martedì, 13 Aprile, 2021

Viterbese, ci sarebbe un progetto da completare

Dopo la conquista di un trofeo prestigioso come la Coppa Italia Serie C, che fa bella mostra di sè nella bacheca gialloblù, i tifosi avevano sperato in un rompete le righe meno obliquo e traumatico >>> leggi QUI.

Accade invece che vicende extracalcistiche si mettano di traverso e rendano nebuloso il futuro della Viterbese. Non è certamente quanto faceva presagire il doppio sold out consecutivo del Rocchi, nelle gare interne con il Monza e con l’Arezzo.

Il bello doveva venire proprio adesso. L’obiettivo era mettersi al lavoro per completare il progetto gialloblù volto al radicamento del club nel territorio. Un impegno foriero di grandi soddisfazioni per tutti, se correttamente gestito. Cosa c’è di meglio se non essere attivamente coinvolti in qualcosa che può lasciare il segno e rafforzare il ruolo sociale del calcio?

Sotto questo aspetto la riflessione di una tifosa storica come Paola Piacentini contiene, in nuce, una serie di proposte che sono solo la punta dell’iceberg >>> leggi QUI. Il suo pensiero dimostra a che livelli possa arrivare il senso di appartenenza. Quali sconfinate praterie si possano aprire, in caso di proficua collaborazione con le varie componenti del territorio.

Sarebbe il caso di adoperarsi ai massimi livelli perchè quello di Paola Piacentini non resti solo un sogno. Il progetto gialloblù riprenderà a volare oppure è destinato a sfumare?

Bisogna quantomeno provarci. Alla fine, le cose andranno come dovevano andare. Raccoglieremo quanto la buena suerte ha deciso di riservarci. La speranza è che non torni a prevalere la mala suerte. Ci accompagna da troppi e troppi anni. Sarebbe l’ora che si tenesse, per un bel pezzo, lontana da queste latitudini.

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Anche il calcio tornerà a ballare

Molti anni fa (era il 2009) mi capitò di assistere allo spettacolo di Marco Paolini, …