Viterbese, dal Lecce ecco Tsonev - Viterbese Calcio News- Cuori Gialloblu
domenica, 24 Marzo, 2019
Ultime notizie
Viterbese, dal Lecce ecco Tsonev
Foto: Luca Prosperoni

Viterbese, dal Lecce ecco Tsonev

Radoslav Tsonev è un nuovo giocatore della Viterbese. Arriva in prestito secco e raggiungerà gli amici Saraniti e Pacilli con cui ha vissuto la vittoriosa cavalcata della scorsa stagione al Lecce.

Questa la nota del club giallorosso: “L’US Lecce comunica di aver ceduto, a titolo temporaneo, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Radoslav Tsonev all’AS Viterbese Castrense“.

Ma chi è il nuovo acquisto gialloblu?

Nato a Blagoevgrad in Bulgaria, il centrocampista classe ’95, predilige la zona centrale del campo, ma non disdegna quella da interno che proprio a Lecce ha occupato più volte. Dopo alcune stagioni vissute allo Levski Sofia, giunge in Italia, al Lecce, con cui vincerà appunto il campionato di Serie C.

Vanta inoltre anche presente nelle selezioni Under del proprio paese, a partire dalla formazione U 17 per approdare a quella U 21 passando dall’Under 19. Totalizzando in tutto 23 presenze condite da due reti. Sul giocatore ha espresso apprezzamenti anche l’attuale tecnico del Lecce ed ex indimenticato gialloblu, Fabio Liverani.

Colpo grosso quindi della proprietà gialloblu, che porta alla corte di Sottili un giocatore, giovane, ma già in grado di portare corsa, tecnica e tanta personalità. Cosa poi di non poco conto, la sua predisposizione a vedere la porta avversaria, ma anche gestire con precisione l’ultimo passaggio. Un rinforzo importante, che verosimilmente aprirà le porte alla cessione di Bovo, autore di un inizio di stagione alquanto sfortunato.

DI Redazione

Avatar
La Redazione di Cuorigialloblu si occupa della gestione degli articoli pubblicati dai propri Redattori, e presta attenzione a tutto quanto ruota attorno ai colori gialloblu

Leggi anche

Viterbese, quando il gruppo è granitico

Viterbese, quando il gruppo è granitico

Come abbiamo scritto, Calabro ha cambiato faccia alla Viterbese >>> LEGGI QUI. La società, grazie …