martedì, 15 Giugno, 2021

Viterbese, così si rischia grosso

Senza la vittoria della Coppa Italia, dopo la sconfitta di oggi contro il Potenza, la Viterbese rischia di compromettere seriamente l’aggancio ai play off anche dalle ultime posizioni utili.

Ok la necessità del turnover in vista della trasferta di Monza, ma stavolta la mentalità e l’atteggiamento rinunciatario della squadra, scesa in campo chiaramente per un pari e incapace di proporre qualche azione di gioco degna di nota, sono i veri responsabili della sconfitta.

Insieme ad una lettura tattica stavolta non impeccabile: che fosse necessario tenere un uomo fisso su Emerson, bravo a tirare a porta da ogni parte del campo e trascinatore dei suoi, era stato evidente sin dai minuti iniziali, senza contare la supremazia in campo del Potenza sin dalle prime fasi della gara. L’intensità ha fatto la differenza: i padroni di casa hanno giocato con più attenzione e cattiveria, mancate invece completamente ad una Viterbese a spasso spaesata e lenta per il campo.

“Bisogna puntare sulla Coppa” sono parole ovvie e scontate, ma che sia contro la Cavese sia oggi contro il Potenza hanno avuto un effetto boomerang sull’equilibrio emotivo di una squadra già fisicamente stanca e alla disperata ricerca di una carica per dare tutto in questo ultimo scorcio della regular season. Suonano come un alibi, francamente inconcepibile.

La Viterbese a Potenza, e anche nel recupero di mercoledì scorso, ha perso a causa non tanto degli errori dei singoli, che pur ci sono stati, quanto di un atteggiamento rinunciatario. Che, qualora la Coppa Italia andasse al Monza, rischia però di costare ai gialloblu anche i play off.

Danno e beffa che speriamo con il cuore di evitare, ma per farlo bisogna cambiare marcia. E mentalità. Se non si vuole fare, come si dice a Viterbo, la fine del cerasaro.

DI Eleonora Celestini

Eleonora Celestini
“Giornalisti si nasce e io modestamente lo nacqui”: passione e vocazione hanno scelto per me il mio mestiere, io ho solo assecondato il tutto con una laurea in Scienze della comunicazione e tanta gavetta sul campo, specie in ambito sportivo. Ho collaborato per anni al Corriere di Viterbo e sono stata dal 2010 al 2015 responsabile dell’ufficio stampa della Provincia di Viterbo. Mi sono occupata della comunicazione della As Viterbese Castrense e ho lavorato come redattore a ViterboNews24. Oggi mi occupo dell'area comunicazione di Confartigianato Imprese di Viterbo. Approdo nella redazione e di CuoriGialloblu perché no, al cuor proprio non si comanda

Leggi anche

“Rocchi” al Monterosi, la Viterbese frena: “Niente di definito”

La Viterbese 1908 comunica che, sebbene sia in corso una trattativa con la società Monterosi …