Spagna: un morto accoltellato in chiesa, indagati collegamenti terroristici

BARCELLONA, Spagna (AP) – Un uomo armato di coltello ha ucciso un sacrestano e ferito un prete in due chiese cattoliche nella città di Algeri prima di essere arrestato mercoledì, ha detto il ministero dell’Interno spagnolo. Le autorità stanno indagando sull’attacco come possibile atto di terrorismo.

Il sospetto è sotto la custodia della polizia nazionale spagnola. Il ministero non lo ha identificato.

Algeciras si trova vicino all’estremità meridionale della Spagna, dall’altra parte di una baia rispetto a Gibilterra. È sede di un importante porto con collegamenti in traghetto per il Nord Africa.

L’attacco è iniziato intorno alle 19:00 quando un uomo armato è entrato nella chiesa Maria Auxiliadora y San Isidro e ha aggredito un sacerdote, che è rimasto gravemente ferito, ha detto il ministero.

L’aggressore si è poi recato in una seconda chiesa, Nuestra Señora de la Palma, a cinque minuti a piedi, dove ha aggredito il sagrestano. Il sagrestano, il cui compito è quello di prendersi cura della chiesa, è corso in una pubblica piazza dove l’aggressore gli ha inflitto ferite mortali, ha detto il ministero.

Il municipio di Algeciras ha identificato il sacrestano come Diego Valencia e il sacerdote ferito come Antonio Rodriguez. Il municipio ha detto che è stato ricoverato in ospedale ed è in condizioni stabili.

I media locali hanno riferito che altri tre sono rimasti feriti.

Tribunale nazionale spagnolo, un giudice ha aperto un’inchiesta sull’atto di terrorismo.

Il ministero dell’Interno ha detto che la polizia sta indagando sull’incidente per determinare la “natura offensiva”. Non ha fornito dettagli sul movente dell’aggressore.

Il primo ministro spagnolo Pedro Sánchez si è unito all’ondata di sostegno.

READ  George Soros ha ceduto il controllo delle sue attività filantropiche e politiche al figlio Alex

“Voglio esprimere le mie più sentite condoglianze alle famiglie Sexton uccise nel terribile attacco di Algeciras”, ha scritto Sanchez su Twitter. Prego per la pronta guarigione dei feriti.

Francisco García, segretario generale del Sinodo dei vescovi spagnolo, ha scritto su Twitter: “Ho ricevuto con grande dolore la notizia dell’incidente di Algeciras”. La conferenza è un’organizzazione dei vescovi cattolici di Spagna a Roma.

“Questi sono momenti tristi di sofferenza, siamo uniti per le famiglie delle vittime e per la diocesi di Cadice”, ha aggiunto García.

Un giorno di lutto è stato dichiarato quando le bandiere del municipio sono state sventolate a mezz’asta.

“Siamo tutti sconvolti da queste azioni, che ci riempiono di dolore”, ha detto il sindaco Jose Landaluz. “Algeciras è sempre stata una città dove regnano l’unità e la tolleranza, anche se episodi come questo creano un’immagine che non corrisponde alla realtà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *