martedì, 13 Aprile, 2021

Viterbese e ‘calciatori temporanei’, una opzione

Quest’anno la cosiddetta lista calciatori, da depositare presso la Lega Pro di Firenze guidata dal presidente Francesco Ghirelli, è stata sottoposta a una profonda modifica.

Innanzitutto, il numero di over inseribili nella rosa sarà illimitato. In quanto ai giovani calciatori in prestito da squadre di serie A e serie B è cambiato tutto >>> LEGGI QUI le nuove regole sul minutaggio.

Per accedere ai contributi della Lega sul base delle norme che regoleranno il minutaggio sarà necessario dunque:

  • tenere in campo in ogni partita e in contemporanea, fino a un massimo di quattro ragazzi per volta nati dopo il primo gennaio 1998 su un massimo di sei che possono essere inseriti nella “lista calciatori temporanei”;
  • impegnarli, nel corso di ogni gara, da un minimo di 270 minuti fino a un massimo di 450 minuti.

Se il minutaggio sarà correttamente gestito e i calciatori “temporanei” saranno impiegati in modo costante in tutte le partite, sulla base dei complicati calcoli allegati alla nuova normativa e utilizzando anche giovani del proprio vivaio, si potrebbe arrivare a raccogliere fino a 500mila euro di contributi.

Una tale ipotesi comporta:

  • l’ingaggio di calciatori “temporanei” di alto profilo utilizzabili costantemente per novanta minuti in ogni partita di campionato (il minutaggio minimo è stato portato a 270 minuti/gara per ognuno dei 4 giocatori impiegati in contemporanea);
  • una organizzazione societaria (nella foto il direttore generale Diego Foresti) e di “scouting” all’altezza delle nuove regole;
  • la creazione di un vivaio ad hoc da cui pescare elementi in grado di contribuire a un incremento del 150% dell’importo dei contributi.

Una bella sfida, sia a livello di corretta gestione del budget che di effettiva crescita dei giovani calciatori, in una categoria destinata a tornare “formativa” come sarà la terza serie nazionale del futuro >>> LEGGI QUI.

DI Sergio Mutolo

Sergio Mutolo
Innamorato da una vita dei colori gialloblù, prova a tenere viva in rete la "grande storia del club". Su Calciopress si dedica alle criticità del sistema calcio, con particolare attenzione alla Serie C, sempre schierato dalla parte dei tifosi.

Leggi anche

Anche il calcio tornerà a ballare

Molti anni fa (era il 2009) mi capitò di assistere allo spettacolo di Marco Paolini, …