mercoledì, 30 Settembre, 2020
Alex Valentini nuovo portiere della Viterbese

Viterbese, chi è Alex Valentini

Alex Valentini è nato a Guastalla (RE) il 05/04/1988. È alto 1,88 per 80 chilogrammi di peso. Occupa il ruolo di portiere. Sarà inserito nella rosa della Viterbese come over. Finora ha totalizzato 227 presenze nei campionati professionistici (160 da titolare).

Cresce nel settore giovanile del Mantova quando la società virgiliana gioca ancora in serie B. Nel biennio 2005-07, oltre a essere portiere titolare della formazione Primavera, fa anche da terzo in prima squadra. Nella stagione 2007-2008 passa alla Sambonifacese in serie D, scende in campo 33 volte e centra la storica promozione in C2. Nel campionato 2008-09, sempre con la maglia della Sambonifacese, colleziona 22 e nel gennaio 2010 si trasferisce in C2 alla Pro Sesto dove gioca 13 partite. 

Nel 2010-11 passa alla Pro Vercelli e, in tre stagioni consecutive, sale con il club piemontese dalla C2 (31 presenze) alla C1 (33 presenze ) per approdare infine in serie B (40 presenze).

L’anno dopo si trasferisce allo Spezia in C1, ma gioca solo 4 volte. Nel 2014-15 torna in serie B con il Cittadella e difende in 23 gare la porta del club veneto. Nel 2015-16 passa al Lugano (serie A svizzera), ma viene utilizzato solo in 8 partite.

Nella stagione 2016-17 rientra allo Spezia in serie B, senza però scendere mai in campo. Nel 2017-18 lo ritroviamo in serie C al Vicenza (dove colleziona 35 partite). Quest’anno inizia la stagione con la maglia della Triestina in serie C, scendendo in campo 18 volte. L’arrivo di Offredi gli sbarra la strada della porta alabardata e si trasferisce alla Viterbese nella finestra invernale del mercato.

DI Redazione

Avatar
La Redazione di Cuorigialloblu si occupa della gestione degli articoli pubblicati dai propri Redattori, e presta attenzione a tutto quanto ruota attorno ai colori gialloblu

Leggi anche

Mercato Viterbese, come cambia la rosa?

Oggi chiude l’interminabile finestra di gennaio del calciomercato. Fermo restando che ci sembra un’idea folle …