martedì, 13 Aprile, 2021

Viterbese, due botti e tre punti

Arriva la vittoria esterna per la Viterbese di mister Sottili, che anticipa di ventiquattro ore i botti di fine anno. Un 2 a 0 che dà continuità di risultati a una formazione che pian piano sta prendendo sempre più fiducia nei propri mezzi (nella foto, tifosi gialloblù a Lentini).

A risolvere una gara complicata ci pensa Pacilli direttamente su calcio di rigore, decretato dal signor Cascone di Nocera per un evidente fallo di mano in area di Marano. Il raddoppio è merito di Polidori, entrato in campo nella ripresa al posto di Saraniti, che sfrutta al meglio un suggerimento di Vandeputte anticipando l’intera difesa del Sicula.

Una gara complicata, dicevamo. La Sicula Leonzio è stata brava nella prima frazione di gioco a imbrigliare la manovra dei gialloblu, con continui falli a spezzettare la manovra dei laziali. A onor del vero ci mette del suo anche la Viterbese, che mai riesce ad alzare il ritmo di gioco.

Nella ripresa la musica cambia. La Viterbese entra in campo con maggior determinazione e i frutti si raccolgono subito. Palla in area da corner, Narciso smanaccia la palla che arriva a Bismark, il quale in rovesciata trova le braccia aperte di Marano. Dal dischetto Pacilli insacca la rete del vantaggio.

La girandola di sostituzioni da una parte e dall’altra porta giovamenti solamente in casa gialloblu. E proprio due neo entrati, Vandeputte e Polidori, confezionano il raddoppio della Viterbese. Il prosieguo della gara vede i padroni di casa alla ricerca della rete che riaprirebbe la partita, ma la manovra bianconera appare disordinata e sterile.

Arrivano quindi altri tre punti in una classifica che, partita dopo partita, prende sempre più corpo. Ora la sosta e il calciomercato, già in piena attività, porteranno la Viterbese verso il tour de force che la vedrà impegnata ogni tre giorni per un paio di mesi. Un test assai probante per i ragazzi di Sottili che comunque, anche a Lentini, hanno saputo lottare palla su palla.

Sicula Leonzio-Viterbese 0-2

SICULA LEONZIO (4-3-2-1): Narciso; M. Esposito, De Rossi, Aquilanti, Squillace; Marano, G. Esposito (66′ Cozza), D’Angelo (66′ Vitale); Gammone, Sainz-Maza; Ripa. A disp.: Polverino, Brunetti, Talarico, Petta, Palermo, De Felice, Russo. All. Torrente.

VITERBESE (4-3-2-1): Forte; De Giorgi, Sini, Rinaldi, De Vito; Damiani, Palermo, Baldassin; Bismark (63′ Vandeputte); Pacilli (73′ Zerbin), Saraniti (73′ Polidori). A disp.: Micheli, Schaeper, Messina, Atanasov, Milillo, Perri, Artioli, Bovo, Cenciarelli. All. Sottili.

ARBITRO: Cascone di Nocera (Piedipalumbo-Festa)
MARCATORI: 54′ Pacilli, 77′ Polidori

DI Stefano Cordeschi

Avatar
Giornalista Pubblicista, vicedirettore di Calciopress.net, ha iniziato la sua avventura editoriale su web ideando e progettando siti internet, in modo particolare incentrati sulla Viterbese Calcio.

Leggi anche

La Viterbese spreca, il Catania vince: al “Massimino” finisce 1-0

Al “Massimino” decide una punizione magistrale di Dall’Oglio e la Viterbese cede di misura al …