venerdì, 22 Ottobre, 2021

Viterbese bella di sera: manita alla Casertana e salvezza raggiunta (5-2)


Viterbese (4-3-3): Daga; Baschirotto, Camilleri (87’ Bianchi), Mbende, Urso; Adopo (65’ Besea), Palermo (21’ Ammari, 87’ Bezziccheri), Salandria; Simonelli (65’ Tassi), Tounkara, Murilo. A disposizione: Bisogno, De Santis, Falbo, Rossi, Zanon, Menghi, Porru. Allenatore: Agenore Maurizi

Casertana (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Buschiazzo, Carillo, Del Grosso; Icardi (65’ Turchetta), Santoro, Matese (80’ Longo); Pacilli (65’ Izzillo), Matos (65’ Castaldo), Rosso (45’ Rillo). A disposizione: Dekic, Zivkovic, Ciriello, De Vivo, Varesanovic, Bordin, Polito. Allenatore: Federico Guidi.

Arbitro Adalberto Fiero di Pistoia, assistenti Lucia Abruzzese di Foggia e Santino Spina di Palermo. Quarto uomo Fabio Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto.

Marcatori: 2’ Mbende, 9’ Pacilli, 45’ Murilo, 55’ Matos, 64’ Simonelli, 67’ Tounkara, 90’ Tassi

Ammoniti Icardi, Camilleri, Del Grosso, Murilo, Daga

Note: espulso Del Grosso, Tounkara fallisce un calcio di rigore



La Viterbese torna alla vittoria dopo 10 giornate e lo calando contro la Casertana una cinquina che non solo premia con il gol l’intero reparto offensivo, ma che consegna finalmente ai gialloblu la salvezza matematica.

Cronaca Va subito in vantaggio la Viterbese: cross di Simonelli al 2’, di testa il cecchino Mbende non fallisce e insacca alle spalle di Avella. La Viterbese cerca subito il raddoppio con Murilo, che all’8 colpisce la traversa. Il vantaggio gialloblu dura pochi minuti, quando al 9’ uno splendido eurogol da 25 metri dell’ex Pacilli riporta subito la Casertana in parità.

Le due squadre sono vive e non si accontentano, rendendo la partita frizzante. Almeno fino al 22’, quando il capitano gialloblu Palermo deve lasciare il campo per infortunio: al suo posto fa il suo esordio stagionale Ammari.

La partita dopo i primi venti minuti sembra un po’ spegnersi, con la Viterbese che dovrebbe provare ad osare un po’ di più in fase di costruzione, e la Casertana che si rende pericolosa in diverse occasioni. Specie al 36’ quando Camilleri fa un’entrata killer su Matese e regala ai campani un calcio di punizione, che però Santoro spreca spedendo la palla in curva.

Al 42’ Murilo si procura un rigore facendosi atterrare in area da Buschiazzo, ma il tiro dagli undici metri di Tounkara è da dimenticare e Avella nega il vantaggio ai gialloblu. Ma quando tutto sembra perduto e il contraccolpo psicologico dietro l’angolo, è sempre il solito Murilo a dimostrarsi l’uomo della provvidenza per la Viterbese, che rimette la freccia: al 45’ scelta di tempo perfetta, svetta sul difensore della Casertana e di testa spiazza Avella. Nel finale concitato di primo tempo gli ospiti restano anche in 10 per l’espulsione di Del Grosso.

A inizio ripresa Murilo prende subito un giallo evitabile che gli costerà la squalifica con la Virtus Francavilla domenica prossima. La Viterbese contiene, però al 55’ fa harakiri e con la solita dormita della difesa, nonostante l’uomo in più, consente alla Casertana di prevenire al pareggio con Matos, servito da Pacilli. Incredibile il calo di concentrazione cornico dei gialloblu nel secondo tempo.

La Casertana non sembra in inferiorità numerica, è padrona del gioco a centrocampo, ma poi l’uomo in più viene fuori e la Viterbese con coraggio e personalità dilaga, chiudendo definitivamente i conti con i campani: al 64’ Tounkara con una finta lancia Urso faccia a faccia con Avella, ma l’esterno vede Simonelli meglio piazzato, lo serve e l’attaccante non sbaglia. Neanche il tempo di accusare il colpo per la Casertana che la Viterbese al 68’ cala il poker: ottimo il cross dell’esordiente Tassi per Tounkara, che confeziona un delizioso tacco alla Del Piero.

La partita sostanzialmente finisce qui, anche se la Viterbese nel finale ha più volte la possibilità di sfoderare la manita. E la trova col giovane Tassi al 90’: gol meritato, molto convincente l’esordio dell’attaccante gialloblu.

La Viterbese sale a quota 39, archivia una stagione per tanti aspetti disgraziata e conquista l’agognata salvezza matematica. Sipario.

DI Eleonora Celestini

“Giornalisti si nasce e io modestamente lo nacqui”: passione e vocazione hanno scelto per me il mio mestiere, io ho solo assecondato il tutto con una laurea in Scienze della comunicazione e tanta gavetta sul campo, specie in ambito sportivo. Ho collaborato per anni al Corriere di Viterbo e sono stata dal 2010 al 2015 responsabile dell’ufficio stampa della Provincia di Viterbo. Mi sono occupata della comunicazione della As Viterbese Castrense e ho lavorato come redattore a ViterboNews24. Oggi mi occupo dell'area comunicazione di Confartigianato Imprese di Viterbo. Approdo nella redazione e di CuoriGialloblu perché no, al cuor proprio non si comanda

Leggi anche

Viterbese – Grosseto, ecco i giocatori convocati da Raffaele

Sono 24 i calciatori convocati da mister Raffaele per Viterbese-Grosseto, gara valida per l’ottava  giornata …