martedì, 3 Agosto, 2021

Serie C,la Covisoc deciderà format e composizione dei gironi

Sarà la Covisoc a decidere il format e la composizione dei gironi del prossimo campionato di Serie C. La Lega Pro di Firenze, guidata da Francesco Ghirelli, attende l’esito dei ricorsi inoltrati all’organo di verifica contabile dai sei club temporaneamente non ammessi ai rispettivi campionati di competenza.

L’iscrizione del Chievo in Serie B è stata bocciata. Il club veronese farà il ricorso, che sarà discusso entro cinque giorni. Nel caso in cui la Covisoc confermasse il suo parere, subentrerebbe il Cosenza. In tal modo si libererebbe un posto in terza serie nazionale.

In quanto alla serie C, il Gozzano ha da tempo rinunciato. I club bocciati, al momento, sono cinque. Si tratta di Carpi, Casertana, Novara, Paganese e Sambenedettese. I falchetti campani sono di fatto spacciati, perché alla domanda non è stata allegata la fideiussione. Per le altre quattro, i ricorsi alla Covisoc vanno inoltrati entro le ore 19 di martedì 13 luglio.

La situazione è dunque abbastanza fluida. Abbandonarsi a previsioni è assolutamente inutile. Per capire quale sarà il format della serie C a 60 squadra bisognerà attendere il parere definitivo della Covisoc e il completamento della procedura delle riammissioni (per Chievo e Casertana) e ripescaggi (per tutte le altre escluse in modo definitivo). Solo allora la Lega di Firenze passerà alla compilazione dei gironi.

Non resta che aspettare. Come sempre accade nelle lunghe estati caldi della Serie C.

DI Sergio Mutolo

Innamorato da una vita della Viterbese, prova a tenere viva in rete la 'grande 'storia del club'. Direttore responsabile di Calciopress su Cuori Gialloblu si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare riferimento alla Serie C, sempre dal punto di vista dei tifosi.

Leggi anche

Serie C, il Coni esclude quattro club. Solo la Paganese resta in Lega Pro

Il Collegio di Garanzia del Coni (nella foto) ha bocciato il ricorso del Chievo Verona, …