martedì, 21 Settembre, 2021

Serie C, il Cosenza saluta e sale in B al posto del Chievo

Il TAR ha preso finora una sola decisione in chiave format Lega Pro. È quella riguardante il ChievoVerona per il quale è stata confermata la bocciatura a suo tempo decretata dalla Covisoc.

La FIGC del presidente Gabriele Gravina ha deliberato lo svincolo di tutti i tesserati del club gialloblù e la riammissione in Serie B del Cosenza. Un comunicato che chiude le porte della cadetteria al Chievo.

Il Chievo non molla. La società veneta del presidente Campedelli è pronta a ricorrere al Consiglio di Stato per far valere le proprie ragioni. Nella (molto remota) ipotesi che ottenga ragione sarebbe iscritto in sovrannumero in Serie B. Il paradosso è che non avrà più giocatori in rosa, considerato che la maggior parte si stanno già muovendo dopo lo svincolo deciso dalla Figc.  

Il problema ricadrebbe sulla Serie B di Balata che potrebbe iniziare il campionato con numero dispari di squadre iscritte. Il solito caos estivo di un calcio italiano che ancora non riesce a imboccare la via di una riforma strutturale, nonostante i ripetuti baratri agostani. E non solo.

DI Sergio Mutolo

Innamorato da una vita della Viterbese, prova a tenere viva in rete la 'grande 'storia del club'. Direttore responsabile di Calciopress su Cuori Gialloblu si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare riferimento alla Serie C, sempre dal punto di vista dei tifosi.

Leggi anche

Oggi il format della Serie C. La Figc ufficializza riammissioni e ripescaggi

Il Collegio di Garanzia del Coni ha bocciato il ricorso del Chievo Verona, che resta …