martedì, 24 Novembre, 2020

Tounkara entra e pareggia: Monopoli – Viterbese finisce 1-1

MONOPOLI (3-5-2): Pozzer; Bastrini; Arena, Mercadante; Lombardo (29’ Zambataro), Paolucci, Giorno, Vassallo (52’ Arlotti), Nicoletti; Marilungo, Montero. A disposizione: Oliveto, Arlotti, Antoniacci, Nina, Romoli, Basile. Allenatore: Giuseppe Scienza

VITERBESE (3-4-1-2): Daga; Markic, Ferrani, Mbende; De Santis (71’ Galardi), Palermo (71’ Menghi E.), De Falco (80’ Salandria), Falbo; Bezziccheri; Rossi, Calì (65’ Tounkara). A disposizione: Maraolo, Borsellini, Ricci, Macrì, Scalera, Besea. Allenatore: Alessandro Boccolini

Arbitro: Alberto Rubén Arena di Torre del Greco. Assistenti: Mirco Carpi Melchiorre di Orvieto, Tiziana Trasciatti di Foligno. Quarto uomo: Gino Garofalo di Torre del Greco.

Marcatori: 61’ Arena, 75’ Tounkara

Ammoniti: Bezziccheri, Palermo, Rossi, Arena, Mbende, Paolucci, Markic

Note: espulso Arena al 94’ per doppia ammonizione. Recupero 2’ pt, 4’ st

La Viterbese dura un solo tempo, ma trova nella ripresa un lampo di Tounkara che sigla l’1-1 finale della trasferta di Monopoli.

Nelle prime battute la cura Boccolini pare proprio funzionare. L’allenatore della Primavera chiamato a guidare i gialloblu cambia qualcosa nell’undici di partenza e sfrutta Bezziccheri dietro le punte per un inedito 3-4-1-2. La Viterbese sembra rigenerata e parte bene in avanti, sfruttando le possibilità derivate da qualche calcio piazzato. La squadra gialloblu sembra più mobile e reattiva rispetto a domenica scorsa e alle gare precedenti.

Il Monopoli si fa vedere al 15’ con un tiro dalla distanza altissimo di Montero. Al 16’ un tiro-cross di Markic non trova pronto Mbende che cicca davanti alla porta avversaria. Al 22’ Arena salva il Monopoli da un tentativo pericoloso di Rossi, servito bene da Bezziccheri. La Viterbese fraseggia di più, nonostante ancora la circolazione di palla sia lontana dai livelli richiesti e sulle fasce Falbo e De Santis restino ancora troppo statici e avulsi dal gioco corale.

Al 24’ Daga risponde a un tiro dalla distanza di Giorno mettendolo in angolo. Al 29’ Lombardi è costretto a lasciare il campo a Zambataro dopo uno scontro aereo con De Santis. La Viterbese sembra un’altra squadra: si impegna e corre, a dimostrazione che la scossa che ha dato il presidente Romano domenica con l’esonero di Maurizi e con la decisione di affidare la squadra a Boccolini ha sortito gli effetti sperati, almeno sotto il profilo del carattere e della grinta.

Al 38’ una bellissima battuta dalla grande distanza di capitan De Falco purtroppo finisce al lato della porta. Al 41’ Nicoletti ci prova con un pallonetto insidioso che vola alto sopra la traversa di Daga. Brivido al 43’: Bastrini da distanza ravvicinata tira ma non trova impreparato Daga, oggi impeccabile anche nelle uscite. Il primo tempo si chiude sullo 0-0 con il Monopoli in attacco: in questa prima frazione la Viterbese non ha prodotto grandi occasione da gol, ma ha giocato certamente i migliori 45’ minuti della stagione.

Nel secondo tempo però i gialloblu rientrano in campo meno brillanti. La Viterbese si allunga troppo e a tratti sembra di rivedere quella delle ultime uscite: lascia troppo campo alla manovra del Monopoli e si fa schiacciare nella propria metà campo. La condizione scadente del gruppo incide oltremodo e i gialloblu vanno presto a corto di fiato, arrivando sempre in ritardo. Ed ecco che al 61’ arriva il vantaggio dei padroni di casa: da calcio piazzato il cross di giorno favorisce il tocco di Arena che spiazza Daga. Il portiere gialloblu al 63’ evita la doppietta proprio di Arena, che colpisce di testa in elevazione, con un’ottima parata. Al 64’ ci prova Paolucci ma Daga salva ancora. Ora il Monopoli merita il vantaggio e cerca con insistenza il raddoppio.

La Viterbese d’altro canto è in bambola e non riesce a reagire: la squadra è giù di forma, a centrocampo Palermo e De Falco non sembrano tenere più la mediana. L’inerzia della partita la cambia l’ingresso di Tounkara, cambio azzeccato di Boccolini. Al 75’ segna proprio l’ex laziale, che si rivela la scelta giusta del tecnico della Viterbese: Mama ruba palla a Mercadante e tira una bordata su cui Pozzer poteva certamente fare meglio. È il gol dell’1-1 che premia i gialloblu.

Anche l’ingresso di Galardi velocizza la manovra offensiva e permette alla Viterbese di allentare la pressione del Monopoli, così come quello di Emanuele Menghi aggiunge più spessore sulla trequarti. Nel finale il Monopoli incalza ma senza incidere, restando in dieci quasi allo scadere per l’espulsione di Arena.

La Viterbese di Boccolini ha dato segni di miglioramento, ha dimostrato di giocare con più grinta e intensità e di crederci anche quando le forze per una condizione fisica in affanno stavano determinando l’ennesima sconfitta. Buona la prima per il giovane allenatore della Primavera, che a questo punto è sempre più in ballottaggio con Bruno Caneo per guidare la Viterbese nei prossimi mesi.

DI Eleonora Celestini

Eleonora Celestini
“Giornalisti si nasce e io modestamente lo nacqui”: passione e vocazione hanno scelto per me il mio mestiere, io ho solo assecondato il tutto con una laurea in Scienze della comunicazione e tanta gavetta sul campo, specie in ambito sportivo. Ho collaborato per anni al Corriere di Viterbo e sono stata dal 2010 al 2015 responsabile dell’ufficio stampa della Provincia di Viterbo. Mi sono occupata della comunicazione della As Viterbese Castrense e ho lavorato come redattore a ViterboNews24. Oggi mi occupo dell'area comunicazione di Confartigianato Imprese di Viterbo. Approdo nella redazione e di CuoriGialloblu perché no, al cuor proprio non si comanda

Leggi anche

I tifosi alla squadra: “Tirate fuori gli attributi e cominciate a correre”

Alla fine, su richiesta dei tifosi, i giocatori della Viterbese, guidati da mister Taurino hanno …