domenica, 18 Aprile, 2021

Viterbese, che peccato! Il Monopoli recupera due volte il doppio vantaggio gialloblu: al Rocchi finisce 2-2

Viterbese – Monopoli 2-2

VITERBESE (4-3-3): Daga; Baschirotto, Markic, Camilleri, Urso (92’ Falbo); Adopo, Bensaja, Salandria (86’ Bezziccheri); Simonelli, Tounkara, Murilo. A disposizione: Bisogno, Bianchi, Mbende, Ricci, De Santis, Menghi E., Zanon, Menghi M., Besea, Porru. Allenatore: Roberto Taurino

MONOPOLI (3-5-2): Satalino, Riggio, Bizzotto, Liviero (71’ Guiebre); Vitteriti, Piccinni (59’ Vassallo) Iuliano (71’ Vignati), Paolucci, Zambataro; Soleri, De Paoli (80’ Starita). A disposizione: Oliveto, Alba, Nina, Basile. Allenatore: Giuseppe Scienza

Arbitro Simone Taricone di Perugia, assistenti Gabriele Bertelli di Busto Arsizio e Rosario Antonio Grasso di Acireale. Quarto uomo: Marco Ricci di Firenze.

Marcatori: 12’ Tounkara, 18’ Soleri (R)

Ammoniti: Tounkara, Iuliano, Salandria, Paolucci

Note: 1’ recupero pt, 4’ st; espulso dalla panchina il dg della Viterbese Francesco Pistolesi, espulso Paolucci per proteste

Peccato! La Viterbese va in vantaggio due volte e altrettante si fa subito raggiungere dal Monopoli: finisce 2-2 al “Rocchi” tra i gialloblu, autori di una delle migliori gare stagionali, e i pugliesi, meno brillanti dei padroni di casa ma bravi a crederci.

La cronaca Primi dieci minuti di studio, poi al 12’ arriva il graffio della pantera: Mamadou Tounkara, rientrato prima dalla lunga squalifica inflittagli dal giudice sportivo, approfitta di un harakiri difensivo del Monopoli e con un tocco delizioso anticipa il portiere pugliese e fa rotolare la palla in rete.

Dura poco però il vantaggio dei padroni di casa e la partita torna in parità al 18’ sempre per un altro episodio: Markic atterra Soleri in area e l’arbitro indica subito il dischetto. Impeccabile la trasformazione dello stesso Soleri, che spiazza  Daga e porta la gara sull’1-1.

La Viterbese gioca una gara più gradevole sotto il profilo tattico rispetto alle ultime uscite, grazie soprattutto alla presenza grintosa di Adopo e alle incursioni di Murilo. Proprio il brasiliano si metterà in mostra al 32’ con una rovesciata in area, troppo debole e facile da intercettare per Satalino.

L’arbitro lascia un po’ troppo correre sui falli duri del Monopoli, senza estrarre i cartellini, e a farne le spese è Bensaja, colpito duro a centrocampo da un avversario: il capitano della Viterbese protesta ma Taurino lo redarguisce duro dalla panchina invitandolo a non continuare a protestare, pena la sostituzione. La Viterbese guadagna due corner che sfrutta male, e il primo tempo si chiude senza emozioni.

Nella ripresa la Viterbese riparte con intenzione, prima con Tounkara – che becca il giallo e salterà la gara con la Juve Stabia – poi con Simonelli, atterrato da Iuliano. Ci prova Salandria con un calcio al volo che finisce, deviato, di poco fuori. Sugli sviluppi del corner la Viterbese reclama un penalty per una vistosa trattenuta su Tounkara.

Episodio dubbio al 62’: Murilo in percussione arriva sul fondo, serie di rimpalli rocamboleschi  della difesa del Monopoli e la palla arriva sui piedi di Tounkara, che la mette all’incrocio e colpisce l’interno della traversa. La palla ricade fuori, secondo l’assistente dell’arbitro, ma la Viterbese protesta chiedendo la convalida.

Al 69’ Daga non trattiene la respinta sul tiro di De Paoli, ma Markic spazza in corner. A portare in vantaggio di nuovo la Viterbese ci pensa al 78’ il migliore dei gialloblu, Murilo, che insacca di testa un pallone toccato da Markic sugli sviluppi di un corner.

Come nel caso del primo vantaggio, la gioia gialloblu dura poco, stavolta meno di due minuti: il neo entrato Starita all’80’ ristabilisce la parità approfittando di una serie di rimpalli e battendo di sinistro, sul suo palo, il portiere gialloblu, non impeccabile in questa circostanza.

Nel finale la Viterbese ci prova, attaccando da squadra in maniera compatta. Diverse le occasioni negli ultimi minuti di gara per i gialloblu, che però non trovano la via della porta neanche con la superiorità numerica dopo l’espulsione di Paolucci per proteste. Al Rocchi finisce 2-2, e alla Viterbese resta l’amaro in bocca per un Buona occasione persa nonostante una prova soddisfacente.

 

DI Eleonora Celestini

Eleonora Celestini
“Giornalisti si nasce e io modestamente lo nacqui”: passione e vocazione hanno scelto per me il mio mestiere, io ho solo assecondato il tutto con una laurea in Scienze della comunicazione e tanta gavetta sul campo, specie in ambito sportivo. Ho collaborato per anni al Corriere di Viterbo e sono stata dal 2010 al 2015 responsabile dell’ufficio stampa della Provincia di Viterbo. Mi sono occupata della comunicazione della As Viterbese Castrense e ho lavorato come redattore a ViterboNews24. Oggi mi occupo dell'area comunicazione di Confartigianato Imprese di Viterbo. Approdo nella redazione e di CuoriGialloblu perché no, al cuor proprio non si comanda

Leggi anche

Terremoto Viterbese: via Taurino, torna Maurizi

La società U.S. Viterbese 1908  comunica l’esonero di mister Roberto Taurino. Il club gialloblu intende …