Roger Goodell parla della stagione di 18 partite della NFL e dei progressi nel franchise di Raiders di Tom Brady

Il commissario della NFL Roger Goodell ha affrontato diversi argomenti riguardanti la lega durante una conferenza stampa mercoledì, tra cui la stagione di 18 partite della NFL e lo stato del tentativo di Tom Brady di diventare proprietario di minoranza dei Las Vegas Raiders.

Per quanto riguarda una possibile stagione di 18 partite, che Goodell ha detto il mese scorso era il programma dei suoi sogni, il commissario ha detto mercoledì che l’argomento non è una discussione attiva. Tuttavia, ha detto che la lega sta pensando al programma di 18 partite in un “ambiente a lungo raggio” e, se ciò accade, la NFL “lo farà in un ambiente in cui riduciamo il numero di partite di preseason”.

“Pensiamo che sia un buon affare”, ha detto Goodell. “Meno partite della stagione e più partite della stagione regolare.”

Goodell ha acceso la conversazione il mese scorso quando ha lanciato l’idea di una stagione regolare di 18 partite e ha accorciato la preseason su “The Pat McAfee Show”. Una stagione regolare più lunga respingerebbe i playoff, con il risultato che il Super Bowl cadesse in un fine settimana festivo di tre giorni.

Atletico Il 30 aprile, un tale cambiamento di programma – un aumento da 17 a 18 partite e una riduzione da tre gare post-stagionali a due – è stato formulato nell’attuale accordo di contrattazione collettiva che durerà fino al 2030 e i proprietari della NFL e i leader della NFL Players Association non si sono nemmeno impegnati. nelle discussioni a riguardo.

Mercoledì, alla domanda su una tempistica per l’attuazione di tale programma, i commenti di Goodell hanno anche suggerito che potrebbe non essere immediato.

READ  Il Papa ai comici: aiutateci a sognare un mondo migliore

“Passare alla qualità e assicurarci di fare tutto il possibile per dare ai nostri tifosi ciò che vogliono, e loro ovviamente vogliono più calcio”, ha detto. “Ma non sono sicuro che vogliano più calcio precampionato.”

Goodall si è anche rivolto a Tom Brady che diventa proprietario di minoranza dei Raiders, dicendo che “si stanno facendo progressi” ma le parti stanno ancora risolvendo questioni, incluso l’accesso di Brady ad altre squadre per i suoi compiti di trasmissione Fox.

Il proprietario dei Raiders Mark Davis ha dichiarato a ESPN lo scorso maggio che lui e Brady erano “giunti a un accordo” per il futuro quarterback della Hall of Fame, in attesa dell’autorizzazione della NFL. Tuttavia, sono sorte domande poiché il sette volte campione del Super Bowl è pronto a iniziare la sua carriera televisiva come analista principale di Fox nella prima settimana della prossima stagione.

Lettura obbligatoria

(Foto: John Smolek/ICON Sportswire tramite Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *