martedì, 11 Maggio, 2021

Viterbese, adesso viene il bello!

Finalmente la sosta natalizia si è conclusa. Non se ne poteva davvero più. Uno stop per niente utile, soprattutto dopo due mesi passati ai box per colpa della gestione disastrata della Lega Pro e del calcio italiano in generale. Chissà però che questo periodo non sia stato utile a mister Sottili per dare la quadra a una preparazione resa abborracciata dagli ozi di Grotte e dal cambio di allenatore in corsa. Siamo positivi. Cerchiamo di convincerci che le cose stanno così.

L’avversario di oggi è quanto di peggio potesse capitare per festeggiare la ripresa dell’attività agonistica. La Reggina viene da un rigenerante cambio societario, che ha rovesciato obiettivi e prospettive. Era già forte prima, figuriamoci ora che lo slancio della nuova proprietà sta pervadendo un ambiente malato di calcio che non attendeva altro per entusiasmarsi come ai bei tempi.

E però la Viterbese ha le sue belle carte da giocare, grazie a una rosa molto competitiva e finalmente tornata tutta a disposizione del tecnico di Figline. La striscia positiva di dicembre ha caricato l’ambiente gialloblù. Si confida in una rincorsa alle posizioni alte della classifica. Una possibilità concreta, considerata la caratura tecnica dei giocatori che oggi scenderanno in campo contro gli amaranto calabresi.

Sarà la prima gara di un tour de force pazzesco che, paradossalmente, potrebbe risolversi in un grande vantaggio per il club gialloblù. Dipende tutto dai risultati che saranno ottenuti sul campo, a cominciare da quello di oggi e dall’esito della gara di domenica contro la capolista Juve Stabia.La Viterbese potrebbe trasformarsi in un’arma letale, la vera mina vagante del girone.

Insomma, adesso viene il bello! Sarà una corsa a perdifiato, da vivere con intensità e partecipazione. L’auspicio è che i tifosi, soprattutto se arriveranno i risultati che tutti ci aspettiamo, si stringano all’unisono intorno alla squadra e alla proprietà.

Nessuna missione è impossibile per questa Viterbese costruita per primeggiare. Se la buena suerte sarà con noi, potremo toglierci tante soddisfazioni e dare uno schiaffo morale ai signori del calcio che hanno cercato di affossarci.

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Panchina gialloblu, tanti nomi sul taccuino del ds Facci

Il campionato per la Viterbese è finito, la squadra entro al fine di questa settimana …