mercoledì, 13 Novembre, 2019

Ripescaggi, cui prodest?

Venerdì 21 settembre sarà decisamente una data di non ritorno per quanto riguarda il campionato di Serie B e di conseguenza anche quello di Serie C. La sentenza che uscirà dal Collegio di Garanzia del CONI potrebbe sancire un vero e proprio terremoto.

Le possibili soluzioni sono tante e tutte comunque più o meno applicabili. Partendo dalla meno probabile, ovvero quella di una B a 24 squadre, passando per un format costituito da 22 partecipanti, una possibile soluzione di 20, ed infine lasciare invariato l’attuale di 19 squadre.

Le prime due opzioni, comporterebbero un problema non di poco conto, ovvero quello dei calendari, che dopo quattro giornate disputate non potrebbe più essere riformulato, se non azzerando tutto e ripartendo da zero.

L’ipotesi migliore sarebbe quella di un format a 20 squadre con la ripescata che andrebbe a disputare i recuperi strada facendo con le formazioni che precedentemente hanno usufruito del riposo. Questa opzione però potrebbe far tornare sul piede di guerra le altre formazioni, in quanto non si rispetterebbe l’organico previsto dalle normative vigenti che vuole una Serie B a 22 squadre.

Inimmaginabile però una conferma dell’attuale format voluto principalmente dal presidente Balata, con l’avvallo delle società attualmente in organico, favorevoli a questo format soprattutto per i maggiori incassi che comporta.

Non sarà una scelta facile quella che dovrà prendere il Consiglio di Garanzia, chiamato però a mettere in qualche modo la parola fine ad una situazione che sta prendendo i connotati di una commedia all’italiana.

DI Stefano Cordeschi

Avatar
Giornalista Pubblicista, vicedirettore di Calciopress.net, ha iniziato la sua avventura editoriale su web ideando e progettando siti internet, in modo particolare incentrati sulla Viterbese Calcio.

Leggi anche

Viterbese in streaming su Eleven Sports

Eleven Sports, per il quinto anno consecutivo, è broadcaster ufficiale del campionato di Serie C …