestini
“Giornalisti si nasce e io modestamente lo nacqui”: passione e vocazione hanno scelto per me il mio mestiere, io ho solo assecondato il tutto con una laurea in Scienze della comunicazione e tanta gavetta sul campo, specie in ambito sportivo. Ho collaborato per anni al Corriere di Viterbo e sono stata dal 2010 al 2015 responsabile dell’ufficio stampa della Provincia di Viterbo. Mi sono occupata della comunicazione della As Viterbese Castrense e ho lavorato come redattore a ViterboNews24. Oggi mi occupo dell'area comunicazione di Confartigianato Imprese di Viterbo. Approdo nella redazione e di CuoriGialloblu perché no, al cuor proprio non si comanda

Leggi anche

Apre i battenti il primo store ufficiale della Viterbese

Taglio del nastro al nuovo point gialloblu. La Viterbese ha inaugurato oggi il suo primo …