Viterbese e lo stratega Antonio Calabro - Viterbese Calcio News- Cuori Gialloblu
sabato, 20 Aprile, 2019
Ultime notizie

Viterbese e lo stratega Antonio Calabro

Raramente. Lo ammetto: raramente alle latitudini del Rocchi ho visto – nella mia ormai pluriennale esperienza al seguito della Viterbese – un tecnico capace di leggere la gara e di apportare gli accorgimenti tattici al pari di Antonio Calabro. Il capolavoro di Atanasov, “cecchino con licenza di uccidere”, spostato in fase offensiva nel momento finale della gara col Catanzaro, che ha poi propiziato il finale 2-2, è solo l’ultima delle perle tattiche a cui il tecnico salentino ci ha abituato in questi mesi. Un pareggio che, bisogna dirlo, va più stretto ai gialloblu che ai calabresi per quello che si è visto in campo, ma che per come si era messa la partita è un risultato davvero straordinario.

Un risultato che rende merito a un gruppo che tiene los huevos e che, grazie soprattutto al carattere del proprio allenatore, ha saputo tirarsi fuori dai guai, tornando in corsa per obiettivi importanti. Calabro si è caricato la Viterbese sulle spalle e l’ha trasformata in una compagine coraggiosa e indomita, pronta a giocarsela a viso aperto con ogni avversaria. E di questo anche una scettica come me, che inizialmente aveva storto la bocca davanti all’ortodossia del 3-5-2, gliene rende volentieri merito.

La Viterbese può vincere la Coppa Italia. Dopo la partita di oggi col Catanzaro ne sono ancora più convinta. Tifare Monza sperando che i brianzoli arrivino terzi in campionato da parte dei supporters di casa nostra è lecito, perché questo significherebbe per la Viterbese in ogni caso un paracadute in chiave play off. Cosa non da poco. Ma nella duplice finale, nonostante davanti si troveranno giocatori di categoria superiore, gli uomini di Calabro certamente scenderanno in campo per portarla a casa, la Coppa Italia. Con la grinta del leone che l’allenatore ha saputo trasmettere loro.

DI Eleonora Celestini

Eleonora Celestini
“Giornalisti si nasce e io modestamente lo nacqui”: passione e vocazione hanno scelto per me il mio mestiere, io ho solo assecondato il tutto con una laurea in Scienze della comunicazione e tanta gavetta sul campo, specie in ambito sportivo. Ho collaborato per anni al Corriere di Viterbo e sono stata dal 2010 al 2015 responsabile dell’ufficio stampa della Provincia di Viterbo. Mi sono occupata della comunicazione della As Viterbese Castrense e ho lavorato come redattore a ViterboNews24. Approdo nella redazione e di CuoriGialloblu perché no, al cuor proprio non si comanda

Leggi anche

Viterbese-Cavese, le ultime dai ritiri

Si gioca mercoledì 17 aprile allo stadio Rocchi la gara Viterbese-Cavese, valida come recupero della …